Le memorie di Ernesto Falcon. Una famiglia dalla Francia a Napoli e Sorrento nel lungo Ottocento
Autori e curatori
Contributi
Annunziata Berrino
Livello
Memorie, biografie
Dati
pp. 144,      1a edizione  2019   (Codice editore 1500.33)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891781895
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891795373
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Simulando una corrispondenza epistolare con le proprie nipoti orfane, Ernesto Falcon (1861-1950), autore del manoscritto inedito qui trascritto, ci racconta la storia della propria famiglia dal 1777 al 1930. L’autore ne offre una lettura politica ed economica, ripercorrendone i destini economici, le idee politiche, i rapporti matrimoniali, e offre, al contempo, un importante contributo alla riflessione sul periodo risorgimentale e sulle sue intrinseche contraddizioni.
Utili Link
Metropolis Dalla Francia a Sorrento. La storia dei Falcon (di Luca Esposito)… Vedi...
Presentazione del volume

Memorie di zio Ernesto è il titolo di un documento inedito del 1931, conservato in un archivio privato; l'autore è Ernesto Falcon, un militare di carriera vissuto tra il 1861 e il 1950, che ricostruisce la storia della propria famiglia dal 1777 al primo conflitto mondiale in una lunga memoria in stile epistolare, indirizzata a due nipoti orfane, Elvira e Ida, figlie di suo fratello Alfredo. La narrazione ripercorre ben quattro generazioni, che si dispiegano lungo l'intero Ottocento; prende avvio dagli anni del governo francese a Napoli, attraversa la Restaurazione borbonica e i moti del 1848, per finire con i decenni successivi all'unificazione italiana.
Nelle Memorie è la famiglia a essere centrale; una famiglia che presenta un'anima doppia: da una parte al servizio dei Borbone restaurati e dall'altra espressione del più avanzato liberalismo.
Nel lungo Ottocento figure di diverso orientamento politico e di diverso impegno e destino economico vivono l'accelerazione della mobilità tra diverse dimensioni, partecipando così a uno dei grandi caratteri dell'epoca: dal locale al nazionale, al globale: dalla Francia al Regno delle Due Sicilie all'Italia unita, dall'Europa alle Americhe, dalla grande città di Napoli alla piccola stazione di soggiorno di Sorrento.

Maria Ercolano è docente di ruolo di materie letterarie nella scuola secondaria. È autrice di articoli di storia locale e di storia sociale ed è socia del Comitato di Napoli dell'Istituto per la storia del Risorgimento italiano.

Indice
Annunziata Berrino, Presentazione
Parte I
Maria Ercolano, Una famiglia dalla Francia a Napoli e Sorrento nel lungo Ottocento
(Una storia di famiglia: le Memorie di zio Ernesto; Dalla Francia a Napoli; La continuità del nucleo filoborbonico; L'anima liberale; I Falcon verso la fine dell'Ottocento; Da Napoli a Sorrento: i Falcon a Villa La Rupe; Conclusioni; Fonti e bibliografia)
Annunziata Berrino, Imprenditori stranieri nella Sorrento di primo Ottocento tra industria e ospitalità
(Introduzione; Alla scoperta dei dintorni di Napoli; L'arrivo a Sorrento dei coniugi Falcon-Sicard; La famiglia Falcon a Napoli; Le attività dei Falcon-Sicard a Sorrento; Conclusioni; Fonti e bibliografia)
Parte II
Avvertenze
Memorie di zio Ernesto Falcon. Lettere scritte alle sue nipoti Elvira Mauke-Falcon e Ida Falcon dal 5 novembre 1930 al 3 luglio 1931
Bibliografia
Apparato iconografico.