CHIUSURA ESTIVA! Gli ordini inseriti fino al 30 luglio verranno regolarmente spediti. Quelli fatti successivamente verranno evasi a partire dal 26 agosto.

Moda e design in bilico.

Emanuela Cavalca Altan

Moda e design in bilico.

Nuove sfide e nuovi lavori

Attraverso una serie di interviste a imprese del comparto moda, cacciatori di teste e società di selezione, il volume vuole offrire al lettore, soprattutto ai giovani in cerca della loro strada, una mappa di riferimento e uno stimolo a scegliere la strada giusta, tenendo in considerazione le nuove realtà, come il negozio virtuale, il blog e twitter.

Printed Edition

24.50

Pages: 192

ISBN: 9788820401207

Edition: 1a edizione 2012

Publisher code: 1060.227

Availability: Discreta

Pages: 192

ISBN: 9788856877021

Edizione:1a edizione 2012

Publisher code: 1060.227

Can print: No

Can Copy: No

Can annotate:

Format: PDF con DRM for Digital Editions

Info about e-books

Attraverso più di cento interviste ad imprese del comparto moda, cacciatori di teste, società di selezione e agenzie di lavoro è stato possibile individuare le professioni più ricercate, le competenze e la formazione adeguata. Un'indagine di mercato tra chi si occupa di ricerca di personale e il mondo produttivo, in cui sono stati coinvolti tecnici, responsabili prodotti, merchandiser e responsabili comunicazione in Italia, Usa, Spagna, Francia, Gran Bretagna, Cina e Oriente.
In bilico vuole sintetizzare la precarietà del sistema moda-design, ma anche quella professionale, presentando al lettore risposte concrete sull'andamento del lavoro. Le aziende, strette tra la maggiore attenzione alla spesa del consumatore e i cambiamenti repentini, non si possono permettere nemmeno una minima distrazione: in tale realtà emerge un'approfondita attenzione nella selezione del candidato. Si evidenzia un mercato con una creatività opaca: si osa poco, l'incertezza del domani non offre molte garanzie. Avanzano coraggiosamente piccoli marchi che producono veri capolavori, spesso bloccati dalla presenza ingombrante dei big.
Questo libro offre, soprattutto ai giovani in cerca della loro strada, una mappa di riferimento e uno stimolo a scegliere la giusta via, tenendo in considerazione le nuove realtà, come il negozio virtuale, il blog e twitter: un percorso formativo sbagliato, significa perdita di tempo e denaro. Uno sguardo disincantato e realista del lavoro, che scorre dall'area stile all'export, dalla distribuzione alla formazione per arrivare ad alcune idee innovative.
I profili tecnici come il modellista, il prototipista, l'esperto qualità sono indispensabili e ben remunerati. Il responsabile store diventa la figura chiave commerciale dalle forti competenze; sono richiesti anche i direttori operations, responsabili outsourcing e product developer. Merchandiser, responsabile acquisti, buyer e addetto alla logistica sono sempre più strategici. Il marketing si è integrato con nuovi profili, nati dal web, come il responsabile dell'e-commerce, ma non solo.
In una lettura facile e gradevole una risposta puntuale e aggiornata per chi desidera andare oltre, perché si esce dalla crisi solo con il coraggio delle idee nuove.

Emanuela Cavalca Altan laureata in lettere all'Università Cattolica di Milano, giornalista professionista, ghost writer per diversi autori, alterna collaborazioni giornalistiche a docenze universitarie e studi di settore. Tra le collaborazioni: Corriere della Sera (Vivimilano, Cronaca Lombardia e Milano, Corriere Economia, Corriere Lavoro), Economy Panorama, Gazzettino di Venezia, Sole 24 ore, Vogue France, Avvenire (È lavoro), Home, Elle etc. Presso la FrancoAngeli è autrice di L'anima del vestito nuovo. Per sapere, comprendere, scegliere tra le professioni nel mondo della moda , 2002; La moda allo specchio. Comunicare la moda: strategie e professioni, 2004.



Emanuela Cavalca Altan, Prefazione
Ringraziamenti
Dieci anni di cambiamento in pillole (in ordine alfabetico)
Ispirazione
(Usato e vintage; Contraffazione: responsabile IP e licesing manager; La moda diventa responsabile)
Marketing? No grazie. Preferisco il web
(Cambia la comunicazione; Comunicazione tradizionale; Product manager e uomo prodotto Uomo prodotto: l'export estremizza la flessibilità)
Creatività e progetto
(Evoluzione del creativo; Contraddizione del mercato; Formazione)
Con la mente e con le mani
(Modellista o progettista; Prototipista; Addetto sviluppo taglie; Indirizzi utili e formazione)
Produzione
(Il lavoro che c'è, ma si snobba; Delocalizzazione e i contratti in nero; Seconda fase della delocalizzazione; Responsabile campionario; Controllo qualità; Esperto tempi e metodi Una storia. Il processo produttivo si trasforma: Group Design; La ricerca punta sull'operation manager; Fast fashion Una storia. La cittadella della moda veloce; La scelta di produrre all'estero: outsourcing)
Acquisti e distribuzione
(Merchandiser nella distribuzione; Sales analyst La matrice inglese nella distribuzione; Il responsabile acquisti; Brand manager; Programmazione veloce: logistica integrata; Formazione; Magazziniere; Export strategico/Export area manager; I profili si adeguano al mercato; Direttore commerciale)
L'arte della vendita
(Store manager; Responsabile area manager; La ricerca: il retail e addetti commerciali estero Il retail in Oriente; Il commercio virtuale - web design e web editor Una storia. Pretty Ballerinas: home shopping; Vetrinista/Visual merchandiser; Potere di un aroma/Fragrance design; Retail designer/architetto del punto vendita; Light designer; Nuovi scenari nel lusso e nelle risorse)
Avanza la tecnologia
(Performance ed eco sostenibilità; DPI Dispositivi di protezione individuale-abbigliamento di sicurezza)
Design e progettazione
(Contaminazione; Wedding designer e wedding planner; Floral designer; Sound designer)
Oltre la moda
(Esperto di cibo finto, food stylist o home economist; Formazione back stage; Scenografo e costumista; La regia della sfilata e del back stage; Formazione)
Percorsi formativi
(Lavorare all'estero; Prendi la valigia e vai all'estero; Vittime o bamboccioni?; Stage e tirocini: nuova regole; Dove rivolgersi per uno stage; Il business della formazione; Dove inviare il curriculum).

You could also be interested in