Massimo Bogianckino sindaco di Firenze 1985-1989
Autori e curatori
Contributi
Silvia Asso, Franco Camarlinghi, Alessandra Frontani, Giuseppina Carla Romby
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2015   (Codice editore 541.26)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891708526
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891724175
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Alla luce di una documentazione inedita, depositata presso la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati di Firenze, il volume illustra tutti i risvolti e le implicazioni dell’esperienza di Massimo Bogianckino come sindaco di Firenze (1985-1989), un classico caso di grande uomo di cultura, noto a livello internazionale, prestato alla politica.
Utili Link
Corriere Fiorentino Un ritorno pericoloso (di Paolo Ermini)… Vedi...
Corriere Fiorentino "Caro Bogiankino". Firmato Oriana (di Mauro Bonciani)… Vedi...
Corriere Fiorentino Il sindaco che provò a cambiare Firenze (di Franco Camarlinghi)… Vedi...
Cittametropolitana.it Recensione… Vedi...
Presentazione del volume

Massimo Bogianckino, sindaco di Firenze dal 1985 al 1989, rappresenta un classico esempio di grande uomo di cultura, noto a livello internazionale, prestato alla politica.
L'esperienza di sindaco fu per lui coinvolgente e alla fine deludente, come spesso accade a chi non è abituato ai riti e alle insidie della politica. La grande operazione urbanistica, alla quale Bogianckino legò il suo impegno amministrativo - il famoso passaggio a Nord-Ovest -, fu sacrificata per calcoli politici del partito di maggioranza. Il Pci, infatti, non approfittò della inedita composizione della giunta fiorentina (Pci, socialisti, socialdemocratici e liberali) per creare una prospettiva di alternativa politica nazionale. Quella scelta ebbe serie conseguenze nello sviluppo della città e nella sua configurazione metropolitana.
Il volume illustra, anche alla luce di una documentazione inedita, depositata presso la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati di Firenze, i risvolti e le implicazioni di quell'esperienza che non può essere dimenticata.

Zeffiro Ciuffoletti è professore ordinario di Storia contemporanea presso l'Università degli Studi di Firenze. Si occupa di storia politica e sociale. È autore di opere sulla storia del socialismo, curatore dell'epistolario dei fratelli Rosselli, nonché autore di saggi su Carlo e Nello Rosselli. Ha insegnato in vari College americani sia nelle sedi fiorentine che negli Usa (Middlebury College, Smith College). È Accademico dei Georgofili, nonché vicepresidente della Società Toscana per la Storia del Risorgimento e membro di altri sodalizi scientifici e culturali.

Indice
Franco Camarlinghi, Presentazione
Avvertenza e abbreviazioni
Introduzione
Firenze: una città contesa
Le elezioni amministrative del 1985: Massimo Bogianckino a Palazzo Vecchio
Un passaggio ad alto rischio
Giuseppina Carla Romby, "I piani regolatori restano sogni". Appunti sul piano urbanistico di Firenze, lo sviluppo a Nord-Ovest e il ruolo del sindaco Bogianckino
Silvia Asso,
Selezione fotografica
Alessandra Frontani, Appendice documentaria
Indice dei nomi.