Sé. Una polifonia di psicoterapeuti della Gestalt contemporanei
Autori e curatori
Contributi
Dan Bloom, Monica Botelho Alvim, Philip Brownell, Gilles Delisle, Gianni Francesetti, Ruella Frank, Line Girard, Lynne Jacobs, Kenneth Meyer, Michael Vincent Miller, Peter Philippson, Erving Polster, Margherita Spagnuolo Lobb, Frank-M. Staemmler, Claudia Baptista Tavora, Carmen Vazquez Bandin, Gordon Wheeler, Georges Wollants, Gary Yontef
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 410,      1a edizione  2018   (Codice editore 1252.2.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 45.00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 31.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 31.50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Sessantacinque anni dopo la nascita della psicoterapia della Gestalt, i teorici di questo approccio spiegano in questo libro come loro comprendono e usano il concetto del “Sé”, chiarendo le direzioni in cui potevano influenzarlo e arricchirlo.
Utili Link
Quaderni di Gestalt Recensione (di Stefania Benini)… Vedi...
Presentazione del volume

Gli autori di questo libro sono i principali teorici contemporanei della psicoterapia della Gestalt che, quasi settanta anni dopo la sua nascita, spiegano come intendono e utilizzano il concetto di "sé". La diversità delle loro prospettive, il loro tornare alle fonti (come la psicoanalisi o il pragmatismo) per aprire nuove prospettive, l'estendere lo sguardo per includere aspetti di discipline simili (come la fenomenologia, la teoria delle relazioni oggettuali, le neuroscienze, la spiritualità e l'estetica) ci avvicinano allo spirito dei fondatori di questo approccio, che speravano che ognuno avrebbe offerto uno sguardo nuovo, lontano da ogni idea di ortodossia o da un approccio univoco.
Senza dubbio, questo libro, che ha arricchito lo sfondo comune degli psicoterapeuti della Gestalt, contribuendo ad una condivisione internazionale, sosterrà lo sviluppo della psicoterapia della Gestalt in Italia.

Gli autori: Carmen Vázquez Bandín, Claudia Baptista Távora, Dan Bloom, Erving Polster, Frank M. Staemmler, Gary Yontef, Georges Wollants, Gianni Francesetti, Gilles Delisle e Line Girard, Gordon Wheeler, Jean-Marie Robine, Kenneth Meyer, Lynne Jacobs, Margherita Spagnuolo Lobb, Michael Vincent Miller, Mônica Botelho Alvim, Peter Philippson, Philip Brownell, Ruella Frank.

Jean-Marie Robine
, psicologo clinico, psicoterapeuta della Gestalt dal 1977 e formatore internazionale. Ex direttore dell'Institut Français de Gestalt-thérapie (1980-2007), co-fondatore e past-president dell'EAGT, membro effettivo del Collège Européen de Gestalt-thérapie e del NYIGT, fondatore e redattore di due riviste francesi di Gestalt, autore di numerosi articoli e di otto libri sulla terapia della Gestalt. Il suo libro On the Occasion of an Other è stato tradotto in sette lingue e il suo ultimo Social change begins with two è stato recentemente pubblicato nel Gestalt Therapy Book Series dell'Istituto di Gestalt HCC Italy Publ.Co.

Indice
Margherita Spagnuolo Lobb, Introduzione per i lettori italiani
Jean-Marie Robine, Introduzione
Carmen Vázquez Bandín, "Come il fiume interminabile che passa e resta". La teoria del sé nella psicoterapia della Gestalt
Claudia Baptista Távora, "Because the world is round it turns me on". Il sé come interfaccia forma-contenuto nella pratica clinica contemporanea
Dan Bloom, La funzione relazionale del sé. Il funzionamento del sé sul piano più umano
Erving Polster, Una popolazione di sé
Frank-M. Staemmler, Il sé come processo situato
Gary Yontef, Il sé in psicoterapia della Gestalt. Risposta a Tobin
Georges Wollants, Il sé della situazione
Gianni Francesetti, "Tu piangi e io sento dolore". Il sé emergente e co-creato come fondamento dell'antropologia, della psicopatologia e della cura in Gestalt Therapy
Gilles Delisle, Line Girard, Il sé nella psicoterapia della Gestalt delle relazioni oggettuali
Gordon Wheeler, Il futuro del sé. Riflessioni sul contatto, lo sviluppo e i "sotto-sistemi del sé" in Paul Goodman
Jean-Marie Robine,
Il sé, artista del contatto
Kenneth Meyer,
Sé: dal pragmatismo americano alla psicoterapia della Gestalt
Lynne Jacobs,
Significatività, direzionalità e senso del sé
Margherita Spagnuolo Lobb, Il sé come contatto, il contatto come sé. Un contributo all'esperienza dello sfondo secondo la teoria del sé della psicoterapia della Gestalt
Michael Vincent Miller,
Il sé e altri errori. Una meditazione sulla riflessività e oltre
Mônica Botelho Alvim,
L'Es della situazione come sfondo comune dell'esperienza
Peter Philippson, Il sé e l'altro
Philip Brownell, Tocco di un altro tipo: il contatto con Dio e il sé spirituale
Ruella Frank, Il sé in movimento
Autori.


Le nostre spedizioni verranno sospese dal 19 Dicembre al 6 Gennaio (inclusi).
  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità