Fascismi periferici.

Nuove ricerche. L'Annale Irsifar

Contributi
Giulia Albanese, Margherita Angelini, Tommaso Baris, Simone Attilio Bellezza, Chiara Giorgi, Miriam Mafai, Camilla Poesio, Irma Staderini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2010   (Codice editore 235.21)

Fascismi periferici. Nuove ricerche. L'Annale Irsifar
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856831252
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856829020
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume esamina le dinamiche interne della classe dirigente fascista in alcune zone del paese, la formazione di un ceto di amministratori coloniali dell’Oltremare, l’attività delle Società e Deputazioni di storia patria, la “perifericità” dell’esperienza fascista nel dibattito politico europeo degli anni Venti. Gli approfondimenti sulla periferia del sistema politico, istituzionale e culturale fascista gettano nuova luce su uno dei principali interrogativi relativi al regime: la sua potenzialità “rivoluzionaria” rispetto al vecchio ordine.

Presentazione del volume

I saggi presentati in questo Annale hanno in comune l'adozione di sguardi e prospettive periferiche riferibili al fascismo. Le molteplici periferie vanno intese non tanto come aree geografiche quanto come segmenti amministrativi e culturali promossi centralmente dal regime e chiamati, nel loro agire concreto, a mediare fra nazionale e locale.
Vengono così esaminate le dinamiche interne alla classe dirigente fascista in alcune regioni del paese, la formazione di un ceto di amministratori coloniali dell'Oltremare, l'attività delle Società e Deputazioni di storia patria, la particolarità dell'esperienza fascista nel dibattito politico europeo degli anni Venti.
Gli approfondimenti sulla periferia del sistema politico, istituzionale e culturale fascista gettano nuova luce su uno dei principali interrogativi relativi al regime: la sua potenzialità rivoluzionaria rispetto al vecchio ordine.
Dalle ricerche emerge, infatti, la capacità della periferia di influenzare il centro, delineando così l'immagine di un centralismo forte nelle intenzioni ma mediatore nei fatti, un tratto caratterizzante del sistema amministrativo e politico italiano non solo per il periodo fascista.

Indice



Fascismi periferici - Nuove ricerche
Tommaso Baris, Esperienze locali e ridefinizione del fascismo: il recente dibattito storiografico su classe dirigente e fascistizzazione
Giulia Albanese, Sguardi incrociati alle origini del fascismo: Italia, Spagna e Portogallo
Margherita Angelini, Periferie culturali? Le Società e le Deputazioni di storia patria fra resistenze e consenso (1922-1942)
Chiara Giorgi, La periferia fascista dell'Oltremare
Dal premio "Nicola Gallerano"
Simone A. Bellezza, Collaborazione e collaborazionismo: riflessioni su una distinzione incerta fra libertà e responsabilità
Camilla Poesio, "Per la protezione del popolo e dello Stato". La collaborazione fra polizia e giudici nell'Italia fascista e nella Germania nazionalsocialista
Documenti
Miriam Mafai, Lettere dal Pci
La scuola e la storia
Irma Staderini, La messa in scena della "guerra fredda". Cinquant'anni di storia attraverso il cinema
Vita dell'Istituto
Il premio "Nicola Gallerano"
(XI edizione - 2008; XII edizione - 2009)
Attività svolte dall'Irsifar da settembre 2008 a luglio 2010.