"> Scriver dei figli Lettere "eccellenti" tra Medioevo ed età moderna (XIV-XVIII secolo) - FrancoAngeli

Scriver dei figli

Lettere "eccellenti" tra Medioevo ed età moderna (XIV-XVIII secolo)

Contributi
Matteo Basora, Claudia Bischetti, Matteo Briasco, Elisa Chittò, Giorgio Dell'Oro, Emilio Giazzi, Marzia Giuliani, Lia Guerra, Marco Iacovella, Carolyn James, Vincenzo Lagioia, Isabella Lazzarini, Silvia Marcucci, Simona Negruzzo, Jessica O'Leary, Valentina Prisco, Alice Raviola Blythe, Beatrice Saletti, David Salomoni, Maurizio Sangalli, Davide Schieppati, Jean Sénié
Livello
Dati
pp. 362,      1a edizione  2021   (Codice editore 11573.1)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Scriver dei figli Lettere
Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788835132769

In breve

A partire dalla fine del Medioevo e per tutta l’età moderna, si assiste a un’ampia diffusione della lettera per la trasmissione delle informazioni e delle decisioni politiche, ma anche come uno scambio frequente di notizie sulla quotidianità, rivelando, tra pubblico e privato, la rete dei rapporti interpersonali.

Presentazione del volume

A partire dalla fine del Medioevo e per tutta l'età moderna, si assiste a un'ampia diffusione della lettera, sviluppata, nelle cancellerie delle corti europee e tra le élites, secondo canoni propri che mescolano la tradizione retorica e cancelleresca con il sapere umanistico. Lo stile epistolare si adatta alla trasmissione delle informazioni e delle decisioni politiche, ma anche a uno scambio frequente di notizie sulla quotidianità, rivelando, tra pubblico e privato, la rete dei rapporti interpersonali e, con essa, indizi di sentimenti che fanno emergere 'comunità emozionali' alle quali, in molti dei casi qui esaminati, appartengono individui in cerca di riconoscimento sociale.

Monica Ferrari è professore ordinario di Pedagogia generale e sociale presso l'Università di Pavia, dove insegna anche Storia della pedagogia e Filosofia dell'educazione.

Matteo Morandi è ricercatore di Storia della pedagogia presso l'Università di Pavia, dove insegna anche Pedagogia generale.

Federico Piseri è assegnista di ricerca presso l'Università di Sassari.

Patricia Rochwert-Zuili è professore di Letteratura e civiltà della Spagna medievale presso l'Università di Artois.

Hélène Thieulin-Pardo è professore di Letteratura e civiltà della Spagna medievale alla Sorbona di Parigi.

Indice

Monica Ferrari, Matteo Morandi, Federico Piseri, Patricia Rochwert-Zuili, Hélène Thieulin-Pardo, Intorno a un convegno: riflessioni in divenire
Parte I. Storiografia e filologia
Matteo Morandi, "In terra straniera": interessi pedagogici nella storiografia italiana sul principe alla fine dell'Ottocento
Emilio Giazzi, Studiare all'università: scambi di lettere tra genitori e figli in una raccolta di exempla epistularum di ambiente bolognese
Parte II. Reti familiari, reti epistolari: Milano e Mantova (secoli XV-XVI)
Monica Ferrari, Tra moglie e marito: immagini dei figli nella corrispondenza dei Gonzaga e degli Sforza della seconda metà del Quattrocento
Elisa Chittò, I figli Gonzaga e Sforza nella corrispondenza fra Bianca Maria Visconti e Barbara del Brandeburgo (1448-1468)
Matteo Briasco, Su Bianca Maria Visconti e l'educazione dei figli Galeazzo e Ippolita Maria Sforza (1466-1468)
Silvia Marcucci, Quando l'epistola diventa un progetto pedagogico: le lettere di Gasparino Barzizza a/sul figlio Guiniforte
Federico Piseri, "Bona et desiderata novella": il lessico delle emozioni per la nascita di un bambino nel carteggio sforzesco
Matteo Basora, "Io te amo più che persona del mondo". L'educazione di Eleonora e Federico Gonzaga nel carteggio di Isabella d'Este
Carolyn James, Raising Federico Gonzaga and his Siblings. Epistolary Dialogue about their Children between Isabella d'Este and Francesco Gonzaga
Marco Iacovella, Cardinale e padre. Ercole Gonzaga e l'educazione dei suoi figli naturali
David Salomoni, I piccoli principi: rappresentazioni di amore filiale e materno nella corrispondenza dei Gonzaga di Novellara (1545-1563)
Parte III. Pratiche epistolari tra regno e ducato: i casi d'Aragona e d'Este
Beatrice Saletti, "Più volte me sun doluto a Vostra Signoria del ribaldo e maledeto mio fiolo". Contrasti economici e conflitti gerarchici nelle lettere di Rinaldo Maria d'Este
Valentina Prisco, La corrispondenza epistolare tra Ferrante ed Eleonora d'Aragona (1476-1491): re e duchessa/padre e figlia
Jessica O'Leary, Motherhood and Epistolary Exchange in the Letters of Ippolito d'Este with Eleonora and Beatrice d'Aragona
Jean Sénié, Correction paternelle, espoirs trompés et sentiment d'échec: la correspondance d'Ercole II d'Este avec ses enfants
Parte IV. Contesti aristocratici e legami familiari: Toscana, Piemonte (secoli XV-XVIII)
Claudia Bischetti, La brigata di Clarice Orsini. Infanzia e adolescenza dei figli di Lorenzo il Magnifico (1470-1490)
Vincenzo Lagioia, Una famiglia eccellente: gli Alamanni di Firenze e l'autorevolezza degli affetti
B. Alice Raviola, Stato di famiglia. Lettere di Casa Savoia fra Cinque e Seicento
Parte V. Padri e figli: coprire le distanze (secoli XVII-XIX)
Maurizio Sangalli, Scrivere ai collegi, scrivere dai collegi, scrivere sui collegi. Genitori, figli, insegnanti in età moderna
Marzia Giuliani, "Profiliis meis ultra vires feci". Il marchese Francesco Sfondrati (1566-1630) e l'educazione dei suoi sette figli
Giorgio Dell'Oro, Rapporti conflittuali tra genitori e figli: lettere, diari, aforismi. Educazione, sentimenti e formalismi nella seconda metà del XVII secolo
Parte VI. Modelli letterari per genitori reali?
Lia Guerra, From Savile's Advice to a Daughter 1688 to Wollstonecraft's Letters from Sweden 1796: Female Education at a Crossroads
Davide Schieppati, Tra lettera e romanzo: Giulia o la Nuova Eloisa e Adèle et Théodore
Monica Ferrari, Federico Piseri, Isabella Lazzarini, Simona Negruzzo, Scriver dei figli: fili rossi e temi chiave
Gli autori.