La valutazione dell'impresa per i fidi bancari

Adalberto Alberici, Stefano Caselli

La valutazione dell'impresa per i fidi bancari

Un volume di taglio pragmatico indispensabile agli operatori economici: analisti finanzari, imprenditori, funzionari di banca. Indirizzato anche ai partecipanti dei corsi di formazione post-universitaria e post-esperienza, nonché agli studenti universitari di corsi specialistici. Aggiorna e arricchisce il precedente di A.Alberici, "L'analisi di bilancio per i fidi bancari", un best seller del settore (giunto alla 11^ edizione).

Edizione a stampa

22,00

Pagine: 172

ISBN: 9788846442123

Edizione: 4a ristampa 2016, 1a edizione 2002

Codice editore: 100.497

Disponibilità: Limitata

La capacità delle banche di valutare i rischi propri della loro attività definisce la linea di confine fra quelle la cui sopravvivenza sarà legittimata dal mercato e le altre. Questa consapevolezza è ormai evidente in termini di orientamento degli Organi di controllo sia a livello nazionale che internazionale. L'insieme delle sollecitazioni provenienti dal mercato accentua l'esigenza di una risposta organica e forte da parte degli attori del sistema creditizio, sotto il profilo dei processi produttivi e dell'approccio gestionale complessivo al credito.

In questo quadro, la capacità di impostare processi metodologici coerenti per la valutazione dell'impresa e il presidio dei relativi strumenti di analisi fondamentale rappresentano, per tutti gli operatori del settore, una condizione preliminare imprescindibile.

Il volume, che si propone come un utile strumento per soddisfare questo bisogno, si articola idealmente in due parti: la prima tratta della valutazione dell'impresa; la seconda è dedicata all'analisi tecnica fondamentale. Relativamente alla valutazione dell'impresa, dopo aver definito il contesto di riferimento della diagnosi per i fidi bancari, trattiamo della metodologia per la valutazione del settore d'appartenenza e di quella per la valutazione competitiva. In quest'ultimo ambito vengono definiti anche i driver operativi che collegano l'analisi competitiva a quella economica e finanziaria. Viene affrontata quindi l'analisi tecnica fondamentale vista nella dimensione dell'analisi di bilancio con il metodo dei quozienti, inteso come lo strumento più efficace per una prima focalizzazione delle problematiche relative alla gestione delle imprese, e nell'ottica dell'impiego delle informazioni della Centrale dei rischi.

Il volume, con il suo taglio pragmatico, si rivolge agli operatori economici, ai partecipanti dei corsi di formazione post-universitaria e post-esperienza, nonché agli studenti universitari di corsi specialistici.

Adalberto Alberici , ordinario di Economia delle aziende di credito e Presidente del Corso di laurea in Economia della banca della borsa e delle assicurazioni nell'Università di Genova, docente dell'Area Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni della SDA-Bocconi.

Stefano Caselli , associato di Economia degli intermediari finanziari, nell'Università L. Bocconi di Milano, docente dell'Area Intermediazione Finanziaria e Assicurazioni della SDA-Bocconi.


Il contesto di riferimento della diagnosi d'impresa per i fidi bancari
(I fattori di cambiamento dell'industria del credito; L'evoluzione della diagnosi d0impresa e le sfide in atto; La differenziazione dei processi valutativi; L'utilizzo del rating esterno e la produzione del rating interno; La valutazione d'impresa e il pricing dei prestiti)
La valutazione del settore di appartenenza dell'impresa
(La mappa delle informazioni sull'impresa: dall'informazione fondamentale a quella mandamentale; Il processo di valutazione del settore: le caratteristiche generali della metodologia di approccio; La struttura delle combinazioni prodotto-mercato e la valutazione dello stadio di sviluppo; La valutazione delle forze competitive)
La valutazione competitiva dell'impresa
(L'approccio alla valutazione competitiva dell'impresa; I modelli strategici: la leadership di costo e la leadership di differenziazione; La diagnosi della sostenibilità della strategia: l'analisi dell'evoluzione del settore; La diagnosi della sostenibilità della strategia: l'analisi dell'evoluzione aziendale dei punti di forza e di debolezza aziendali; L'individuazione dei drivers operativi che collegano l'analisi competitiva a quella economica e finanziaria)
L'analisi del bilancio con il metodo dei quozienti: inquadramento concettuale
Gli schemi per l'analisi dei bilanci d'esercizio
(Lo schema dello Stato patrimoniale; Lo schema del Conto economico; Le informazioni extracontabili di bilancio)
Gli indicatori di bilancio
(Gli indicatori patrimoniali di sintesi; Gli indici di sviluppo)
La classificazione e l'analisi dei quozienti di bilancio
(La classificazione dei quozienti di bilancio; I quozienti di redditività; I quozienti di produttività; Liquidità e capitale circolante; I quozienti di struttura finanziaria)
Il sistema integrato di analisi per l'utilizzo dei quozienti di bilancio
(La funzionalità del sistema integrato di analisi; Lo sviluppo del sistema integrato di analisi; Il valore strumentale del sistema di coordinamento dei quozienti)
La valutazione andamentale dell'impresa: l'impiego delle informazioni della Centrale dei rischi
(Il contenuto e gli obbiettivi dell'analisi mandamentale; L'assetto organizzativo della Centrale dei rischi; La classificazione dei rischi; La valorizzazione dei rischi: le classi di dati; La valorizzazione dei rischi: le variabili di classificazione; L'impiego dei flussi della Centrale dei rischi all'interno del processo creditizio).

Potrebbero interessarti anche