Maimonide e il suo tempo

Contributi
Massimo Campanini, Franco Cardini, Giorgio Cosmacini, Izhak Englard, Mariateresa Fumagalli Beonio Brocchieri, Giuseppe Laras, Oliver Leaman, Andrés Martinez Lorca, Antonio Padoa-Schioppa, Josep Puig Montada, Mauro Zonta
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2007   (Codice editore 230.86)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Maimonide e il suo tempo
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846482204

Presentazione del volume

"Da Mosè a Mosè, nessuno è grande come Mosè": in queste proverbiali parole sono riassunte la straordinaria ammirazione e l'eccezionale considerazione che, nell'ambito dell'ebraismo, hanno da sempre accompagnato la figura di Mosè Maimonide (1138-1204). Filosofo, teologo, fisico, medico, scienziato del diritto, studioso della Scrittura, Maimonide nacque a Cordova in un'epoca in cui al-Andalus rappresentava ancora un punto d'incontro fra diverse espressioni spirituali: quelle legate alle tre grandi religioni monoteistiche e quella risalente alla Grecia classica. Costretto ad abbandonare la Spagna a causa della politica intollerante degli Almohadi, Maimonide visse a lungo in Marocco e a Gerusalemme, per stabilirsi infine al Cairo, dove divenne medico personale del sultano Salah ed-Din (il Saladino). Conformemente alla vastità dei suoi interessi, il pensiero maimonideo ha esercitato una duratura influenza sulle più svariate discipline scientifiche e letterarie: dalla filosofia alla giurisprudenza, dalla medicina ai rapporti fra ebraismo, islamismo e cultura latina.
Il volume, che raccoglie gli atti del Convegno "Maimonide e il suo tempo" promosso nel gennaio 2005 all'Università degli Studi di Milano dal Centro di Judaica Goren-Goldstein in collaborazione con la Cattedra di Storia della filosofia medievale I, si propone non solo di indagare i diversi settori dell'attività di Maimonide, ma anche di fornire un contributo alla chiarificazione del ricco sostrato culturale entro il quale egli poté sviluppare la sua personalità e a partire dal quale maturò la sua eredità intellettuale.

Geri Cerchiai è ricercatore presso la Sezione milanese dell'Istituto C.N.R. per la storia del pensiero filosofico e scientifico moderno e collabora con la segreteria del Centro di Judaica Goren-Goldstein dell'Università degli Studi di Milano.
Giovanni Rota collabora con la Cattedra di Storia della filosofia morale all'Università degli Studi di Milano e, presso la medesima Università, è docente alla Scuola di specializzazione per l'insegnamento SILSIS-MI, Classe di Scienze umane.

Gli Autori di questo volume: Massimo Campanini, Franco Cardini, Giorgio Cosmacini, Izhak Englard, Mariateresa Fumagalli Beonio Brocchieri, Giuseppe Laras, Oliver Leaman, Andrés Martínez Lorca, Josep Puig Montada, Antonio Padoa-Schioppa, Mauro Zonta.

Indice



Geri Cerchiai, Giovanni Rota, Presentazione
Mariateresa Fumagalli Beonio Brocchieri, Premessa
Franco Cardini, Al-Andalus al tempo di Moshe ben Maimon
Antonio Padoa-Schioppa, Il Libro della legge, tra religione e diritto
Izhak Englard, Codification, Equity and Law in Maimonides
Giuseppe Laras, Su alcune "contraddizioni" o mancate assonanze fra la Guida dei Perplessi e il Mishnè Torah
Mauro Zonta, Traduzioni e commenti alla Guida dei perplessi nell'Europa del secolo XIII: a proposito di alcuni studi recenti
Massimo Campanini, Maimonide, Averroè e gli Almohadi
Giorgio Cosmacini, Maimonide e la medicina
Oliver Leaman, Maimonides and the special Nature of the Prophecy of Moses
Andrés Martínez Lorca, Maimónides y el pensamiento judío de al-Andalus
Josep Puig Montada, Maimónides y su epistemología.