"> Percorsi da pensare. Trent'anni della rivista "Segni e comprensione" - FrancoAngeli

Percorsi da pensare.

Trent'anni della rivista "Segni e comprensione"

Autori e curatori
Contributi
Angela Ales Bello, Giuseppe Annacontini, Alessandro Arienzo, Gabriella Armenise, Jean Robert Armogathe, Renaud Barbaras, Angelo Bruno, Bruno Callieri, Claudio Ciancio, Françoise Collin, Pio Colonnello, Roger Dadoun, Marisa Forcina, Giovanni Invitto, Aniello Montano, Laura Tundo Ferente
Livello
Dati
pp. 180,      1a edizione  2018   (Codice editore 10495.1)

Percorsi da pensare. Trent'anni della rivista
Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788891774651

In breve

In occasione del trentennale di “Segni e Comprensione”, il volume ripercorre piste ermeneutiche già tracciate nel corso della vita del periodico, si propone di dare nuova linfa a temi e ricerche, di indicare nuove prospettive alla vocazione originaria della rivista: essere luogo e laboratorio di indagini, confronto e dibattito di idee, punto di partenza ed accogliente approdo di “provocazioni” culturali, di rigorosa e intensa attività riflessiva.

Presentazione del volume

Il volume, ideato in occasione del trentennale di "Segni e Comprensione", nel ripercorrere piste ermeneutiche già tracciate nel corso della lunga vita del periodico, si propone di dare nuova linfa a temi e ricerche, di indicare nuove prospettive che non alterano, tuttavia, la vocazione originaria della rivista: essere luogo e laboratorio di indagini, confronto e dibattito di idee, punto di partenza ed accogliente approdo di "provocazioni" culturali, di rigorosa e intensa attività riflessiva. Per tale occasione, la Rivista si ripresenta in una nuova veste editoriale, ampliata ed arricchita, grazie alla partecipazione di voci autorevoli, secondo un impianto fenomenologico ed ermeneutico "nuovo", nell'intento di dialogare con direzioni di ricerca nazionali ed internazionali, non escludendo nuclei concettuali innovativi, anche interdisciplinari.

Daniela de Leo
è professore di Filosofia Teoretica nell'Università del Salento. Le sue ricerche vertono sulla filosofia contemporanea e, in particolare su tematiche fenomenologiche. Ha analizzato alcuni manoscritti, anche inediti, dei filosofi Carlo Michelstaedter e Maurice Merleau-Ponty. Ha approfondito altresì tematiche ermeneutiche come base per ricerche nell'area psico-pedagogica. Tra i suoi lavori: Il compito didattico: costruzione di senso (Carocci 2016); L'improvvisazione tra dicibile e indicibile, (Mimesis 2013); La relazione percettiva. Merleau-Ponty e la musica, (Mimesis 2008).

Indice

Daniela De Leo, Presentazione
Introduzione
Giovanni Invitto, Trent'anni di Segni e Comprensione
Angela Ales Bello, I tempi dello spirito
Dossier
Bruno Callieri, Per un'inquieta fenomenologia dell'attenzione
Françoise Collin, Il pensiero della differenza. Nota su Luisa Muraro
Aniello Montano, Da Sartre a Merleau-Ponty
Percorsi
Riflessioni
Jean-Robert Armogathe, La fonction du langage
Claudio Ciancio, Simbolo e filosofia
Laura Tundo Ferente, Su segno e storia: dall'ontologia all'etica
Temi
Giuseppe Annacontini, Comunicare la pedagogia e primato della critica
Renaud Barbaras,
Vide et plenitude - reflexions sur le sensible
Angelo Bruno, Paul Ricoeur e la filosofia riflessiva di Jean Nabert
Pio Colonnello, La trasvalutazione dei valori in Heidegger, Jaspers e Sartre: finitudine, spaesamento, colpa
Roger Dadoun, Introversion mystique, réalisme halluciné, mère universelle
Marisa Forcina, Un'intima estraneità: filosofia e politica in Segni e Comprensione
Internazionalizzazione
Alessandro Arienzo, Le riviste scientifiche italiane e le valutazioni tra ASN e VQR: problemi e prospettive
Gabriella Armenise, Internazionalizzazione e diffusione.