Valore d'impresa e valore intangibile.

Furio Bartoli, Giuseppe Ossoli

Valore d'impresa e valore intangibile.

Una metodologia per la valutazione delle aziende: guida alla misurazione e alla pianificazione del valore

L’analisi del valore d’impresa rappresenta oggi uno strumento essenziale nell’ambito dei processi direzionali, ma anche uno dei campi in cui più difficile sembra accordarsi su metodologie non controverse. Il volume – opera di due consulenti di lunga esperienza – ne offre una disamina chiara e un approccio operativo.

Edizione a stampa

32,50

Pagine: 256

ISBN: 9788856814095

Edizione: 1a edizione 2009

Codice editore: 100.726

Disponibilità: Buona

Pagine: 256

ISBN: 9788856820171

Edizione:1a edizione 2009

Codice editore: 100.726

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Da alcuni anni l'analisi del valore rappresenta uno strumento essenziale nell'ambito dei processi direzionali, rappresentando un naturale trade union tra strategia, finanza e organizzazione. L'esigenza di sviluppare una teoria del valore deriva dalla consapevolezza che la determinazione della performance aziendale, basata sull'interpretazione dei semplici risultati contabili, presenta numerosi limiti, per lo più riconducibili alla natura prudenziale e alla incompletezza del sistema contabile stesso. La misurazione e la pianificazione del valore, infatti, risulta di difficile applicazione se ancorata alla tradizionale metrica contabile che, tra i vari limiti, non tiene conto delle attese di remunerazione degli azionisti, ignora il rischio e il valore finanziario del tempo, non tiene conto del patrimonio immateriale (intangible assets) e non esprime valori di mercato, bensì valutazioni prudenziali correlate ai costi storici.
A rendere ancor più affascinante (e complesso) lo scenario valutativo concorrono proprio gli asset immateriali. Se, da un lato, gli intangibili vengono ormai considerati i veri driver del processo di creazione del valore, capaci di garantire un vantaggio competitivo sostenibile nel tempo, dall'altro lato va rilevata la difficoltà degli attuali sistemi contabili e dei modelli valutativi di misurarne il valore su basi consensuali e coerenti con gli attuali principi contabili. In questa prospettiva il volume evidenzia la necessità di abbandonare il tradizionale approccio valutativo (basato prevalentemente sull'applicazione di un modello assoluto, sviluppato attorno ad un nucleo informativo spesso limitato), a favore di un articolato processo valutativo, supportato da un completa piattaforma informativa e da una accurata analisi fondamentale.

Furio Bartoli opera nel campo della consulenza direzionale, con particolare attenzione allo sviluppo di sistemi di controllo strategico e direzionale presso aziende private ed enti della pubblica amministrazione. È amministratore di bFINANCE e senior partner di KPMI Nuove strategie d'impresa.

Giuseppe Ossoli si occupa di consulenza aziendale per lo sviluppo di strategie d'impresa finalizzate alla creazione di valore e alla valorizzazione degli intangibili. È presidente del consiglio di amministrazione di ProGeA e senior partner di KPMI Nuove strategie d'impresa.



Introduzione
Il valore del capitale economico
(La teoria del valore; Gli ambiti professionali della valutazione; L'azienda e il suo capitale economico; Avviamento e valore economico; La nozione di capitale economico alla luce degli IAS; Caratteristiche del processo valutativo; I metodi di valutazione; La nozione di valore; Le prospettive di valutazione; Il processo di valutazione)
L'analisi fondamentale
(La piattaforma informativa; L'analisi interpretativa; La normalizzazione dei dati contabili; L'analisi strategica; La previsione delle performance aziendali)
L'analisi patrimoniale
(L'informazione patrimoniale; Il metodo patrimoniale; L'analisi delle poste patrimoniali)
Gli intangibili
(Il patrimonio invisibile; Le immobilizzazione immateriali secondo OIC 24; La classificazione degli intangibili; Il criterio dei risultati differenziali; I metodi comparativi)
Il costo del capitale
(Il costo delle fonti di finanziamento; Il costo del capitale netto; Il costo del capitale di debito; Considerazioni operative per la stima dei tassi; Relazione tra costo del capitale e valore d'impresa; Il principio di coerenza tra flussi e tassi)
Il modello reddituale
(Inquadramento del modello reddituale; La condizione di invarianza del capitale proprio; Il valore del capitale economico (W); I valori potenziali (W); Il valore potenziale controllabile (W); Il modello reddituale nella prospettiva asset-side; Considerazioni sul modello reddituale; Il reddito economico permanente)
Il modello patrimoniale-reddituale
(Inquadramento del modello misto; Il modello con stima autonoma del goodwill; Applicazioni del modello patrimoniale-reddituale)
Il modello finanziario
(Il principio di attualizzazione dei flussi di cassa; I flussi di liquidità; I flussi di liquidità nel contesto delle valutazioni; I diversi approcci del modello finanziario; I procedimenti sintetici; Il procedimento analitico con terminal value)
Il metodo dell'Economic Value Added (Eva)
(La misurazione del valore; L'Economic Value Added; La scomposizione dell'Eva)
Il metodo dei multipli di mercato
(Il metodo; Caratteristiche dei multipli; La definizione del campione di riferimento; La scelta dei multipli significativi)
Appendici. Richiami di matematica finanziaria
(Il valore finanziario del tempo; Attualizzazione e capitalizzazione dei flussi; Rendite; Rendite crescenti; Rendite perpetue; Rendite perpetue crescenti)
Bibliografia
Autori.