Il sistema agro-alimentare dell'Emilia-Romagna

Rapporto 1995

Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 288,      1a edizione  1996   (Codice editore 450.21)

Il sistema agro-alimentare dell'Emilia-Romagna. Rapporto 1995
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820496760

Presentazione del volume

Il Rapporto '95 sul sistema agroalimentare dell'Emilia-Romagna rappresenta un importante contributo alla conoscenza di un settore fondamentale dell'economia emiliano-romagnola. Con questo Rapporto si intende fornire uno strumento utile per le scelte degli operatori del settore e una guida per le politiche settoriali degli enti locali.

Con tale obiettivo. il Rapporto '95 continua l'azione di monitoraggio dello scenario internazionale, con particolare attenzione ai temi che hanno dominato la scena nel corso dell'ultimo anno: la disoccupazione, la stagnazione dei consumi e l'impennata dei prezzi internazionalì dei cereali. Con riferimento invece alla realtà nazionale, il Rapporto enfatizza gli effetti della riforma della Pac, dell'allargamento della Ue e la gestione a livello nazionale delle politiche comunitarie. L'analisi dei consumi fornisce, oltre ad un quadro generale della loro evoluzione, un dettaglio sui consumi familiari fuori casa. Il Rapporto presenta poi l'immagine, soprattutto congiunturale, degli scambi con l'estero, della distribuzione al dettaglio e dell'industria alimentare.

L'ampio quadro del settore agricolo fornito nei rapporti precedenti è stato suddiviso in più parti riguardanti la sua redditività, le produzioni vegetali, quelle zootecniche, il credito e l'impiego dei fattori. L'analisi del commercio all'ingrosso quest'anno prende in esame un settore particolarmente dinamico dell'economia della regione, quello delle carni bovine.

II Rapporto '95 è frutto del terzo anno di collaborazione tra l'Assessorato Regionale all'Agricoltura e l'Unione Regionale delle Camere di Commercio ed è realizzato dall'lstituto di Economia Agroalimentare dell'Università Cattolica di Piacenza, diretto dal prof. Giovanni Galizzi e dall'Osservatorio Agro-industriale della Regione, coordinato dai professori Franco Alvisi e Roberto Fanfani dell'Università di Bologna.

Indice


1. Aspetti dello scenario internazionale
1.1. Una ripresa con buone sorprese e momenti di pessimismo
1.2. L'occupazione: un problema irrisolto
1.3. L'indebolimento dei consumi delle famiglie
1.4. L'impennata dei prezzi internazionali dei cereali
2. Gli effetti sull'economia
2.1. Lo scenario comunitario:
La riforma della PAC in Europa e in Italia
L'andamento congiunturale
La riforma del vino e dell'ortofrutta
Le quote latte
I problemi dell'allargamento della UE
La riforma della politica agricola degli Stati Uniti e l'UE
2.2. Lo scenario nazionale:
I finanziamenti all'agricoltura
Il rapporto Stato Regioni
3. Le politiche per il settore agroalimentare
3.1. Gli effetti sull'economia regionale:
Lo scenario regionale
L'azione regionale nel 1995 e le tendenze per il 1996
L'applicazione delle politiche comunitarie
L'applicazione della PAC ai seminativi
Le politiche strutturali e di sviluppo rurale
4. Le nuove tendenze dei consumi alimentari
4.1. L'evoluzione dei consumi alimentari
4.2. I cambiamenti nelle abitudini di consumo delle famiglie: i pasti e le consumazioni fuori casa in Emilia-Romagna
5. Gli scambi con l'estero
5.1. Il contributo della regione agli scambi nazionali
5.2. I cambiamenti nella struttura dei flussi commerciali '
5.3. I partners commerciali
5.4. Il commercio orizzontale
5.5. Il commercio estero delle provincie
6. La distribuzione alimentare al dettaglio
6.1. Il quadro di riferimento:
L'inadeguatezza della legislazione
Il fenomeno delle "supercentrali"
Le nuove formule distributive
Il riposizionamento delle tipologie tradizionali
6.2. La situazione regionale:
L'articolazione territoriale del sistema distributivo
Le maggiori imprese operanti in regione
6.3. Il caso Conad
7. L'industria alimentare
7. 1. La congiuntura:
In Italia
In Emilia-Romagna
7.2. La dinamica dei comparti:
Gli interventi dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato
Il comparto lattiero-caseario
II comparto della macellazione e della lavorazione delle carni
Il comparto ortofrutticolo e dei succhi di frutta
Il comparto della pasta
Il comparto del vino
8. La redditività del settore agricolo
8. 1. L'andamento della PLV
8.2. Stima dei principali aggregati economici dell'agricoltura emiliano-romagnola
8.3. La redditività delle aziende agricole
8.4. La produzione vendibile di alcuni processi produttivi
9. Le produzioni vegetali
9.1. Gli ortofrutticoli
9.2. La vite e il vino
9.3. I cereali
9.4. Le produzioni industriali
10. Le produzioni zootecniche
10.1. I bovini e la carne bovina
10.2. I suini e la carne suina
10.3. Gli avicoli e le uova
10.4. Il latte e i prodotti derivati
11. Il credito e l'impiego dei fattori produttivi
11.1. Il credito all'agricoltura in Emilia-Romagna:
Il credito agrario in base alla rilevazione "Centrali rischi"
Il credito agrario secondo la classificazione tradizionale
Il credito agrario agevolato
11.2. L'impiego dei fattori produttivi
Il mercato fondiario:
La meccanizzazione agricola
L'impiego di fitofarmaci, fertilizzanti, sementi e mangimi
Combustibili ed energia elettrica
Il lavoro
12. Macellazione e commercializzazione delle carni bovine
12.1. Le caratteristiche del comparto:
La struttura
Le principali imprese
L'evoluzione della domanda
12.2 La legislazione vigente
12.3 La qualità lungo la filiera
La domanda di qualità
Le strategie di marca
L'approvvigionamento e la trasformazione
La distribuzione
12.4. Le esigenze della GDDO