Una nuova cultura dell'infanzia e dell'adolescenza

Scritti di Alfredo Carlo Moro

Autori e curatori
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 320,      1a edizione  2006   (Codice editore 98.1.2)

Una nuova cultura dell'infanzia e dell'adolescenza. Scritti di Alfredo Carlo Moro
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846480057

Presentazione del volume

Giudice minorile e docente universitario, creatore e direttore scientifico del Centro nazionale di documentazione e analisi per l'infanzia e l'adolescenza, Carlo Alfredo Moro è stato una delle figure più significative tra i giuristi degli ultimi decenni, un vero e proprio maestro di intere generazioni di magistrati e operatori sociali. Scomparso nel novembre del 2005, Moro è stato autore di testi giuridici fondamentali per lo studio della condizione minorile e di numerosissimi scritti ed articoli di argomento sociale, pedagogico e giuridico di grande rilevanza e lungimiranza.
L'attualità del suo pensiero è messa in luce da questo volume, dove accanto a scritti più recenti sono raccolti anche testi di anni lontani, che conservano intatto il vigore e la forza delle sue proposte e che spaziano dal tema degli abusi a quello dell'adozione, dai problemi dell'adolescenza alle relazioni fra genitori e figli. Luigi Fadiga, uno dei suoi allievi, ha curato con difficile cernita l'imponente materiale, cercando di cogliere il filo che lo lega: vale a dire, che il bambino non è solo una speranza d'uomo ma è un soggetto portatore di precisi diritti.
Come scriveva Moro nel 1996, commentando la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo: "Il bambino reale è divenuto un bambino declamato: una mera risorsa per i mass media; per la pubblicità; per il mercato del lavoro; per la criminalità organizzata; per gli appetiti sessuali di certi adulti. C'è dunque bisogno di una nuova cultura dell'infanzia e dell'adolescenza, una cultura dell'attenzione e del rispetto, una cultura della solidarietà e di un rapporto positivo fra le generazioni. Ogni adulto che viene a contatto con un bambino deve saper contribuire al suo difficile itinerario di crescita con molta umiltà e molto rispetto, con disponibilità non invadente e con capacità di ascolto, non verbalizzando i valori, ma vivendoli e testimoniando la speranza".
Questo volume non vuole essere una commemorazione, né un'operazione di carattere meramente culturale. Vuole essere la proposta di un pensiero e di un insegnamento vivi ed attuali, capaci di aprire prospettive di impegno quotidiano in tutti i campi che hanno rilevanza per i diritti del minore e per tutti coloro che a qualunque titolo vi operano.

Luigi Fadiga è stato presidente del Tribunale per i minorenni e della sezione per i minorenni della Corte d'appello di Roma. È attualmente docente di Diritto minorile e di famiglia all'Università Lumsa di Roma. È autore di numerosi scritti di carattere giuridico in materia minorile e familiare.

Indice



Luigi Fadiga, Introduzione
Abusi e violenze all'infanzia
(Nota introduttiva; Le radici della violenza sull'infanzia; Il minore vittima di reato e il procedimento penale di tutela; Violenza sessuale e minori)
Adolescenza e preadolescenza
(Nota introduttiva; Essere preadolescenti, oggi; La devianza in preadolescenza; Società rischiosa e preadolescenza)
Adozione e affidamento
(Nota introduttiva; Non mitizziamo l'affido; L'accertamento della situazione di abbandono, condizione irrinunciabile per un'adozione corretta; Una grande sfida: la legge sull'adozione internazionale)
I diritti del minore
(Nota introduttiva; La Convenzione Onu sui diritti dei bambini oggi in Italia; L'esercizio dei diritti del minore; Diritti del minore e nozione di interesse; I diritti di cittadinanza delle persone di minore età)
Minori e famiglia
(Nota introduttiva; Diritti del minore e diritti della famiglia; Le relazioni fra i genitori e il figlio)
Quale giudice per i minori?
(Nota introduttiva; La riforma dell'ordinamento minorile: una utopia o una realtà?; Proposte preoccupanti di riforma della giustizia minorile; Un giudice per i minori)
Servizi sociali e minori
(Nota introduttiva; Tutela dell'infanzia e integrazione tra servizi e istituzioni; Il ruolo degli enti locali e gli interventi di protezione)
L'ufficio di pubblica tutela
(Nota introduttiva; Per una migliore protezione del minore: l'ufficio di pubblica tutela; Molte ragioni per introdurre un ufficio di difesa del minore)
Per una nuova cultura dell'infanzia e dell'adolescenza
(Nota introduttiva; Educare alla pace in un clima di guerra; Una cultura per l'infanzia).