Cinque minuti per l'accoglienza in RSA. Un metodo basato sull'Approccio Capacitante
Autori e curatori
Contributi
Antonio Guaita, Antonio Monteleone, Marco Trabucchi
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 192,      1a edizione  2012, allegati: allegato on-line   (Codice editore 1305.155)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856841275
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856871470
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Una guida indirizzata agli operatori che si occupano di anziani fragili e di malati di Alzheimer, ai loro familiari, ai gruppi di auto aiuto. Il metodo proposto è stato sperimentato in numerose RSA in tutta Italia nell’ambito del Progetto Accoglienza, promosso dal Gruppo Anchise e patrocinato dalla Società Italiana di Gerontologia e Geriatria – Sezione Lombardia.
Presentazione del volume

Il giorno del ricovero è come uno spartiacque nella vita della persona e la divide in due mondi: il Mondo del prima e il Mondo del dopo. Le modalità di accoglienza risultano determinanti per il ben-essere o il mal-essere di tutti gli anni a seguire.
Basandosi su queste osservazioni il libro propone una procedura informale di accoglienza da mettere in atto sin dal primo momento, sin da quando avviene il primo aggancio visivo tra un operatore e il nuovo ospite. Il metodo proposto è stato sperimentato in numerose RSA in tutta Italia nell'ambito del Progetto Accoglienza, promosso dal Gruppo Anchise e patrocinato dalla Società Italiana di Gerontologia e Geriatria - Sezione Lombardia. Il fulcro del metodo consiste in un colloquio di cinque minuti in cui l'operatore non si occupa di raccogliere informazioni né di valutare il paziente e il suo stato cognitivo. Si tratta di un colloquio tra due persone timorose e curiose di conoscere e farsi conoscere. Lo scopo del colloquio è di realizzare uno scambio verbale felice, nel qui e ora dell'incontro: l'anziano si sente riconosciuto, anche se presenta deficit cognitivi, e si mettono le basi per una convivenza felice.
La pratica del Colloquio d'Accoglienza fa riferimento all'Approccio capacitante, già descritto dall'autore in un precedente libro, e alla Teoria dell'attaccamento di John Bowlby, opportunamente rivisitata e adattata per l'anziano. La separazione dal Mondo del prima è vissuta dal nuovo ospite come un lutto e può evolvere in una forma di adattamento positivo se l'anziano riesce a sviluppare una nuova forma di attaccamento al Mondo del dopo. La persona che si ricovera in RSA si separa dalle sicurezze/insicurezze del mondo precedente e cerca nuove sicurezze; l'inserimento si sviluppa favorevolmente quando l'anziano trova nella RSA e nei suoi operatori una nuova Base sicura.

Il libro dispone di un allegato online consultabile nell'area Biblioteca Multimediale di www.francoangeli.it.

Pietro Vigorelli è medico e psicoterapeuta. Fondatore e presidente del Gruppo Anchise, associazione per lo studio, la formazione e la cura della persona anziana centrata sulla parola e l'Approccio capacitante. Docente al Corso di Laurea in Terapia Occupazionale della Facoltà di Medicina dell'Università di Milano, tiene corsi di formazione in tutta Italia rivolti agli operatori delle RSA. Ha già pubblicato con FrancoAngeli La conversazione possibile con il malato Alzheimer (2004, 6°ed. 2010); Il Gruppo ABC. Un metodo di autoaiuto per i familiari dei malati Alzheimer (2010, 2° ed. 2011); L'Approccio Capacitante. Come prendersi cura degli anziani fragili e delle persone malate di Alzheimer (2011).

Indice


Marco Trabucchi, Prefazione
Antonio Guaita,
Sui cambiamenti presenti e futuri nelle rsa
Antonio Monteleone,
La qualità relazionale della cura
Introduzione
Prima I. L'Evidenza delle parole
Sulle difficoltà del colloquio
(Sulle difficoltà, le tecniche e i risultati; Sui fattori specifici e aspecifici; Sul parlare vuoto; Sulla diagnosi di demenza; Sulla consapevolezza di malattia; Sull'asimmetria nella relazione)
Sulla separazione dal Mondo del prima
(Sull'inserimento nel Centro Diurno Alzheimer; Sui disturbi comportamentali dei primi giorni; Dal prima al poi, dalla confusione al riorientamento; Persone, oggetti, abitudini e luoghi; Sul bisogno di una Base sicura)
Sulla Competenza a parlare
(Sull'Accompagnare con le parole; Sul Non correggere; Sul Non interrompere; Sull'Aspettare in silenzio)
Sulla Competenza a comunicare
(Alla ricerca di significati possibili; Sul senso delle parole e il contesto; Sul ripercorrere la storia di vita; Cinque minuti per una storia di vita)
Sulla Competenza emotiva
(Dalla Competenza emotiva alla Base sicura; Sui rischi del coinvolgimento emotivo)
Sulla Competenza a contrattare e a decidere
(Come riconoscere la Competenza a contrattare e a decidere; Sul bisogno di attività significative; Tra la contrattazione e la rassegnazione)
Sul Mondo del dopo
(Sulle persone del Mondo del dopo; Sul confronto fra il prima e il dopo; Sulla continuità fra il prima e il dopo; Dal mondo delle parole al mondo degli oggetti)
Sul Riconoscimento
(Sul Riconoscimento della validità come interlocutore; Sul Riconoscimento dei Mondi possibili e delle Identità molteplici)
Sulla Base sicura
(Sulla Base sicura allargata; Sull'équipe come Base sicura)
Parte II. I riferimenti culturali
L'Approccio capacitante
Le Teorie della comunicazione
(Gli studi sulla comunicazione; Il fondatore della linguistica moderna: Ferdinand de Saussure; La teoria della comunicazione di Roman Jakobson; La comunicazione non verbale; La Pragmatica della comunicazione; Il Principio di cooperazione; La Teoria della Pertinenza; Conversazione senza comunicazione?)
La Teoria dell'attaccamento
Tempo presente e cambiamenti possibili
Appendici
Il Progetto accoglienza
(Protocollo del Progetto accoglienza; Partecipanti al Progetto accoglienza)
Indice dei testi
Bibliografia
Il Gruppo Anchise
L'autore.



  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità