Mobilità confessionale, costituzione e tolleranza

Lo spazio transatlantico inglese in età moderna

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 230,      1a edizione  2021   (Codice editore 144.8)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Mobilità confessionale, costituzione e tolleranza Lo spazio transatlantico inglese in età moderna
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835117117
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835122029
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume tratta l’evoluzione dell’assetto ecclesiastico inglese in rapporto alla mobilità confessionale causata dalla riforma enriciana e le risposte costituzionali che portarono alla tolleranza religiosa del 1689, analizzando i modi in cui la religione influenzò la composizione sociale degli studenti della Natio Anglica presso lo Studio padovano. L’Autrice esamina progetti ed esperimenti di tolleranza anglicana e cattolica in Irlanda, Maryland e Inghilterra, fino ad arrivare alla celeberrima proposta di John Locke.

Presentazione del volume

Il volume tratta l'evoluzione dell'assetto ecclesiastico inglese in rapporto alla mobilità confessionale causata dalla riforma enriciana e le risposte costituzionali che portarono alla tolleranza religiosa del 1689, analizzando i modi in cui la religione influenzò la composizione sociale degli studenti della Natio Anglica presso lo Studio padovano. La mobilità confessionale favorì cambiamenti costituzionali attraverso figure chiave della storia moderna inglese. La costituzione viene considerata come l'insieme di testi che manifestano la sovranità della Corona d'Inghilterra sui suoi domini, e le colonie americane rientrano in questa analisi, sia come meta di mobilità confessionale sia come produttrici di testi costituzionali fondamentali. L'Autrice esamina progetti ed esperimenti di tolleranza anglicana e cattolica in Irlanda, Maryland e Inghilterra, fino ad arrivare alla celeberrima proposta di John Locke.

Vittoria Feola è una specialista di storia moderna inglese ed europea. L'interesse per la trasmissione e l'istituzionalizzazione del sapere l'ha condotta a curare Antiquarianism and Science in Early Modern Urban Networks (Parigi 2014) e Early Modern Universities and the Sciences (Milano 2020). È stata Presidente di Scientiae: An international research group at the nexus of Renaissance/early-modern studies and history/philosophy of science e dirige il Progetto Bartolomeo Gamba a Padova e Oxford. Ha scritto Prince Eugene of Savoy's Library. A preliminary assessment, "Rivista Storica Italiana" CXXVI, III (2014); Elias Ashmole. The Quartercentenary Biography, Roma 2017 e Talismans as automata. Jacques Gaffarel's Curiositez and the mechanisation of nature in seventeenth-century France, "Society and Politics" 13/2 (2020).

Indice

Introduzione
Costituzione, Chiesa e Corona prima della Riforma
Riforme, lealtà, tradimenti e mobilità sotto i Tudor
Mobilità confessionale, intelligence e il giuramento ex officio
Università, mobilità confessionale e la costituzione del primo impero
I prodromi irlandesi della tolleranza inglese
Tolleranze, mobilità, impero
Appendice
Indice dei nomi.