Bullismo e cyberbullismo. Comprenderli per combatterli. Strategie operative per psicologi, educatori ed insegnanti
Autori e curatori
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari. Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 170,      1a edizione  2017   (Codice editore 1305.245)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Una proposta di percorsi educativi basati sulla conoscenza dei processi di sviluppo, sull’importanza dell’assunzione di responsabilità e sulla forza dell’esempio. Vengono descritte alcune “buone pratiche” di prevenzione ed esempi di ciò che un adulto “non dovrebbe fare” insieme a possibili strategie degli adulti nelle relazioni con i più giovani. Vengono anche analizzate le caratteristiche di progetti di intervento già applicati e valutati nelle scuole.
Presentazione del volume

Il libro propone percorsi educativi basati sulla conoscenza dei processi di sviluppo, sull'importanza dell'assunzione di responsabilità e sulla forza dell'esempio.
La prima parte tratta dei fattori di rischio e dei fattori protettivi nello sviluppo di un essere in formazione. Come si manifestano in ogni giovane le propensioni comportamentali verso la cooperazione e l'empatia, e le propensioni di tipo aggressivo e distruttivo? In cosa consiste uno stile induttivo adulto utile per insegnanti e genitori nel relazionarsi con i più giovani? Quali strategie gli adulti educatori possono mettere in opera per rafforzare le spinte alla collaborazione e all'inclusione?
Nella seconda parte si propongono una visione dell'aggressività sia "buona" che "cattiva" e una prospettiva "situazionista" in cui collocare le condotte aggressive.
In alcune situazioni estreme, l'aggressività "cattiva" dispiega tutta la sua forza: i meccanismi psicologici che portano alla mancanza di responsabilizzazione dell'aggressore e alla svalutazione della vittima si manifestano nel loro potenziale distruttivo.
La terza e la quarta parte sono dedicate alle particolari forme di condotta aggressiva che si manifestano nel bullismo tradizionale e nel bullismo elettronico tra compagni di scuola. Questi fenomeni sono presentati nelle loro caratteristiche, nelle motivazioni dei protagonisti e negli effetti gravi prodotti su chi li subisce, analizzando, in particolare, il cyberbullismo e la comunicazione in Rete. Vengono descritte alcune "buone pratiche" mirate alla prevenzione dei fenomeni di bullismo e soprattutto vengono chiamati in causa gli adulti educatori. Sono adeguati i comportamenti di genitori e insegnanti nell'affrontare il fenomeno? Il testo propone alcuni esempi di ciò che un adulto "non dovrebbe fare", insieme a strategie utili e positive nelle relazioni con i più giovani.
Infine vengono analizzate le caratteristiche positive dei progetti di intervento per la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo già applicati e valutati nelle scuole.

Maria Luisa Genta, professore ordinario di Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione presso l'Università di Bologna, ha pubblicato articoli e saggi sul rapporto madre-bambino nei primi mesi di vita, sulla socializzazione in età prescolare e scolare, sulle dinamiche di aggressività nei gruppi di pari. Ha coordinato e diretto gruppi di ricerca nazionali e internazionali sulle caratteristiche del bullismo tradizionale, del bullismo elettronico, e delle "buone pratiche" per contrastare e prevenire il fenomeno del bullismo nelle scuole in Italia e in Europa.

Indice
La sfida della complessità nell'educare alle relazioni
(Alcune considerazioni: conoscere per prevenire; Istinto e cultura: ripensare il concetto di istinto; Biologia o ambiente, innato o appreso?; Evoluzione biologica e culturale a diverse velocità: un fattore di rischio?; Contro gli eccessi semplificativi e le visioni mono-causali; Per un nuovo umanesimo contro la compartimentazione delle discipline; Alcune conclusioni)
L'importanza dei percorsi nello sviluppo: crescere bene
(Dall'intersoggettività al senso del noi; L'importanza dell'intenzionalità condivisa e collettiva: il senso del noi; Lo stile adulto induttivo dei genitori; Insegnanti ed educatori: lo stile induttivo adulto e l'intersoggettività nel gruppo di pari; Il concetto di empatia come solvente universale: punto zero positivo e punto zero negativo; Alcune conclusioni)
Parte II. Meccanismi aggressivi nell'uomo
Aggressività buona e cattiva
(La psicologia evoluzionistica: riconsiderare il concetto di aggressività; L'aggressività è sempre indice di mancato adattamento nelle relazioni e nell'ambiente?; L'aggressività buona e l'aggressività cattiva: il lato buono dell'aggressività)
Situazione versus disposizione: una prospettiva "situazionista"
(Il lato cattivo dell'aggressività; Aggressività a livello estremo: il fenomeno guerra; Alcune conclusioni)
Parte III. Le condotte aggressive a scuola
La violenza e il bullismo tradizionale
(Le condotte violente a scuola; Il bullismo "tradizionale" tra compagni di scuola: che cos'è?; Dati e risultati di ricerca)
Come intervenire? Alcuni esempi
(Coinvolgere i genitori: un compito spesso difficile; La formazione e la supervisione agli insegnanti in un intervento anti-bullismo; Interventi anti-bullismo nelle classi di scuole secondarie superiori; Alcune conclusioni)
Parte IV. Il bullismo elettronico (cyberbullismo)
Il bullismo elettronico: le caratteristiche del cyberbullismo
(È vero che Internet ci rende stupidi, dipendenti, violenti?; La comunicazione nei social network e in Facebook; Le caratteristiche del cyberbullimo rispetto al bullismo tradizionale; Gli effetti negativi della comunicazione via Internet e gli effetti del bullismo elettronico sui giovani)
Genitori, interventi a scuola e cyberbullismo
(I genitori di fronte al bullismo elettronico; I comportamenti problematici dei genitori e il cyberbullismo dei figli; Il cyberbullismo e la scuola: alcuni modelli di intervento; Alcune conclusioni)
Una conversazione per pensare
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi
  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Segnalazioni

    Pubblicità