Panico, ossessioni e fobie: psicobiologia dell'ansia

Dalle origini del comportamento ai rapporti familiari

Autori e curatori
Contributi
Massimo Biondi
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 578,   2a ristampa 2015,    1a edizione  2011   (Codice editore 1222.135)

Panico, ossessioni e fobie: psicobiologia dell'ansia. Dalle origini del comportamento ai rapporti familiari
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 42,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856836608
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 27,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856866919
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume studia le basi neuro-psicobiologiche della paura e dell’ansia, e offre un’analisi puntuale del processo che si svolge fra due persone nel momento in cui si produce in loro l’esperienza della paura/ansia, disamina accompagnata da numerosi esempi tratti dalla vita quotidiana e dalla pratica clinica.

Presentazione del volume

Questo libro tratta dell'ansia e della paura, ossia dell'esperienza che più di ogni altra qualifica il significato dell'esistenza umana intesa come lotta per la vita.
Nelle ultime due decadi sono stati fatti grandi progressi nello studio del sistema nervoso: oggi sappiamo che la mente e il cervello sono tra loro inestricabilmente collegati, che tutto ciò che noi chiamiamo "mente" è una gamma di funzioni che derivano dal cervello stesso. In quest'ottica il volume elabora una visione complessiva che comprende da un lato lo studio delle basi neuro-psicobiologiche della paura e dell'ansia; e dall'altro l'analisi puntuale del processo che si svolge fra due persone nel momento in cui si produce in loro l'esperienza della paura/ansia, disamina accompagnata da numerosi esempi tratti dalla vita quotidiana e dalla pratica clinica.
Viene illustrato il collegamento esistente fra lo sviluppo, la teoria dell'attaccamento, la neurobiologia della relazione, lo strutturarsi della personalità dell'individuo e la predisposizione a sviluppare un particolare disturbo d'ansia. Particolari schemi (o modelli) cognitivo-emotivi interpersonali, rappresentativi di specifiche dinamiche familiari, costituiscono i primi fondamenti della personalità e della predisposizione a diverse sindromi psicopatologiche quali il disturbo di panico, il disturbo ossessivo-compulsivo e le fobie. Nei capitoli relativi ai fattori psicobiologici viene esplorata la natura biologica di questi schemi e la loro integrazione con le predisposizioni temperamentali e genetiche dell'individuo. Nei paragrafi riguardanti la psicologia e la psicoterapia viene invece illustrato il processo attraverso cui i modelli si modificano nel corso di relazioni emozionalmente significative fra due soggetti individuali, siano esse relazioni familiari, amorose o terapeutiche.

Giulio Nicolò Meldolesi , medico psichiatra e psicoterapeuta, dal 1999 è consulente psichiatra presso il Centro interdisciplinare per la Chirurgia dell'Epilessia e Neurochirurgia funzionale dell'IRCCS Neuromed di Pozzilli (IS). Nel 2006 ha istituito con la moglie la Fondazione Neurone Onlus per lo studio e la ricerca in neuro-psicobiologia e neuroscienze cliniche , di cui da allora è presidente. Ha al suo attivo svariate pubblicazioni su riviste internazionali di psicoterapia, psichiatria e neurologia ad alto impatto.

Indice



Massimo Biondi, Presentazione
Prefazione dell'autore
Introduzione
Parte I. La teoria dell'attaccamento e la psicologia della relazione
Premesse teoriche: il contributo delle teorie psicodinamiche alla luce delle conoscenze attuali
(La teoria psicoanalitica classica; La teoria delle relazioni oggettuali; La psicologia del Sé; La teoria dell'attaccamento)
L'attaccamento: introduzione e definizioni generali
(Attaccamento e modelli operativi interni; Studi del comportamento animale (studi etologici); L'attaccamento come dimensione dell'esperienza dell'uomo; Le emozioni basiche; Fasi dell'attaccamento; L'attaccamento e la funzione di base sicura)
Le configurazioni fondamentali di attaccamento
(La strange situation; La categoria dei bambini "insicuri-ambivalenti", gruppo C; Categoria dei bambini "sicuri", gruppo B; Categoria dei bambini "disorganizzati", gruppo D)
L'attaccamento negli adulti
(La Adult Attachment Interview)
La psicobiologia della relazione
(La teoria della mente; Decodificare le emozioni; I neuroni specchio; Bibliografia)
Parte II. Ansia, paura e attaccamento: la genesi psicobiologia dei disturbi d'ansia
Introduzione
(Il concetto di ansia nell'ambito delle teorie psicologiche; Il concetto di ansia nell'ambito della teoria dell'attaccamento)
Memoria e genesi degli stimoli ansiogeni: l'apprendimento della paura
(Il condizionamento alla paura; L'amigdala e la valutazione del pericolo)
Temperamento, stile di attaccamento e carattere
(Il temperamento; Lo stile di attaccamento; Temperamento, stile di attaccamento e disturbi d'ansia; Il carattere)
Verso l'integrazione: paura, temperamento e modelli operativi interni
(Modelli operativi interni e rappresentazioni di autoaccudimento; La trasmissione intergenerazionale dell'attaccamento: fattori ereditari e ambientali; Bibliografia)
Parte III. Il disturbo di panico e la personalità di tipo fobico
Introduzione
(Definizioni e manifestazioni cliniche; Diffusione (epidemiologia))
Cause (eziologia): fattori psicosociali
Ambiente familiare e organizzazione di significato personale (o stile di personalità) di tipo fobico
(La minaccia come mancanza di protezione (la paura:ansia di un danno a livello fisico, o di rimanere soli): il bisogno di sentirsi fisicamente sani; La minaccia come limitazione della propria autonomia (la paura/ansia da costruzione o di venir bloccati nell'esplorazione): il bisogno di sentirsi liberi e autonomi)
La dinamica psicologica del disturbo di panico: la minaccia come mancanza di protezione si risolve nella minaccia come limitazione della propria autonomia
Il tema del controllo come categoria fondamentale di significato
(Autocontrollo fisico, emotivo (controllo su di sé); Controllo fisico della relazione con il genitore/il partner/il figlio)
Lo scompenso fobico: il sopraggiungere degli attacchi di panico
(La paura viene etichettata come "mancanza di protezione" e non come "costrizione"; L'attacco di panico può seguire di giorni, o anche di settimane, un evento stressante di vita; L'attacco di panico: la paura come "prova di resistenza")
Le famiglie con personalità di tipo fobico
(Tipologie di famiglie di frequente riscontro nei casi di disturbo di panico)
Cause (eziologia): fattori psicobiologici
Introduzione
(Mente,cervello e rappresentazioni mentali)
Il sistema nervoso autonomo (SNA) e l'asse ipotalamocortico-surrene
(Psicofisiologia del disturbo di panico; L'ormone di rilascio della corticotropina e l'asse ipotalamo-ipofisi-surrene)
Nedurotrasmettitori e neuropeptidi
(Noradrenalina; Serotonina; GABA (acido gomma-amino-butirrico) e il sistema della benzodiazepine; Ossitocina e vasopressina; Neuropeptide Y, galanina e colecistochinina)
L'amigdala
Visualizzazione cerebrale
(Visualizzazione cerebrale morfologia; Visualizzazione cerebrale funzionale)
Genetica
(Introduzione; Disturbo di panico)
Condizioni mediche da escludere (diagnosi differenziale)
Discorso e prognosi
Terapia
Psicoterapia
(Introduzione: una concezione psicobiologia integrata della psicoterapia; La terapia cognitiva del disturbo di panico e dell'agorafobia; La terapia comportamentale del disturbo di panico e dell'agorafobia; Limiti delle terapie cognitivo-comportamentali tradizionali; La terapia cognitiva "post-razionalista" del disturbo di panico e dell'agorafobia; La psicoterapia psicodinamica focalizzata sul panico; Efficacia della psicoterapia)
Farmacoterapia
(Introduzione; Dosaggio, somministrazione ed effetti collaterali; Durata della farmacoterapia ed esiti del trattamento farmacologico; Conclusioni)
Parte IV. Il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) e la personalità di tipo ossessivo
Definizioni e manifestazioni cliniche
(Quadri sintomatologici)
Diffusione (epidemiologia)
Cause (eziologia): fattori psicosociali
Introduzione
Organizzazione di significato personale o stile di personalità di tipo ossessivo
(Differenza tra pattern di funzionamento ambivalente ossessivo e pattern ambiguo di tipo disturbi alimentari psicogeni)
I principi di ordine, di certezza e di verità
(Temi con cui si esprime la certezza)L'ambiente familiare
(La comunicazione analitico-digitale e la famiglia iperverbale; La gestione delle emozioni)
Il bambino ossessivo
(Differenze di personalità tra bambini ossessivi e bambini alimentari)
L'esperienza di sé
(Il senso dicotomico di sé e la ricerca di un senso unitario; Procedure di compenso finalizzate al mantenimento di un'immagine positiva di sé; L'esperienza immediata di sé: il senso di non controllabilità; Il senso di non controllabilità del DOC: differenze col controllo fisico della relazione di tipo fobico)
La qualità del pensiero nella personalità ossessiva
(Lo stile attributivo dei soggetti con personalità ossessiva)
Affettività e aggressività: gli ambiti cruciali di vita
(Costruzione, mantenimento e rottura dei rapporti affettivi)
Lo scompenso ossessivo: il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)
(La dinamica dello scompenso ossessivo: lo sviluppo dei sintomi; Quadri acuti e cronici)
Il contributo delle personalità ossessive alla cultura occidentale
Cause (eziologia): fattori psicobiologici
Introduzione
Il modello cibernetico
Il sistema nervoso autonomo (SNA)
I circuiti cerebrali coinvolti: studi di visualizzazione cerebrale
I neuro immunologia
Genetica
(Disturbo ossessivo-compulsivo)
Altri fattori psicobiologici
Condizioni mediche da escludere (diagnosi differenziale)
Decorso e prognosi
Terapia
Introduzione: evidenze di efficacia
Psicoterapia
(La terapia cognitiva del disturbo ossessivo-compulsivo (DOC); La terapia comportamentale del DOC; La terapia cognitiva "post-razionalista" del DOC; Psicoterapia analitica; Altre terapie)
Farmacoterapia
(Clomipramina; Inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI); Dosaggio e somministrazione; Considerazioni conclusive sulla farmacoterapia; Bibliografia)
Appendice. Modificazioni emozionali dopo trattamento chirurgico dell'epilessia temporale farmaco resistente: uno studio di follow-up a 2 anni
Indice analitico.






  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità