Sistemi informativi geografici. Manuale e casi studio città e territorio
Autori e curatori
Contributi
Antonio Barillari, Bruno Battistone, Antonio Capra, Massimo Carloni, Giovanni Maria Casserà, Fausto Catellani, Fabio De Luigi, Francesco Di Paola, Massimo Galluzzi, Silvia Grava, Roberto Iacchini, Eugenio Maccagnani, Sonia Massobrio, Paolo Mattarelli, Guido Mignoli, Sauro Moglie, Stefano Pacchiana, Mariagabriella Picciotti, Giorgio Poletti, Gianni Vivoli
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 352,      1a edizione  2004   (Codice editore 1862.88)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34.50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846454263

Presentazione del volume

Perché redigere un manuale dei Sistemi Informativi Geografici (Gis) , in un momento in cui si registra, in molti settori e nella pubblica amministrazione, la massima espansione delle nuove tecnologie dell'informazione? L'esigenza di produrre un manuale di facile consultazione nasce dalla necessità di fare chiarezza, terminologica e concettuale, in rapporto ad un linguaggio che è ormai entrato nell'uso comune e di rendere accessibile ad una vasta gamma di utenti, in particolare ai tecnici, agli studenti ed amministratori, concetti che fino a qualche tempo fa erano patrimonio di una ristretta cerchia di specialisti. Tra le molte applicazioni in corso, si è privilegiato i casi di studio in ambito urbanistico, con l'intento di documentare alcune esperienze particolarmente significative nel campo dell'innovazione tecnologica applicata al governo del territorio.

L'attenzione si è incentrata su alcune esperienze portate avanti a livello nazionale, in alcune aree a geometria variabile e dai comuni: ambiti dove si registrano le maggiori novità, in rapporto ad una sperimentazione che, partendo dall'innovazione tecnologica, tende a investire anche la prassi urbanistica e le modalità di gestione del territorio. I casi di studio sono stati selezionati, al fine di documentare come l'uso dei Gis, risponde meglio alla necessità di costruire un sistema di conoscenze integrato sul territorio volto al controllo della complessità e alla tendenza, ormai consolidata, di scomporre il Piano Regolatore Generale in componenti (strutturali, strategiche, operative e perequative) al fine di attenuare quelle rigidità che hanno giustificato la rimessa in discussione e lo stravolgimento del piano tradizionale.

Maria Adele Teti , è professore ordinario di Urbanistica della Facoltà di Architettura di Reggio Calabria, dove svolge attività di ricerca presso il Dipartimento Architettura ed Analisi della Città Mediterranea (Daacm). Tra i numerosi saggi e testi, ha pubblicato, nella collana "La città nella storia d'Italia" diretta da Cesare De Seta, per la casa editrice Laterza i volumi (in collaborazione con G.E.Rubino) Catanzaro (1987) e Cosenza (1997) . Ha inoltre pubblicato, con l'editore Gangemi, il volume La pianificazione delle aree archeologiche (1993) e con Rubbettino I Sistemi Informativi Geografici per la pianificazione territoriale (1999).

La parte relativa al manuale dei Sistemi Informativi Geografici è stata redatta dalla Gesp, società informatica a supporto della progettazione e pianificazione territoriale, con sede a Milano e Bologna.

Indice


Maria Adele Teti, Innovazione tecnologica e pianificazione
(Le tecnologie Gis nella pianificazione urbana e territoriale; I Gis da strumento di archiviazione a strumento di gestione; I Gis nella pianificazione nazionale, regionale e locale; Riferimenti bibliografici)
Parte I. Per un manuale dei sistemi informativi geografici
Giovanni Maria Casserà, Claudio Salimbeni, La costruzione di un sistema informativo geografico
(Introduzione; Cosa è un sistema informativo geografico: Gis; Alcune considerazioni aggiuntive; Cosa non è un Gis; A cosa serve un Gis; I principali settori di applicazione; Cosa c'è "dentro" un Gis; Perché realizzare un Gis; La valutazione economica e qualitativa di un Gis; Riferimenti bibliografici)
Bruno Battistone, Schede di approfondimento
(Le entità geografiche; Il data base; La cartografia; La forma della terra; Le proiezioni cartografiche; L'acquisizione dei dati; Il modello raster dei dati; Il modello vettoriale dei dati; I modelli concettuali; La normalizzazione; La progettazione; L'analisi; Il ciclo di vita del sistema; Global Positioning Sensing: Gps)
Parte II. Applicazioni e campi di ricerca
Maria Adele Teti, Il Gis del sistema urbano della Calabria centrale
(Caratteri dell'insediamento; Dinamica della popolazione, consumo di suolo, condizione abitativa; Uso agricolo del suolo; Gerarchie urbane; La mobilità; Mosaico dei piani; Gli elementi di interesse culturale e naturale. Criteri di valutazione; Riferimenti bibliografici)
Maria Adele Teti, Il Piano strutturale come strumento di riflessione nei settori chiave dello sviluppo
(Condizioni locali di trasformazione; Linee guida del piano strutturale; Sottosistema dei trasporti; I centri minori e la strada urbanizzata; Sottosistema dei beni culturali e naturali; Il sottosistema del verde; I Poli integrati di sviluppo delle aree produttive; Progetti d'area per i "luoghi problema"; Ambiti di concertazione; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Francesco Di Paola, Pianificazione urbanistica e conservazione del patrimonio architettonico. Il contributo delle tecnologie dell'informazione
(Introduzione; Orientamenti disciplinari; Strumenti; Riferimenti bibliografici)
Guido Mignolli, Ambiente storico e sviluppo locale. Modelli e strumenti di monitoraggio e valutazione
(Introduzione; Sviluppo locale e ambiente storico. Inquadramento della problematica; Pianificazione integrata e valutazione economica; Metodologie e strumenti nei processi di analisi e valutazione. Il ruolo dei sistemi informativi geografici; Riferimenti bibliografici)
Giorgio Poletti, Dal dato all'informazione: il datawarehouse nella valutazione economica. I data base come supporto alle decisioni e linguaggi per la strutturazione della conoscenza
(Introduzione; Il datawarehouse; Il datawarehouse ed i sistemi di supporto alle decisioni; Il datawarehouse: tecnologie e strumenti hardware; La strutturazione della conoscenza: informazioni nel documento e il metadato; XML linguaggio per la strutturazione della conoscenza; Riferimenti bibliografici)
Mariagabriella Picciotti, Gis e rifiuti solidi urbani
(Introduzione; Paesaggio naturale, pianificazione, valorizzazione delle risorse locali: sistemi innovativi di gestione e controllo per la sostenibilità ambientale; Gestione rifiuti: problematiche connesse alle nuove metodologie di lettura integrata; Individuazione di siti idonei per la localizzazione di impianti di gestione Rsu nel territorio della provincia di Catanzaro; Riferimenti bibliografici)
Sauro Moglie, Commissione nazionale Inu "Sistemi informativi territoriali". Attività e obiettivi
(Obiettivi generali; Obiettivi specifici; Attività principali e iniziative)
Parte III. Casi di studio
Eugenio Maccagnani, Sistemi informativi territoriali: dalle banche dati a strumento di governo del territorio. Il caso del piano strutturale di Firenze
(Il quadro conoscitivo nella legge urbanistica regionale; Conoscenza e analisi; L'operatività per la redazione del piano regolatore)
Fabio De Luigi, Antonio Barillari, Il sistema informativo territoriale del Comune di Ferrara
(La nascita del sistema; La struttura del sistema e i contenuti; Le banche dati)
Massimo Carloni, Sonia Massobrio, Il Sit nel Comune di Ancona e le linee progettuali
(Il Sit come parte integrante del sistema informativo; Le linee di conduzione del progetto; Le scelte tecnologiche e di architettura; Il modello organizzativo)
Gianni Vivoli, Antonio Capra, Il quadro conoscitivo del piano strutturale di Impruneta (Firenze): introduzione all'apporto informatico nell'elaborazione. Formazione del Sit
(Introduzione; La formazione del quadro conoscitivo; Gli obiettivi territoriali di area vasta; Gli obiettivi territoriali di area vasta; Gli obiettivi socioeconomici; Gli obiettivi per il sistema territoriale e urbano di Impruneta)
Stefano Pacchiana, Paolo Mattarelli, Evoluzione del sistema Gis della Comunità Montana Valle San Martino: l'integrazione con lo sportello unico dei servizi al cittadino
(Introduzione; Aspetti istituzionali; L'architettura del sistema; I dati raccolti; Il sito Internet di Valle S. Martino; L'integrazione del Sit con lo sportello unico dei servizi al cittadino in ambiente web; Conclusioni)
Massimo Galluzzi, Realizzazione di un tool integrato di acquisizione, analisi e rappresentazione di dati di traffico e sviluppo di un "meta data browser" all'interno del progetto europeo Invisip (Information and Visualisation for Site Planning)
(Introduzione; Il progetto di sistema informativo; Funzionalità del sistema)
Massimo Galluzzi, Progettazione, realizzazione, popolamento e distribuzione web del Sit relativo all'ambito territoriale ottimale genovese: il ciclo completo di costruzione di un Gis per la gestione delle reti
(Lo scenario istituzionale; Le attività connesse alla realizzazione del Sit; Data base e strato applicativo; Estensione web)
Fausto Caellani, Paolo Mattarelli, Gestione degli asset e ottimizzazione degli interventi di manutenzione in un contesto geografico: una proposta di Sistema informativo integrato per le aziende di servizi
(Introduzione; Il contesto tecnologico; La situazione attuale dei Gis nelle Aziende di servizi; Il sistema informativo integrato; Conclusioni)
Roberto Iacchini, Silvia Grava, SeaGis. Il sistema informativo territoriale per la gestione delle condotte sottomarine di Snam Rete Gas spa
(Introduzione; La base dati di partenza; La struttura di SeaGis; La scelta software e le applicazioni sviluppate; Interfacce con altri sistemi; Conclusioni)