L'utopia dell'antico

Il viaggio in Italia di Jean-Jacques Lequeu

Autori e curatori
Contributi
Jean-Philippe Garric
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 204,      1a edizione  2019   (Codice editore 70.5)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

L'utopia dell'antico. Il viaggio in Italia di Jean-Jacques Lequeu
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891790620
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835100232
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Nella storiografia critica su Jean-Jacques Lequeu, il suo viaggio in Italia è rimasto una parentesi irrisolta. Ma è proprio questo momento di formazione ad illuminarne l’opera futura. Il viaggio in Italia, forse mai realmente intrapreso, consolida in Lequeu l’attrazione per l’arte italiana rinascimentale e barocca, che negli anni della Rivoluzione francese sfocerà nelle utopiche tavole dell’Architecture civile.

Presentazione del volume

Jean-Jacques Lequeu (1757-1826) arriva a Parigi nel 1779.
Nella capitale, il giovane architetto entra nello studio di Jacques-Germain Soufflot, dove comincia a collaborare con il nipote François Soufflot le Romain ad una serie di progetti oggi perduti: hôtels particuliers, maisons de plaisance, restauri di castelli e case di campagna.
In questi anni il conte di Bouville chiede a Lequeu di accompagnarlo in Italia. Di questo Grand Tour di fine Settecento sono giunte a noi ventiquattro pagine manoscritte sotto forma di diario di viaggio e diversi disegni, appunti e rilievi di monumenti, che sottolineano un interesse particolare per Roma e l'agro romano. Anche se, nella storiografia critica sull'architetto, questa esperienza è rimasta una parentesi irrisolta, è proprio questo momento di formazione ad illuminarne l'opera futura. Il viaggio in Italia, forse mai realmente intrapreso, consolida in Lequeu l'attrazione per l'arte italiana rinascimentale e barocca, che negli anni della Rivoluzione francese sfocerà nelle utopiche tavole dell'Architecture Civile.

Elisa Boeri si laurea in architettura presso il Politecnico di Milano e nel 2016 consegue il Dottorato di Ricerca presso l'Université Paris 1 Panthéon Sorbonne e l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Svolge attività di ricerca sulla storia dell'architettura moderna e contemporanea, con particolare interesse verso gli scambi culturali ed artistici intercorsi tra Italia e Francia a partire dal XVIII secolo. Ha pubblicato Jean Jacques Lequeu: un atlas des mémoires (Éd. des Cendres, 2018).

Indice

Lequeu e la sfida dell'Italia Jean-Philippe Garric
Lequeu: architecte, dessinateur, inventeur
Voyage d'Italie par Jn. J.que Lequeu: note da un manoscritto inedito
Il Grand Tour in biblioteca
Gli architetti e la Rivoluzione
Tra Antichi e Moderni
Voyage Imaginaire e Città Utopica
Note biografiche
Crediti