Lo scapigliato in Archivio. Sulla narrativa di Giuseppe Rovani

Autori e curatori
Collana
Argomenti
Livello
Dati
pp. 176,      1a edizione  1994   (Codice editore 1052.19)

Lo scapigliato in Archivio. Sulla narrativa di Giuseppe Rovani
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26.50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820484347

Presentazione del volume

Il libro delinea il profilo e l'opera di Giuseppe Rovani, scrittore abbastanza conosciuto e frequentato, ma al tempo stesso vittima della sua leggenda: a partire dalla Rovaniana di Carlo Dossi la lunga scia di inchiostro che lo ha accompagnato fino ai giorni nostri ha spesso preferito il personaggio irregolare piuttosto che la figura di scrittore singolarmente nuovo.

Nella parabola di Rovani il culmine indiscusso resta il grande affresco dei Cento anni romanzo qui esaminato da una doppia angolazione. Da un lato l'attenta analisi testuale fa emergere l'impianto e la dinamica compositiva; dall'altro lato e nell'ottica del suo autore, viene evidenziata la teoria, che si impone con questo testo, del romanzo come movimentato luogo scenico aperto al pubblico.

Giuseppe Rovani è legato per molti versi al Settecento, è uno scrittore innamorato di Rossini e suggestionato da Sterne, un modello composito per gli scapigliati anche grazie alla sua attenzione al magistero di Cattaneo.

Dopo la palinodia del venerato Manzoni (Del romanzo storico) egli riesce, unico accanto a Nievo nella intricata selva dei romanzieri coevi, a trovare una soluzione narrativa originale, in grado di competere con i romanzi d'oltralpe.

Indice

• Notizia bibliografica

• Introduzione

• Dall'«età dell'innocenza» alle «promesse gigantesche e presontuose»
* La scia di Manzoni e la nuova rotta: la difficile collocazione critica di Rovani
* Le premesse dei Cento anni: Lamberto Malatesta
* Valenzia Candiano
* Manfredo Palavicino

IL ROMANZO DI TUTTA LA VITA
• Parte prima
* La prima riga del romanzo
* «E qui "finalmente" la nostra storia si chiude»: le implicazioni sterniane e la caduta di un avverbio
* La «verità» e «l'alito di poesia»
* Notazioni di regia e ragguagli d'autore il romanzo-circo, il romanzo-battaglia, il romanzo-quadro)
* Il testimone della storia
* La storia nel romanzo: Napoleone, il ministro Prina, Daniele Manin

• Parte seconda
* Le figure principali del quadro. Puledre e cavalle, pollastrone e tortorelle: le figure femminili dei Cento anni
* La famiglia e l'amore
* Le tre età della donna, l'amore e l'incesto
* L'arte, l'intrigo e l'amore
* La privazione dell'amore e i delitti della famiglia
* L'altra metà della storia: gli abitanti maschili del romanzo
* L'intermezzo farsesco del romanzo: il tenore Amorevoli (l'occulta passione delle donne), la sua «spalla», il conte V...
* Il percorso più lungo: le orbite del Galantino
* Profili d'autore: Verri, Parini, Foscolo, Rossini




* La geografia dei Cento anni: Milano, Venezia, Roma e Parigi

• La coda del romanzo e l'estrema divagazione
* Indice dei nomi






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi