Municipalità e borghesie padane tra Ottocento e Novecento

Alcuni casi di studio

Contributi
S. Adorno, R. Balzani, A. M. Banti, P. P. D'Attorre, S. Fontana, L. Leoni, M. Minardi, A. Polsi, C. Sorba
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,   figg. 12,     1a edizione  1991   (Codice editore 980.21)

Municipalità e borghesie padane tra Ottocento e Novecento. Alcuni casi di studio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820468583

Presentazione del volume

Possono degli studi su alcune singole realtà locali fornire spunti e sollecitazioni di rilievo per la comprensione della storia nazionale postunitaria? I saggi qui raccolti confermano la risposta positiva che tale quesito va conquistando nella letteratura storiografica recente.

Prendendo spunto da un seminario organizzato nel maggio 1989 presso l'Istituto di storia della resistenza di Parma il volume mette a confronto prospettive e approcci diversi al tema del potere locale in area padana. Si delinea coni una varietà di percorsi, che privilegiano ora il versante dei soggetti istituzionali, ora quello delle configurazioni sociali, ma si evidenze anche la presenza di interrogativi e snodi problematici comuni. Sullo sfondo intuiamo infatti il peso di processi che accomunano a fine secolo città pur diverse come sono Parma, Piacenza, Mantova, Bologna, Forlì, Milano; si pensi al problema dell'integrazione di queste realtà periferiche nello stato nazionale e alla sfida rappresentata per le loro classi dirigenti dalla modernizzazione politica ed economica.

Il nuovo dinamismo amministrativo dimostrato dagli enti locali, le politiche di ammodernamento dei centri urbani, il ruolo giocato in questo contesto da figure come il sindaco e il deputato locale sono alcuni dei temi che emergono nella prima parte del volume. Nella seconda l'indagine è localizzata sulla borghesia agraria, sui suoi comportamenti politici e associativi, sui rapporti ora di integrazione ora di scontro che in questa fase si innescano con le élite di estrazione urbana.

Salvatore Adorno (1955) dottore di ricerca in storia contemporanea, studioso della realtà padana, è autore di diversi saggi di storia agraria. Si occupa di storia del fascismo e collabora a «Italia contemporanea».

Carlotta Sorba (1959) sta conducendo un dottorato di ricerca in storia contemporanea presso l'Università di Torino. Ha orientato i suoi studi all'analisi di alcune esperienze di riforma politica e sociale in Francia e in Italia tra la fine dell'Ottocento e gli anni Trenta. Ha pubblicato diversi articoli su -Rivista di storia contemporanea» e su «Storia urbana..

Indice

Introduzione, di Salvatore Adorno e Carlotta Sorba
Tavola delle abbreviazioni archivistiche
Elite finanziaria e Comune a Milano nella seconda metà dell'Ottocento. Ipotesi per una ricerca, di Alessandro Polsi
«Protagonismo» municipale e modernizzazione. Note in margine al caso forlivese (1880-1915), di Roberto Balzani
Comune, stato e interessi locali (Parma 1882-1914), di Carlotta Sorba
Dalla periferia al centro: materiali di studio sui deputati mantovani nella XVI legislatura, di Loredana Leoni
Per un profilo storico delle classi dirigenti bolognesi, di Pier Paolo D'Attorre
Gli agrari padani. Problemi di analisi e ipotesi di interpretazione, di Alberto Mario Banti
Amministrazione locale e borghesia agraria a Piacenza nella seconda metà dell'Ottocento, di Severina Fontana
Gli agrari di Parma nell'età giolittiana tra politica, amministrazione e interessi, di Salvatore Adorno
Le carte private di un agrario parmense, di Marco Minardi
Indice dei nomi






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi