Concetti e strumenti di project management.

Stefano Protto

Concetti e strumenti di project management.

Vol. I: pianificazione e controllo

Il primo (di due) volumi nel quale le tematiche del project management sono affrontate tutte insieme coniugando teoria e suggerimenti operativi.

Edizione a stampa

36,00

Pagine: 308

ISBN: 9788846474209

Edizione: 2a ristampa 2022, 2a edizione, aggiornata e ampliata 2006

Codice editore: 100.540

Disponibilità: Discreta

Project Management, lavorare per progetti, sono termini di moda, ma all’atto pratico gestire con efficacia i progetti si rivela molto più arduo del previsto e le imprese italiane che si accingono a lavorare per progetti si accorgono presto di essere sprovviste di strumenti organizzativi e di cultura sufficienti. Lo stesso succede a molte imprese che i progetti li realizzano da tempo.
Malgrado l’esistenza di una vasta letteratura in merito si sentiva la mancanza di un testo italiano completo, nel quale le tematiche del project management fossero affrontate tutte insieme coniugando teoria e suggerimenti operativi. Ne sono sorti due volumi. E la seconda edizione di questo volume ne è la conferma. Esso contiene i fondamenti e la parte dedicata ai principi e metodi della pianificazione e controllo dei progetti, mentre il secondo volume sarà dedicato agli aspetti organizzativi ed ospita altre tematiche importanti che non hanno trovato spazio nel primo volume quali la gestione della qualità, il project financing e altri.
L’impostazione generale del libro è basata sulla pianificazione e controllo, la parte più tecnica dell’intero corpo di dottrina del project management e quella che ne ha determinato lo sviluppo ed il successo; gli aspetti organizzativi e di ruolo sono ampiamente trattati, ma come dipendenti e conseguenti alla necessità di ottimizzare le funzioni di pianificazione e controllo. Sono anche affrontati tutti gli altri temi collaterali quali gli acquisti, la configurazione, ecc. È data enfasi agli aspetti legati alla gestione dell’andamento tecnico del progetto, cioè del controllo dei risultati tecnici parziali ottenuti nel progredire del progetto; si tratta di aspetti di fondamentale importanza che sono alla base dell’esistenza stessa del progetto, ma che la letteratura tende a sotto-stimare.
L’approccio è costantemente sistemistico, l’unico che consente di dominare la complessità della gestione dei progetti attuali. Approccio che privilegia sempre il generale per derivarne gli elementi particolari e le relazioni tra essi. La metodologia di riduzione della complessità prevalentemente utilizzata nel libro e proposta come strumento operativo, è quella per suddivisione o breakdown . Nella trattazione sono date per scontate le prescrizioni della normativa ISO 9000 sui Sistemi Qualità, le impostazioni e le metodologie suggerite sono in accordo con essa.


Stefano Protto
entrato come ingegnere progettista di sistemi nella Selenia, ha poi realizzato un programma di formazione interfunzionale in project management tra i più completi nelle aziende italiane. Nel 1984 entra nella consulenza direzionale e in veste di consulente di organizzazione e di formatore continua ad occuparsi prevalentemente di Project Management. È stato per molti anni docente di Project Management presso l’Istud. Oggi, e insegna “Gestione dei progetti” e “Elementi Base di Organizzazione” presso l’Università di Roma Tre.


Fernando Nicolò, Presentazione
Prefazione dell’autore
Prefazione alla seconda edizione
Definizioni, motivazioni e caratteristiche del Project Management
(Introduzione; Evoluzione e motivazioni del Project Management; Definizione del concetto di progetto; Caratteristiche dei progetti; Aree di competenza per il Project Management)
Pianificazione e controllo dei progetti
(Introduzione; Il ciclo di vita del progetto; Il Master Plan; Strumenti per la pianificazione ed il controllo dei progetti; Statement of Work)
La scomposizione dei progetti in attività controllabili
(Introduzione; Work Breakdown Structure (WBS); Work Package Description (WPD); Criteri di massima per la definizione della WBS; WBS e organizzazione; Esempi di strutture WBS)
La specificazione ed il controllo delle caratteristiche tecniche
(Introduzione; Generalità e scopi della specificazione; Principi generali della specificazione; Specifiche di interfaccia; Tipologia e struttura dei documenti di specifica secondo la normativa MIL-STD; Gestione dei documenti di specifica; Controllo della progettazione; Tecnical Performance Management)
Pianificazione e controllo tempi-risorse
(Concetti generali; Rappresentazione mediante diagrammi a barre; Il controllo tempi con i diagrammi a barre; Reticoli; Tipologie di vincolo tecnico; Algoritmi; Livellamento delle risorse; Situazione in presenza di appalti o subforniture; Controllo e stime a finire)
La pianificazione e il controllo dei costi
(Introduzione; Cenni di contabilità analitica per i progetti; Relazione tra tempi e costi; Pianificazione dei costi; Il controllo del valore prodotto; Preventivi a finire; Gestione degli impegni)
Approvvigionamenti
(Introduzione; Gli acquisti; Spedizioni)
Concetti di Risk Management nei progetti
(Generalità; Identificazione dei rischi; Valutazione dei rischi; Azioni di contrasto; Controllo del rischio; Valutazione del rischio operativo in fase di progettazione; Alberi di decisione)
La documentazione tecnica di progetto
(Generalità; Principi generali della documentazione tecnica; Documentazione del software; La documentazione di installazione; Documentazione per l’utente; Varianti e configurazione; Identificazione dei documenti ed identificazione degli oggetti; Il caso dell’impiantistica e delle opere civili)
Il controllo di avanzamento e il reporting
(Introduzione; Riunioni di avanzamento; Rapporti di avanzamento; Rapporto finale; Riunioni contrattuali; Indici di completamento; Sistema informativo di progetto)
Bibliografia
Indice analitico.

Contributi: Fernando Nicolò

Collana: Am / La prima collana di management in Italia

Argomenti: Project management

Livello: Testi per professional

Potrebbero interessarti anche