L'avventura di un'apertura termale

Dal tipo edilizio alla costruzione: villa Zeno “al Donegal” di Andrea Palladio

Autori e curatori
Contributi
Francesco Chinellato, Nicolò Frigerio Zeno, Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi, Paolo Presotto
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 190,   figg. 100,     1a edizione  2020   (Codice editore 445.28)

L'avventura di un'apertura termale Dal tipo edilizio alla costruzione: villa Zeno “al Donegal” di Andrea Palladio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835108429
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835113324
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume raccoglie tutti gli elementi utili per un contributo alla conoscenza di un manufatto, che è opera architettonica certa di Andrea Palladio, pubblicata ne I Quattro Libri dell’Architettura: villa Zeno detta “Il Donegal”. L’opera offre spunti inediti di conoscenza, come fondamentale premessa propedeutica per l’eventuale recupero di tale architettura palladiana, che è stata riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO “Vicenza e le ville palladiane del Veneto”.

Presentazione del volume

Dal lavoro di ricerca, che si è articolato in un periodo temporale di circa nove anni, è derivata la redazione del presente volume che raccoglie tutti gli elementi utili per un contributo alla conoscenza di un manufatto, che è opera architettonica certa di Andrea Palladio, pubblicata ne I Quattro Libri dell'Architettura: villa Zeno detta "Il Donegal".
La struttura di villa, composta da un complesso di costruzioni, è ubicata nel territorio veneto e precisamente nel Comune di Cessalto in provincia di Treviso. Villa Zeno costituisce un contesto architettonico interessante su cui sono stati approfonditi lo studio, la ricerca e l'analisi dei manufatti, dei materiali, delle tecniche costruttive e sono state poste sotto la lente d'ingrandimento le fasi edificatorie del complesso di villa e la sua evoluzione funzionale, tipologica e formale.
L'analisi del tipo edilizio e dei dettagli costruttivi è stata sviluppata con rigore scientifico nel rispetto della valorizzazione del contesto e della preziosità del manufatto. L'opera offre spunti inediti di conoscenza, come fondamentale premessa propedeutica per l'eventuale recupero di tale architettura palladiana, che è stata riconosciuta Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO "Vicenza e le ville palladiane del Veneto".

Livio Petriccione, architetto e dottore di ricerca (SSD ICAR 10), si è formato al DPIA dell'Università di Udine, dove attualmente è assegnista di ricerca e ha svolto attività di professore a contratto con esperienza di Teaching Staff Mobility (Germania e Slovenia). È professore a contratto di Architettura Tecnica nel Corso di Ingegneria Civile, DICEA, Università di Padova. La sua attività di ricerca è concentrata sull'analisi delle tecniche costruttive tradizionali e innovative e sul recupero edilizio; su questi temi ha pubblicato diversi saggi, esponendo i risultati anche in numerosi convegni scientifici di settore. Tra le sue pubblicazioni: Il Teatro Galli. Tecniche e materiali per la ricostruzione degli apparati decorativi del capolavoro di Luigi Poletti (2018), Vie d'acqua e ambiente costruito. Le prime centrali idroelettriche in Friuli Venezia Giulia (2019), Costruire ai tempi della Guerra Fredda. L'architettura della fortificazione permanente della frontiera orientale (2019).

Indice

Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi, Nicolò Frigerio Zeno, Paolo Presotto, Prefazioni
Francesco Chinellato,
Presentazione
Introduzione
La villa al Donegal tra passato e presente
(Il committente Marco Zeno; Inquadramento storico ambientale della villa palladiana)
La fabbrica e la struttura. Progetto, costruzione, tecniche e materiali
(Il corpo centrale di fabbrica (edificio A); Analisi tipologica e formale: proporzioni e modularità; La sala macchine (edificio B); La chiesetta e la sagrestia (edifici C e D); La casa dell'amministratore (edificio E); La barchessa "nuova" (edificio F); Il deposito delle macchine agricole (edificio G); Le scuderie (edificio H); La barchessa "vecchia" (edificio I); La casa del fattore (edificio L))
Le fasi costruttive dell'organismo edilizio di villa
Analisi conclusiva
Allegato. Regesto documentario
Bibliografia
Abbreviazioni
Riferimenti fotografici.