Diario dell'integrazione europea

Eventi, teorie economiche e scelte politiche (2005-2019)

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 300,      1a edizione  2020   (Codice editore 1820.328)

Diario dell'integrazione europea Eventi, teorie economiche e scelte politiche (2005-2019)
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891791528
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835102182
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Mentre le piazze di tutto il mondo si riempiono di giovani che chiedono soluzioni globali a problemi globali, le decisioni collettive rimangono ostaggio dei governi nazionali. Quanto si sta allargando il divario fra la politica, nella sua dimensione unicamente nazionale, e i cittadini, coi loro bisogni condivisi e le molteplici identità collettive? Questo diario vuole offrire uno sguardo sui tanti fallimenti che si sono succeduti nei processi d’integrazione europea e internazionale degli ultimi quindici anni. Per capire, insieme, dove vogliamo andare. E come non farci portare altrove.

Presentazione del volume

Mentre le piazze di tutto il mondo si riempiono di giovani che chiedono soluzioni globali a problemi globali, le decisioni collettive rimangono ostaggio dei governi nazionali. Con i loro interessi corporativi, le loro lotte di potere e con buona pace di una democrazia sempre più svuotata di significato.
Fermare i cambiamenti climatici, pianificare la transizione ecologica, governare l'intelligenza artificiale, regolamentare i mercati finanziari, avviare uno sviluppo sostenibile ed equilibrato sono temi globali che richiedono risposte globali, o quantomeno continentali. Che l'attuale architettura europea non è attrezzata ad affrontare.
Quanto si allarga il divario fra la politica, nella sua dimensione unicamente nazionale, e i cittadini, coi loro bisogni condivisi e le molteplici identità collettive, da quelle locali a quella universale? Questo è il senso di questo diario: uno sguardo, critico ma costruttivo, sui tanti fallimenti che si sono succeduti nei processi d'integrazione europea ed internazionale degli ultimi quindici anni. Per cercare di capire, insieme, dove vogliamo andare. E come non farci portare altrove.

Fabio Masini, economista, titolare di una Cattedra Jean Monnet sulla governance economica europea, insegna Storia e teorie delle relazioni economiche internazionali all'Università degli Studi Roma Tre; coordina diversi progetti europei.

Indice

Introduzione
Azione
(Marte, Venere e l'economia mondiale; Euro: una moneta a tre facce!; Euro. Moneta forte in un'Europa debole; L'euro e la crescita in Europa; Libero scambio o protezionismo?; Commercio mondiale. KO tecnico al nono round; Commercio mondiale. Alla ricerca di nuovi soggetti; Geofinanza. Da dove viene, dove sta andando; Geofinanza. Il crepuscolo del dollaro; Sviluppo sostenibile. Fra ottimismo e catastrofismo; Sviluppo sostenibile. Sulla lama di un rasoio; Finanza globale. Una banca per l'America Latina; Politiche energetiche. Cattivi esempi e grandi sfide; UE sotto la lente. La grande assente in Europa; UE sotto la lente. Oltre il tabù del debito; UE sotto la lente. Uno stato sociale europeo?; UE sotto la lente. Reddito di cittadinanza: un'utopia?; UE sotto la lente. Cooperazione o neocolonialismo?)
formiche.net
(Un consiglio a Marion Le Pen; 4 dicembre: non solo referendum; L'errore di prospettiva; Il sillogismo sbagliato; Tertium non datur; Oltre la retorica del successo; La Realpolitik che uccide; Sulla lama di un rasoio; Gomplotto!; La magia del rating; San Giovanni 'un vole 'nganni; No taxation without representation; L'imperialismo di ritorno; La dichiarazione di Lisbona; L'Europa a più velocità: ma quali?; Il (pericoloso) mito dell'auto-sufficienza; Un San Valentino speciale; I sondaggi e le responsabilità della politica; Un Libro Bianco... di pagine bianche; E voi quale utopia scegliete?; In marcia per un'Europa diversa; L'Europa delle diplomazie contro l'Europa dei cittadini; Punirne uno per educarne cento; Mala tempora currunt; Zingales, i due euro, e il gioco delle tre carte; Macron, Le Pen e la profezia di Spinelli; La Francia senza più alibi; Il miracolo europeo; Il mito dell'autodeterminazione dei popoli; Trump: un criminale contro l'umanità; In mezzo al guado: alla ricerca della sovranità perduta; Un'ibernazione lunga 65 anni; L'Europa e il fattore "I"; Salvare la tassa sulle transazioni finanziarie?; Enrico Rossi e la strumentalizzazione di Ventotene; Le (apparenti) contraddizioni di Macron; Ventotene, l'isola del tesoro?; Buon compleanno ASEAN! Il parziale successo dell'integrazione nel sud-est asiatico; Se i cittadini fanno oh...; Per una moneta fiscale europea; Lo stato dell'Unione: il futuro dell'Europa secondo Juncker; Per una Grosse Koalition extraparlamentare; Il vicolo cieco catalano. E le responsabilità dell'Europa; I legami a doppio filo fra Germania ed Europa; La Commissione Europea e l'Unione Economica e Monetaria; Il M5S, la botte piena e la moglie ubriaca; Sebastian Kurz e la natura dell'Unione Europea; Sulla pelle degli italiani; Par condicio; Il documento degli economisti franco-tedeschi... e l'assenza italiana; Aspettando il 4 marzo; Due agende irrinunciabili; L'Europa in costruzione perde pezzi; Cosa dovremmo negoziare con Macron e Merkel; Se il Pd avesse ancora un'anima responsabile; Orban e le sfide all'identità europea; Verso un nuovo bilancio Ue; Una strategia pericolosa; L'Euro: perché non può che essere (considerato) irreversibile; Der Kompromiss franco-allemande; Verso un approdo che non c'è; Armi di distrazione di massa; Prima gli ungheresi; Il bicchiere mezzo pieno; Il crollo del ponte di Savona; L'amico spread. Perché non ci sarà un 'Piano B'; Ritorno ad un passato che non c'è più; Un Nobel contro i cambiamenti climatici?; L'Europa e la presbiopia giovanile; Un paese che non vuol crescere; La tentazione speculativa; Rimandati a gennaio; Stimolare la crescita in un'economia interdipendente; La montagna e il topolino; La spada di Damocle delle clausole di salvaguardia; Il vicolo cieco; L'Africa e l'illusione della sovranità (monetaria) nazionale; Il signoraggio, questo sconosciuto; Un'Italia schizofrenica fra boom e recessione?; Alstom-Siemens: qual è il mercato da difendere?; Macron e il rilancio dell'integrazione europea; Appello per l'Europa; Spitzenkandidaten: una ricetta ben cucinata ma ancora poco saporita; Le anomalie italiane; Scherzando col fuoco; Un Eurogruppo solenne... ma timido; Con beneficio d'inventario; Father & Son. Dove ha fallito la UE?; La lezione dimenticata di Hirschman; L'Europa al trivio; Il dilemma del prigioniero; Caro Presidente...; Amazzonia e riforma dell'ONU; Gentiloni e la riforma della governance economica europea; Draghi senza fuoco; L'ultima mossa di Draghi; L'insopportabile indignazione di un'Europa assente; Il bicchiere mezzo vuoto; L'Europa a trent'anni dalla caduta del Muro; Le inutili virtù del Semestre Europeo; Un dibattito surreale; Il moralismo senza morale; La storia non si ferma ad Hong Kong; Per un suicidio programmato della neonata Commissione UE; ILVA: unna scommessa europea; La Conferenza sul Futuro dell'Europa; And now: get it done!)
Dove stiamo andando?