Città e formazione. Esperienze fra urbanistica e didattica
Contributi
Laura Lutzoni, Francesca Arras, Elisa Ghisu, Barbara Letteri, Valentina Talu, Samanta Bartocci, Michele Valentino, Filippo Giuseppe Dettori, Maria Francesca Ghiaccio
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 272,      1a edizione  2017   (Codice editore 1126.48)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 34.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il progetto culturale dell’Università dei Bambini dell’Università di Sassari (UBU) e le attività realizzate offrono l’occasione per riflettere sui “criteri” d’azione formativa nei territori contemporanei delle nostre città. Le esperienze illustrate rivelano dispositivi formativi fondamentali per la costruzione di nuove forme di relazione sociale e di nuove spazialità, nel contesto dell’evoluzione interculturale delle genti che vivono nei territori, nelle città, nelle scuole.
Presentazione del volume

La formazione non è solo scuola né totalmente descolarizzabile, ma si sviluppa nel contesto di un territorio e delle persone che lo abitano. Quanto avviene nella relazione formativa della scuola, parimenti, non è e non può essere "astratto" rispetto al contesto in cui si sviluppa. Nell'interrogarsi sugli spazi e le opportunità della formazione, intesa come intreccio di apprendimento e cittadinanza, il dialogo tra saperi urbanistico-architettonici e saperi pedagogico-didattici offre strumenti euristici operativi che possono aprire nuove prospettive per la città e per i suoi abitanti.
Un esempio di tale dialogo è il Centro Interdipartimentale di ricerca-azione denominato "Università dei Bambini dell'Università di Sassari" (UBU) in Alghero, la cui attività è documentata in questo volume. Le riflessioni che stanno alla base del dialogo tra urbanistica e didattica, e le attività promosse da UBU si caratterizzano per le reciproche incursioni e ibridazioni tra questi (ed altri) saperi. La parabola riflessiva traccia una proposta "complessa" e articolata di ecologia dei dispositivi formativi diffusi, incorporati nei contesti urbani e territoriali che la scuola, contemporaneamente, riflette e costruisce e che nuove forme di partecipazione possono contribuire a ridisegnare e semantizzare.
Il progetto culturale dell'Università dei Bambini e le attività realizzate più che buone pratiche replicabili offrono l'occasione per riflettere sui "criteri" d'azione formativa nei territori contemporanei delle nostre città. Le esperienze illustrate rivelano dispositivi formativi fondamentali per la costruzione di nuove forme di relazione sociale e di nuove spazialità, nel contesto dell'evoluzione interculturale delle genti che vivono nei territori, nelle città, nelle scuole.

Silvia Serreli. Professore Associato in Tecnica Urbanistica e Pianificazione Territoriale presso il Dipartimento di Architettura Design e Urbanistica (DADU) dell'Università di Sassari, sede di Alghero. È Coordinatore con G. Maciocco del Laboratorio di Ricerca LEAP - Città e Territorio del DADU. Svolge l'attività didattica, di ricerca e di consulenza nel campo della pianificazione urbana e territoriale. È Responsabile del Centro Interdipartimentale "Università dei Bambini dell'Università di Sassari" istituito nel 2015 con il Dipartimento di Storia, Scienze dell'Uomo e della Formazione. Coordina il progetto Territori e culture in movimento nell'ambito del protocollo di intesa inter-istituzionale sul dialogo tra culture. È Responsabile scientifico con Paolo Calidoni dell'accordo di collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna per il Progetto Iscol@ Scuole per il nuovo millennio. Tra le sue ultime pubblicazioni: City Project and Public Space (Springer) e Ultralight Urbanism (ListLab).

Paolo Calidoni
. Già insegnante e dirigente tecnico nell'istruzione, ha collaborato ai processi di riforma della scuola di base e all'avvio degli istituti comprensivi negli anni '80 e '90; dal 2001 è professore ordinario di Didattica e Ricerca Educativa, ora presso l'Università di Parma; presidente del Comitato di Valutazione del Sistema Educativo del Trentino (2008-2013), ha collaborato all'attività della "Università dei Bambini dell'Università di Sassari" (UBU) in Alghero. Svolge attività pubblicistica e di ricerca sul curricolo, l'organizzazione e l'innovazione scolastica; tra le più recenti pubblicazioni: L'innovazione digitale nella scuola sarda. Casi e indicazioni da esplorazioni sul campo, esplorate - tra l'altro - in Calidoni e Ghiaccio, Viste da vicino. Dinamiche e criticità dell'innovazione digitale della didattica, Pensa Multimedia, Brescia-Lecce, 2015. È inoltre Responsabile scientifico con Silvia Serreli dell'accordo di collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna per il Progetto Iscol@ Scuole per il nuovo millennio.

Indice
Silvia Serreli, Paolo Calidoni, Formazione diffusa. Esperienze tra urbanistica e didattica
Parte I. Spazi dell'apprendimento come luoghi dell'azione
Silvia Serreli, Territori formativi e progetti per nuove cittadinanze
Paolo Calidoni, Eufemie visibili. Condividere e costruire significati: una progett-azione continua
Ambienti e dispositivi dell'apprendimento
Laura Lutzoni, Trame di apprendimento e innovazione sociale
Francesca Arras, Elisa Ghisu, Barbara Letteri, Valentina Talu, Contro-dispositivi per apprendere. Il gioco per rivendicare e trasformare i luoghi
Samanta Bartocci, Michele Valentino, Esperienza e simulazione. Ambienti di apprendimento e dispositivi di spazio pubblico
Giuseppe Filippo Dettori, Ambienti scolastici e approcci dello student voice
Maria Francesca Ghiaccio, Scuola e innovazione. Partecipazione e risemantizzazione delle spazialità pedagogiche della scuola
Parte II. Il progetto culturale "università dei bambini" dell'università di Sassari
Silvia Serreli, Paolo Calidoni, Università dei Bambini e processi formativi territorializzati
Esperienze tra urbanistica e didattica
Silvia Serreli, Università dei Bambini: interpretazioni e percorsi
(Processi ecologici e territori della scoperta; Il viaggio dell'acqua; Il racconto dei suoli; Risposte creative per gli spazi urbani abitabili; Spazi di contatto della città; Spazi di libertà della scuola; Culture in movimento e nuove convivenze urbane; Giochiamo con il mondo; Il mondo dei nuovi abitanti; Interdipendenze e intersezioni artistiche; Intreccio di fili e interdipendenze urbane; Il riconoscimento degli spazi attraverso il corpo; Linguaggi e tecnologie per apprendere; Il mondo reale nello scuolabolario dei bambini; Il mondo virtuale raccontato agli adulti)
Azioni e protagonisti
Indice degli argomenti.



Pubblicità