Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Di segno e Modello

Graziano Mario Valenti

Di segno e Modello

esplorazioni sulla forma libera fra disegno analogico e digitale

Di segno e Modello è una metodologia, scaturita nell’ambito di un percorso di ricerca scientifica, sul tema dell’ideazione, del controllo e della rappresentazione della forma libera, intesa come caso generale e inclusivo di ogni altro tipo di forma. La metodologia attraversa la natura del Disegno, aprendo un percorso, fra i diversi possibili, declinato in concetti teorici e pratiche applicative sperimentali, con l’obiettivo di evidenziare alcuni aspetti della centralità, dell’unitarietà e dell’invariabilità di questa meravigliosa abilità propria dell’essere umano.

Edizione a stampa

29,50

Pagine: 220

ISBN: 9788835120797

Edizione: 1a edizione 2021

Codice editore: 566.7

Disponibilità: Buona

Di segno e Modello è una metodologia, scaturita nell'ambito di un percorso di ricerca scientifica, sul tema della ideazione, controllo e rappresentazione della forma libera, intesa come caso generale e inclusivo di ogni altro tipo di forma.
Dietro l'apparente contraddizione delle parole "controllo" e "libera" v'è una riflessione, tanto razionale quanto appassionata, verso i caratteri essenziali del Disegno, inteso nel significato più ampio e generale del termine, quale ausilio alla conoscenza e alla comunicazione dell'ambiente naturale e dello spazio antropizzato, immaginato o direttamente fruito. Questo Disegno è fatto di schizzi manuali abbozzati e approssimativi e di disegni automatici di dettaglio ad elevata precisione; è fatto di forme ignote appena intuite e di geometrie rigorose sapientemente articolate; è generato e assecondato nella forma da processi espressivi e percettivi e, viceversa, dal preciso susseguirsi di soluzioni che si concretizzano in aspetti formali; è un disegno che allude ed è un disegno che certifica. È un Disegno, insomma, pieno di contraddizioni, come lo sono le sue fondamenta: l'arte incommensurabile da un lato e la scienza commensurabile dall'altro.
La metodologia esposta in Di segno e Modello attraversa la natura del Disegno, aprendo un percorso, fra i diversi possibili, declinato in concetti teorici e pratiche applicative sperimentali, con l'obiettivo di evidenziare alcuni aspetti della centralità, dell'unitarietà e dell'invariabilità di questa meravigliosa abilità propria dell'essere umano.

Graziano Mario Valenti è docente di Disegno nella Facoltà di Architettura della Sapienza Università di Roma, ove svolge attività didattica nei Corsi di Laurea in Architettura e in Design. La sua ricerca prende origini dai fondamenti storici della rappresentazione e procede verso le più recenti evoluzioni digitali, applicate nel campo dell'ideazione, della conoscenza e della comunicazione della forma.

Andrea Casale, Prefazione
Edoardo Dotto,
Prefazione
Introduzione
Sul segno e sul Modello
(Sintesi e complessità del disegno; Il segno; Il modello; Disegno come Modello; MI, il modello integrato)
Dal segno al Modello
(Generazione del segno; Il modello grafico come interpretazione analogica del segno; Esplorazioni preliminari: il tubo e il nastro; L'ideazione della forma; Lo spazio proiettivo del modello grafico; Il progetto geometrico del modello grafico)
Teoria per la rappresentazione del modello geometrico digitale
(Luoghi geometrici e forme libere; Il modello delle curve libere; Il modello delle superfici libere)
Costruzione e controllo del modello geometrico digitale
(Punto; Linea; Superfici; Solidi)
Modelli per la rappresentazione generativa
(Caratteri espressivi della forma "a priori"; Principi operativi)
Modelli per la rappresentazione della luce
(La configurazione del set in ambiente 3D; Tipologie delle sorgenti luminose; Tecniche di illuminazione, light box e three-point lighting)
Esplorazioni sulla forma libera
(Analisi del segno; Il modello grafico; Il modello proiettivo; Discretizzazione geometrica; Il modello digitale; Il modello fisico)
Considerazioni e sviluppi
Bibliografia.

Contributi: Andrea Casale, Edoardo Dotto

Collana: Forme del disegno

Argomenti: Disegno industriale