L'uomo e la natura. Ossia la superficie terrestre modificata per opera dell'uomo
Autori e curatori
Contributi
Fabienne O. Vallino
Collana
Livello
Dati
pp. 936,   figg. 67,     1a edizione  1993   (Codice editore 620.50)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 69.50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820432171

Presentazione del volume

L'autore di quest'opera, George Perkins Marsh (1801-1882) fu fine studioso di letterature, d'arte, di storia, di archeologia, solido linguista, filologo e dialettologo che conosceva una ventina di lingue tra moderne ed antiche.

Guardando ben oltre ai chiusi orizzonti dell'erudizione ottocentesca, Marsh era però anche un attivo uomo d'affari e un acuto uomo politico direttamente impegnato nelle mille valenze della storia del suo tempo. Marsh viaggiò instancabilmente: nel Nordamerica, lungo il Mediterraneo, in Egitto, in Medio Oriente, in Europa. Non gli sfuggivano i segni profondi - ed indelebili - che l'uomo ha lasciato su una natura popolata e sfruttata da millenni, senza risparmio. E così Marsh diventò geografo: un pioniere della futura ecologia. Con questo importante bagaglio di esperienze, egli giunge nel 1861 in Italia, primo ambasciatore del nuovo regno del quale vivrà con passione le complesse vicende per oltre vent'anni. E in un'Europa nel pieno dell'avanzata industriale, è in un'Italia ove arretratezza ed esigenza di trasformazione si fronteggiano in drammatico contrasto che Marsh scriverà il suo Man and Nature (1864), straordinaria sintesi di tutta una vita di osservazione, ricerca, studio.

Inondazioni, frane, disboscamenti, degradazione di paesaggi, inquinamento dei corsi d'acqua, mutamenti del clima, calamità: in Man and Nature Marsh mostra con incisiva chiarezza come nulla, in natura, sia frutto del caso, e come tutto si colleghi, anche se in modo non sempre evidente, agli squilibri causati dall'uomo tecnologico sull'ambiente. Si scopre, con sorpresa, che molte delle problematiche sulle quali converge oggi l'attenzione della comunità scientifica internazionale e dell'opinione pubblica mondiale erano ben note, e da oltre un secolo...

Nasce dunque l'esigenza di dare al pubblico italiano, in versione integrale, questo prezioso documento, forse troppo all'avanguardia per i tempi in cui venne per la prima volta pubblicato. Inoltre, perché se ne potessero meglio cogliere i fondamentali apporti, è stato completato da un apparato critico e da una ricca documentazione illustrativa ove luoghi e fatti descritti da Marsh vengono ripresi in incisioni, dipinti, carte e fotografie dell'epoca.

Indice

Ringraziamenti
Presentazione, di Fabienne O. Vallino
Avvertenza editoriale, di Fabienne O. Vallino
Introduzione - Dalla geografia all'ecologia: George Perkins Marsh, un pioniere del pensiero scientifico contemporaneo, di Fabienne O. Vallino
I. Una lunga corsa attraverso l'ottocento: la vita di G.P. Marsh
Dal selvaggio Vermont.
Un solitario enfant prodige.
In un mondo pieno di promesse un'identità ancora incerta.
Goti, Vichinghi, Puritani. Le virtù morali del New England.
«It can never be honorable to the stronger to extort by force that which it is dishonorable to the weaker to yield».
Human Knowledge, Popular History. Ideologia politica e cultura.
«an American-Puritan-Liberal-Union-Republican» in Europa.
L'Egitto, il deserto, il Vicino Oriente: un passo avanti verso Man and Nature.
Viaggiare, osservare, collegare, coordinare: la geografia di Marsh.
Natura, economia, arte, linguaggio. Una sapiente molteplicità di orizzonti.
L'uomo giusto, al posto giusto, nel giusto momento. «My red republicanism, which is always hard to keep down, is at present more rampant ... ».
Firenze, Roma. La conclusione di un lungo viaggiare.
II. Un ricco intreccio di teorie scientifiche alle spalle: il pensiero di Marsh sulla natura
Il tavolo di lavoro di George Perkins, un geografo amateur?
«It is a poor divinity which rests its claims to godhead on the instincts of the beaver or the sagacity of the ant».
«It is in the philosophy of nature that Natural History of the earth is to be studied».
Uomo parte della natura, società umane da essa indipendente: un evoluto schema interpretativo.
La Geografia Fisica di Marsh. Il metodo delle interrelazioni. Un metodo interdisciplinare.
«I Spent my early life almost literally in the wooas-... ».
Conoscere per tutelare e ripristinare. Lo spirito 'conservazionista' di Marsh. «This inborn sympathy with nature is the source of the highest and more refined enjoyments».