Numeri surreali. Come due ex studenti scoprirono la matematica pura e trovarono la vera felicità
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 116,      1a edizione  2016   (Codice editore 46.4)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891728012

In breve
Questo curioso racconto matematico, scritto da uno dei più famosi padri dell’informatica, rappresenta un originale tentativo di esplorare, in forma dialogica, la teoria sviluppata dal matematico John Conway dei cosiddetti “numeri surreali”. Lo scopo di Knuth, tuttavia, non è quello di insegnare la teoria di Conway, quanto quello di mettere in risalto la natura creativa dell’esposizione matematica.
Presentazione del volume

Pubblicato per la prima volta nel 1974, questo curioso racconto matematico, scritto da uno dei più famosi padri dell'informatica, rappresenta un originale tentativo di esplorare, in forma dialogica, la teoria sviluppata dal matematico John Conway dei cosiddetti "numeri surreali": la collezione più naturale di numeri che contiene sia i reali sia gli infinitesimi e gli infiniti nel senso di Cantor.
I due studenti protagonisti del racconto in un'isola deserta si imbattono in una pietra che porta una misteriosa iscrizione: "In principio tutto era vuoto, e Conway cominciò a creare i numeri. Conway disse: 'Ci siano due regole che producono tutti i numeri, grandi e piccoli'...". I due studenti passeranno tutto il tempo a decifrare l'iscrizione e a sviluppare la teoria, partendo da queste due regole, relative al... vuoto.
Lo scopo di Knuth, tuttavia, non è quello di insegnare la teoria di Conway, quanto quello di mettere in risalto la natura creativa dell'esposizione matematica e aiutare a superare la mancanza di preparazione al lavoro di ricerca.
Così, mentre i due protagonisti esplorano gradualmente e costruiscono il sistema dei numeri surreali, l'autore registra le loro false partenze, i tentativi, le frustrazioni e le buone idee, con una rappresentazione ragionevolmente fedele dei principi e delle tecniche, così come della passione e dello spirito, che animano i ricercatori.
Scrive l'autore in un post scriptum: "Il modo migliore di comunicare le tecniche della ricerca matematica è probabilmente quello di presentare un caso studio in maniera dettagliata. Il recente approccio di Conway ai numeri mi è sembrato il mezzo perfetto per illustrare gli aspetti più significativi delle esplorazioni matematiche, poiché si tratta di una teoria ricca, pressoché autosufficiente, ma con stretti legami sia con l'algebra sia con l'analisi e ancora largamente inesplorata".

Donald E. Knuth, Professore emerito presso la Stanford University, è uno dei più noti e apprezzati studiosi di matematica e di informatica, considerato "il padre dell'analisi degli algoritmi". È autore di numerosi lavori, in particolare della monumentale opera in più volumi The Art of Computer Programming, nonché il creatore del sistema di scrittura Te?, universalmente adottato dai matematici.

Indice
Francesco Oliveri, Prefazione all'edizione italiana
La Pietra
Simboli
Dimostrazioni
Numeri cattivi
Progressi
Il terzo giorno
Scoperta
Addizione
La risposta
Teoremi
La proposta
Disastro
Recupero
L'universo
Infinito
Moltiplicazione
Post scriptum




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi

Segnalazioni

Pubblicità