Il mondo psico-sociale del non vedente

Una indagine empirica

Contributi
Claudio Cola, David Donfrancesco, Antonio Fusco, Rosetta Fiocco, Raffaela Aperuta, Dimitra Grammenidi, Panayiotis Grammenidis, Daria Grimaldi, Alba Lisa Mazzocchia, Lucio Meglio, Mario Mirabile, Ioanna Stamatina Panagiotakopoulou, Nicola Santangelo, Laura Viceconte
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2013   (Codice editore 1341.2.65)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Il mondo psico-sociale del non vedente. Una indagine empirica
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820440787

In breve

Il volume raccoglie alcune significative comunicazioni presentate nel corso di due giornate di studio su cecità e ipovedenza, e include saggi di approfondimento tematico sull’esperienza psicologica e sociale del non vedente, illustrando i dati di un’indagine empirica effettuata nelle regioni Lazio e Campania.

Presentazione del volume

L'impatto psico-sociale della cecità e dell'ipovisione è profondo, come evidenziato anche dall'elevato rischio di depressione, dagli alti livelli di stress emotivo e dalla influenza negativa sulla qualità di vita e in generale sullo stato di salute.
In tali circostanze risulta particolarmente significativo il supporto informale da parte del partner, di amici o di altri membri della famiglia. Anche le organizzazioni di volontariato svolgono un ruolo di sostegno importante soprattutto attraverso la promozione di gruppi sociali e la divulgazione di informazioni.
In generale i non vedenti dalla nascita sembrano più adattati alla loro condizione e mostrano una maggiore fiducia nei propri mezzi. Appare quanto mai necessario oggi sensibilizzare l'opinione pubblica ai bisogni e agli interessi delle persone non vedenti e ipovedenti, affinché le aspirazioni verso una società realmente inclusiva trovino concrete forme di attuazione, assicurando ai disabili visivi il pieno accesso all'educazione, all'impiego, ai servizi sanitari e alle tecnologie della comunicazione.
Il volume è articolato in tre parti: la prima raccoglie alcune significative comunicazioni presentate nel corso di due giornate di studio su cecità e ipovedenza organizzate presso l'Università di Cassino e del Lazio Meridionale; la seconda include saggi di approfondimento tematico sull'esperienza psicologica e sociale del non vedente; la terza presenta i dati emersi da un'indagine empirica effettuata nelle regioni Lazio e Campania.

Rosella Tomassoni, ordinario di Psicologia generale presso il Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute dell'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, è socio di numerose società scientifiche nazionali e internazionali.
Pierluigi Diotaiuti, ricercatore di Psicologia generale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, è docente di Psicologia dei processi cognitivi. Si occupa di autoregolazione, processi motivazionali, decision-making, psicologia della narrazione.
Maurizio Esposito insegna Sociologia generale e Metodologia della pianificazione sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Si occupa da anni di problematiche legate alla sociologia della salute, di marginalità sociale e fasce deboli della popolazione.

Indice



Rosella Tomassoni, Introduzione
Parte I. Comunicazioni e testimonianze
Rosella Tomassoni, Disabilità visiva e qualità della vita. Le ragioni di un approfondimento empirico
Panayiotis Grammenidis, Cecità in Grecia
Antonio Fusco, Sintetiche considerazioni sul rapporto tra cecità, arte e letteratura
Dimitra Grammenidi, L'educazione del non vedente in Grecia
Ioanna Stamatina Panagiotakopoulou, Metodologie di intervento e sistema di assistenza sanitaria per la cecità
Mario Mirabile,
L'attuale condizione dei disabili visivi nella società italiana tra crisi economica e pregiudizi
Claudio Cola, Lo sviluppo delle tecnologie assistive
Alba Lisa Mazzocchia, Tiflologia oggi: luci e ombre
Laura Viceconte, La costruzione del Sé nell'individuo non vedente
Rosetta Fiocco, Raffaela Aperuta, L'isolamento della donna non vedente. Il ruolo delle associazioni di volontariato
Parte II. Approfondimenti tematici
Pierluigi Diotaiuti, Rosella Tomassoni, Rappresentazione dello spazio e controllo del movimento nei non vedenti
Pierluigi Diotaiuti, L'adattamento psicosociale alla disabilità visiva
Maurizio Esposito, Società e non vedenti. Riflessioni sociologiche
Parte III. La Ricerca
David Donfrancesco, Minorazioni visive: la complessità di un mondo sociale
Lucio Meglio, Cecità e disuguaglianze sociali di salute. Una ricerca sociologica
Daria Grimaldi, Le componenti autoregolative come strumento di azione sociale: lo studio della personalità dei non vedenti tramite il Multidimensional Personality Profile
Nicola Santangelo, Benessere psicologico, ansia e autostima in un campione di soggetti non vedenti
Appendice metodologica
Riferimenti bibliografici
Informazioni sugli Autori.




  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità