Economia del benessere e democrazia

Contributi
J. K. Arrow, A. Bergson, D. Black, H. R. Bowen, J. M. Buchanan, B. Contini, B. De Finetti, D. Ellsberg, Dev. Graaff, K. Inada, C. Jessua, H. Leibenstein, I. M. Little, E. J. Mishan, R. A. Musgrave, Olson Jr., J. Rothenberg, P. A. Samuelson, A. K. Sen, G. Tullock, K. Wicksell
Argomenti
Livello
Dati
pp. 864,      1a edizione  1972   (Codice editore 362.13)

Economia del benessere e democrazia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 83,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla

Presentazione del volume

Indice

• F. Forte e G. Mossetto: L'approccio democratico all'economia del benessere gli sviluppi dell'economia del benessere;
* la teoria economica dello Stato;
* le teorie socio-politiche delle scelte collettive;
* la teoria dei comitati e delle elezioni;
* le origini della nuova teoria democratica del benessere: il teorema della possibilità;
* il calcolo del consenso a livello individuale;
* applicazioni ai beni collettivi;
* il calcolo costituzionale e la rappresentanza;
* il calcolo del dissenso
• Difficoltà per l'esistenza di una funzione di benessere sociale su base Individuale
• Sez. I: Il "teorema della possibilità" di scelte non contraddittorie sul benessere sociale
• J. K. Arrow: Il teorema generale della possibilità per le funzioni del benessere sociale
• J. K. Arrow: La funzione del benessere sociale
• A. Bergson: Ancora una volta a proposito del benessere sociale
• I. M. D. Little: La scelta sociale e i valori individuali
• E. J. Mishan: Una ricerca su alcune presunte contraddizioni dell'economia del benessere
• B. Confini: Una nota sui postulati di Arrow per una funzione del benessere sociale
• D. Black: Il teorema dell'impossibilità di Arrow
• Sez. lI: Il "teorema della possibilità" e iI voto a maggioranza
• D. Black: Un comitato che adotta una maggioranza semplice: curve di preferenza con un solo massimo
• K. J. Arrow: L'uniformità quale fondamento dei giudizi di benessere sociale
• K. J. Arrow: L'enunciazione formale delle condizioni e una nuova esposizione della dimostrazione
• K. Inada. Una nota sulla regola della maggioranza semplice
• A. K. Sen: Un teorema della possibilità sulle decisioni di maggioranza
• Sez. llI: Le maggioranze cicliche
• D. Black: Maggioranze cicliche
• G. Tullock: L'irrilevanza generale del teorema dell'impossibilità generale
• K. J. Arrow: K. J. Tullock e il teorema dell'esistenza
• Soluzioni positive nel processi di votazione
• Sez. IV: Democrazia e mercati liberi
• J.M. Buchanan: Scelta sociale, democrazia e mercati liberi
• H. Leibenstein: Alcune note sull'economia del benessere e sulla teoria della democrazia
• J. da V.Graaff: Sul formulare una raccomandazione in una democrazia
• J. Rothenberg: Condizioni per unafunzione del benessere sociale
• Sez. V: Occultamento delle preferenze e , dilemma del prigioniero
• R. A. Musgrave: La teoria dello scambio volontario
• A. Samuelson: La teoria della spesa pubblica
• M. Buchanan: Regole etiche, valori, previsti e grandi numeri
• D. Black: Gli accordi internazionali, la sovranità e il Governo
• B. da Finetti: La teoria dei giochi
• C. Jessua: Il dilemma del prigioniero o le insidie della ragione
• M. Olson jr.: Una teoria dei gruppi e delle organizzazioni
• Sez. VI: Il traffico del voti e la riluttanza e parteciparvi
• G. Tullock: Problemi del voto a maggioranza -
• D.Ellsberg: Teoria del giocatore riluttante
• I beni pubblici e le scelte collettive: A. Do Viti De Marco:Il calcolo finanziario e il carattere proprio delle leggi naturali finanziarie
• K. Wicksell: Intorno a un principio di giusta tassazione
• L. Einaudi: Schemi storici e schemi ideali
• H. R. Bowen: Interpretazione del voto nell'allocazione delle risorse economiche
• E. Lindahi: La giusta tassazione: una soluzione positiva
• L. Johansen: Alcune osservazioni sulla teoria della spesa pubblica di Erik Lindahl
• E. Giardina: Contributo alla teoria pura dei beni pubblici: la scelta della qualità
• Scelte costituzionali e rappresentanza
• Sez. VII: La scelta delle regole costituzionali per I processi di formazione delle decisioni collettive
• J.M. Buchanan e G. Tullock: Una teoria economica generalizzata delle scelte costituzionali
• Sez. VIII: La rappresentanza, I partiti e la loro strategia di potere
• A. Puviani: Teoria dell'illusione nelle entrate pubbliche
• G. Montemartini: la municipalizzazione dei pubblici servizi
• J.A. Schumpeter: Un'aItra dottrina della democrazia
• J.M. Buchanan e G. Tullock: Regole di votazione a maggioranza qualificata, rappresentanza e interdipendenza delle variabili costituzionali
• A. Downs: Massimizzazione dei voti del governo e l'equilibrio marginale dell'individuo
• G. Tullock: Il gruppo sovrano
• T.C. Schelling: Un saggio sulla contrattazione
• Parte V: Dissenso e conflitto
• M. Pantaleoni: Il concetto di "forte" e di "debole" in economia
• R. Dahanrendof: Gruppi di conflitto, conflitto di gruppo e mutamento sociale
• K.E. Boulding: Conflitto e ottimo sociale
• K.E. Boulding: Conflitto e difesa: una teoria generale La dinamica del conflitto. I modelli di processo di Richardson
• T. lreland: La logica della rivolta.