Le relazioni internazionali della Croce Rossa Italiana durante la Grande Guerra

Contributi
François Bugnion, Giorgio Ceci, Francesca Cremasco, Mara Dissegna, Franco A. Fava, Marinella Fumagalli Meraviglia, Raimonda Ottaviani, Gianluca Pastori, Duccio Vanni, Simone Vanni
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 450,      1a edizione  2021   (Codice editore 1053.14)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Le relazioni internazionali della Croce Rossa Italiana durante la Grande Guerra
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 43,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835110255
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 37,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835122975
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume evidenzia il connubio fra Croce Rossa e sviluppo del diritto umanitario, nonché la dimensione strutturalmente sovra-nazionale della Croce Rossa nel modo di pensare e nello stile organizzativo. Lo sguardo esteso, la trasversalità nazionale, la cogenza, unita alla pregressa ignoranza, di alcuni dei temi analizzati, il suo intrinseco cosmopolitismo concorrono a rendere l’opera una delle più rilevanti sulla storia della Croce Rossa.

Presentazione del volume

Il volume ha una specifica valenza internazionale per molti aspetti: evidenzia il connubio fra Croce Rossa e sviluppo del diritto umanitario, nonché la dimensione strutturalmente sovra-nazionale della Croce Rossa nel modo di pensare e nello stile organizzativo. Altri contributi connettono l'azione della Croce Rossa alla crescita e all'esplicarsi della medicina nel periodo dal 1914 al 1927. Ma vi sono anche saggi dedicati ad alcuni mutamenti cruciali, con riferimento precipuo alla costituzione della Lega delle Società Nazionali di Croce Rossa, sempre con un'attenzione particolare al ruolo dell'Italia. Vi è l'approfondimento della convergenza fra mondo cattolico, con le grida disperate del Papa contro le "inutili stragi" in atto, e CICR. Concludono il libro due accurate cronologie, una dedicata al CICR e una alla CRI. Lo sguardo esteso, la trasversalità nazionale, la cogenza, unita alla pregressa ignoranza, di alcuni dei temi analizzati, il suo intrinseco cosmopolitismo concorrono a rendere l'opera una delle più rilevanti sulla storia della Croce Rossa.

Costantino Cipolla (Alma Mater Università Bologna) è autore di 160 volumi redatti e curati e di oltre 700 pubblicazioni scientifiche di taglio sociologico, storico e anche sociale. Ha curato con Paolo Vanni Storia della Croce Rossa Italiana dalla nascita al 1914. I. Saggi e Storia della Croce Rossa Italiana dalla nascita al 1914. II. Documenti. Inoltre, per i nostri tipi: I prigionieri di guerra italiani negli Imperi centrali e la funzione di tutela della Croce Rossa Italiana, 2020, Le vittime della Grande Guerra e il ruolo della Croce Rossa Italiana, 2018. Inoltre ha curato con Paolo Vanni l'edizione critica italiana di Un Souvenir de Solférino di J. Henry Dunant. Per il curriculum vitae si veda il sito www.costantinocipolla.it

Alessandro Fabbri, assegnista di ricerca e professore a contratto presso l'Università di Bologna, è autore di numerosi contributi in testi scientifici dedicati alla CRI. Per i nostri tipi si segnala in particolare la monografia Investimento sociale e welfare society. La morfogenesi della Croce Rossa Italiana, 2019.

Paolo Vanni, professore emerito di Chimica medica e storico della Croce Rossa dell'Università di Firenze, ha al suo attivo circa 400 pubblicazioni nazionali e internazionali. È stato referente nazionale CRI per la storia della Croce Rossa, direttore dell'Ufficio storico CRI della Regione Toscana e medaglia d'argento al merito della Croce Rossa Italiana. Per aver riscoperto in Italia la figura di H. Dunant, fondatore della Croce Rossa Internazionale, nel 2002 ha avuto l'apprezzamento personale del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Nell'ottobre del 2018 ha ricevuto il "Prix Henry Dunant"; nel giugno 2019, pochi mesi dopo la sua scomparsa, la medaglia d'oro al merito della Croce Rossa Italiana.

Indice

Francesco Rocca, Croce Rossa. Idee che entrano in azione
Francesco Caponi, Prefazione
Costantino Cipolla, Introduzione
François Bugnion, Di fronte all'inferno delle trincee: il Comitato internazionale della Croce Rossa e la Prima Guerra Mondiale
François Bugnion,
Il diritto internazionale umanitario alla prova della Prima Guerra Mondiale
Marinella Fumagalli Meraviglia, Effetti di ricaduta dell'azione del Comitato internazionale della Croce Rossa sullo sviluppo progressivo del Diritto internazionale
Franco A. Fava, La Croce Rossa come organizzazione transnazionale
Gianluca Pastori,
La Prima Guerra Mondiale: il CICR e la sfida dell'unità
Duccio Vanni, Raimonda Ottaviani, Paolo Vanni,
Simone Vanni, Il prologo alla nascita della Lega delle Società nazionali di Croce Rossa: la conferenza medica di Cannes
Giorgio Ceci, Francesca Cremasco,
Duccio Vanni, Costituzione della Lega delle Società nazionali di Croce Rossa
Mara Dissegna,
La Croce Rossa e il mondo cattolico durante la Prima Guerra Mondiale sul confine italo-austriaco: il caso del Bollettino del Segretariato richiamati e profughi (Ufficio informazioni della Croce Rossa di Trento)
Costantino Cipolla,
Alessandro Fabbri, Convergenza e divergenza fra ideali della Croce Rossa e della Santa Sede
François Bugnion,
Cronologia della Prima Guerra Mondiale e dell'azione della Croce Rossa vista dal versante del CICR
Duccio Vanni,
Paolo Vanni, Cronologia sintetica ragionata della Grande Guerra e dell'Opera della CRI dal 1915 al 1927
Notizie sugli autori.





Pubblicità