Le fiabe per affrontare il bullismo

Maria Calabretta

Le fiabe per affrontare il bullismo

Un aiuto per grandi e piccini

Chi sono veramente i bulli? Come riconoscere i segnali di disagio dei ragazzi e come intervenire in modo efficace? Per genitori e insegnanti, e per ogni persona che intende capire meglio e di più, il testo si propone di indirizzare verso atteggiamenti consapevoli e la ricerca di soluzioni alternative con le fiabe.

Printed Edition

18.00

Pages: 124

ISBN: 9788856806779

Edition: 6a ristampa 2021, 1a edizione 2009

Publisher code: 239.195

Availability: Buona

Pages: 124

ISBN: 9788856808988

Edizione:1a edizione 2009

Publisher code: 239.195

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: PDF con DRM for Digital Editions

Info about e-books

Pages: 124

ISBN: 9788891755506

Edizione:1a edizione 2009

Publisher code: 239.195

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: ePub con DRM for Digital Editions

Info about e-books

A molti ragazzi capita di essere presi di mira da un compagno di scuola o di gioco. A volte essi sono derisi perché troppo studiosi o troppo precisi, altre perché persone troppo per bene.
Ci sono bambini che fanno i bulli solo a parole, con ingiurie e pettegolezzi, ce ne sono altri che, invece, danno pugni, schiaffi o bastonate.
- Ma chi sono veramente questi bulli?
- Come riconoscere i segnali di disagio dei ragazzi e come intervenire in modo efficace, evitando che chi fa e chi subisce prepotenza possa andare incontro a seri problemi in età adulta?
Il bullismo non è una problematica di singoli individui e di singole famiglie, ma è molto di più. È il risultato di una dinamica complessa nella quale scuola e famiglia sono chiamate in prima persona ad intervenire. L'autrice di questo volume conduce il lettore nei meandri labirintici delle dinamiche giovanili, suggerendo all'adulto - genitore, amico o insegnante che sia - di ascoltare attentamente il ragazzo, di capirlo e di guidarlo con strumenti adeguati.
Fermiamoci, allora, e leggiamo una fiaba...
L'utilizzo della fiaba favorisce lo sviluppo psico-affettivo e aiuta a elaborare il disagio, soprattutto quando si ha a che fare con bambini che hanno chiuso per paura il loro cuore.
I piccoli e i grandi lettori, sia quelli più "fragili" che quelli già "forti", potranno identificarsi nei vari personaggi fiabeschi per ripensare al proprio modo di agire e cercare di modificarlo con l'aiuto dell'adulto.
Ogni capitolo del libro prevede spazi di riflessione per stimolare il pensiero verso la ricerca di azioni idonee a trasformare l'aggressività in non violenza.
La parte conclusiva del testo offre spunti operativi che permetteranno di sensibilizzare i giovani sui valori della democrazia, della legalità e della solidarietà.
Per genitori e insegnanti, e per ogni persona che intende capire meglio e di più, il testo si propone di indirizzare il giovane verso atteggiamenti consapevoli, di stimolare il confronto e la ricerca di soluzioni alternative a comportamenti negativi.

Maria Calabretta è docente di scuola primaria e dottoranda in scienze psicologiche e pedagogiche presso l'Università Federico II di Napoli. Si occupa di tecnologie didattiche e, da tempo, è interessata allo studio del bullismo. È presidente dell'Associazione "A.DISA.G." (Associazione Disagio Giovanile) per il sostegno psicologico e legale, ma anche per la prevenzione e la promozione del benessere emotivo dei ragazzi.



Clara Boccuzzi, Prefazione
Introduzione
Il teatro delle vessazioni
(Il bullismo tra ieri e oggi: origini, definizioni e azioni; Chi è il bullo; Spunti riflessivi; Chi è la bullo; Spunti riflessivi)
La vittima e i lividi dell'anima
(Perché proprio lei?; Spunti riflessivi)
Il gruppo dei pari e le motivazioni del silenzio
(Gli spettatori e il peso dell'omertà; Spunti riflessivi)
La corresponsabilità sociale: emergenza educativa o indulto psicologico?
(La famiglia e l'importanza dell'ascolto; Cosa fare e cosa evitare a scuola. Perché insegnare l'arte della convivenza; Come arginare il bullismo; Quando la famiglia è inesistente; Quando gli insegnanti sottovalutano il fenomeno; Spunti riflessivi)
Dal conflitto alla negoziazione: come promuovere il confronto per una migliore conoscenza di sé e percezione dell'altro
(Le reazioni affettive dei giovani; Come insegnare la forza della diversità; La natura conflittuale del vivere assieme come parte costruttiva delle relazioni; Spunti riflessivi)
Le implosioni giovanili e l'antidoto al bullismo
(Il disagio giovanile tra ragione e sentimento. Quale rimedio?; Educare al rispetto e alla legalità: un percorso preventivo per l'esercizio alla non violenza; Nuove politiche per un futuro possibile; Spunti riflessivi)
Spunti operativi. Indicazioni di lavoro per la formazione di genitori e insegnanti
(Laboratorio affettivo; Il riconoscimento delle emozioni; La narrazione autobiografica; L'addestramento all'assertività; Laboratorio espressivo. L'uso del fumetto e della vignetta; Laboratorio visivo. La visione di un film; Laboratorio teatrale. La simulazione di un conflitto; Spunti riflessivi sul proprio agire)
Riflessioni conclusive
Anna Rubino, Postfazione
Informazioni utili
Letture consigliate
(Per ragazzi; Per adulti)
Bibliografia.

You could also be interested in