Formatività e lavoro nella società delle macchine intelligenti

Il talento tra robot, I.A. ed ecosistemi digitali del lavoro

Autori e curatori
Contributi
Giuditta Alessandrini
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari. Testi advanced per professional
Dati
pp. 182,      1a edizione  2019   (Codice editore 1163.6)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Formatività e lavoro nella società delle macchine intelligenti. Il talento tra robot, I.A. ed ecosistemi digitali del lavoro
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891789495

In breve

Il volume analizza come la potenzialità tecnologica impatta oggi sul mondo del lavoro, facendo emergere per la società delle macchine intelligenti la necessità di un nuovo patto sociale tra sviluppo umano e formazione, capace di qualificare il legame tra formatività e lavoro come uno degli elementi portanti dei cambiamenti che caratterizzano la natura multi-referenziale del lavoro, immerso nella sfida della digitalizzazione, e la robotica.

Presentazione del volume

La società delle macchine intelligenti si caratterizza per una tecnologia abilitante e disegna un nuovo modello di lavoro in cui l'azione competente emerge dall'interazione con i robot e i sistemi dotati di intelligenza artificiale.
Il volume intende analizzare la dimensione pedagogica dell'agire lavorativo, della formazione del talento e della promozione della capacità agentiva e creativa del lavoratore e approfondire le trasformazioni dei modelli e le dimensioni di competenza richiesti dalla quarta e quinta rivoluzione industriale.
Il nuovo ecosistema digitale vede uniti agire e logos: muovendosi entro uno spazio connettivo che esprime infinite risorse, il lavoratore ha a disposizione sempre diverse e nuove opportunità e scelte per l'azione, che diventano sintesi generativa tra la razionalità teoretica e pratica.
Rivolto a ricercatori, formatori e studiosi della formazione, il libro evidenzia il legame tra l'azione formativa e la capacità del soggetto coinvolto nei nuovi processi produttivi di generare scenari d'innovazione sfidanti e imprenditivi, coniugati con complesse e dinamiche ma ben radicate progettualità personali.
Formare le nuove generazioni all'interno del nuovo ecosistema digitale sottolinea la necessità di un inedito patto sociale tra sviluppo umano e formazione, capace di far leva sulla capacità proattiva del soggetto, di comprendere su che cosa acquisire conoscenze, come trovarle, dove intrecciare relazioni fiduciarie per creare per se stesso e per la società nuovi obiettivi di sviluppo umano.

Massimiliano Costa è professore di Pedagogia generale e Pedagogia del lavoro presso Università Ca' Foscari. Componente del Direttivo Siped (Società Italiana di Pedagogia) e vicepresidente della Siref (Società Italiana di Ricerca educativa e formativa, è coordinatore del curricolo di Scienze della Formazione del Dottorato dell'Università Ca' Foscari dove è anche direttore e responsabile scientifico del Centro Internazionale di Studi sulla Ricerca Educativa e Formazione Avanzata (CISRE). Vincitore nel 2017 Premio Nazionale Siped con il volume Capacitare l'innovazione (2016, in questa stessa collana).

Indice

Giuditta Alessandrini, Presentazione
Introduzione
(La sfida formativa alla trasformazione del lavoro)
Il senso educativo dell'agire lavorativo nelle trasformazioni del lavoro
(La pedagogia del lavoro nella società delle macchine intelligenti; Aristotele: il dualismo tra agire produttivo e prassico; La svolta di Cartesio: la práxis come azione vitale; Il valore educativo dell'agire lavorativo tra artigianato e prima rivoluzione industriale; La rivoluzione della grande industria: il lavoro alienato dal sé e la necessità di una nuova Bildung; Ricomporre il lavoro dall'opera e dall'attività: homo faber e homo laborans; Dewey e il lavoro come leva per la democrazia industriale; Società della conoscenza e nuova economia delle macchine: tra ipertrofia e ridefinizione della centralità formativa del lavoro; La razionalità digitale e la complessità dell'unitas multiplex del lavoro post industriale; Il futuro del lavoro tra IA e robot: verso una nuova sintesi tra práxis e póiesis nei sistemi industriali Industry 4.0; Il rapporto tra agire ed esserci nella società della tecnica; Il senso capacitativo del lavoro. Pensare l'agire nella prospettiva dell'essere; Conclusioni: le sfide educative del lavoro in trasformazione)
Industry 4.0 tra robotica e conoscenza generativa
(Rivoluzione digitale e Industry 4.0; Gestione della conoscenza nei nuovi sistemi digitalizzati; I cyber-physical systems (CPS) e il ruolo delle learning machine; Dall'intelligenza artificiale ai robot; Ambienti cyber-physical systems: nuove strutture emergenti o ibridi della cognizione distribuita e sociale; La creatività come leva per l'agire lavorativo nel sistema robotizzato; I rischi di una robotizzazione non governata; Conclusioni: cognizione, formazione e identità lavorative ai tempi dei sistemi ad intelligenza artificiale)
Le competenze per Industry 4.0
(Le nuove competenze e abilità per il lavoro; La centralità delle soft e life skills nell'essere competente; Un concetto multidimensionale di competenza; La relazione tra formatività e la nuova competenza ad agire del lavoratore generativo; Il framework apprendimento 2020 e la sfida ad una nuova idea di competenza; Le dimensioni dell'agire competente: l'agency; Le dimensioni dell'agire competente: riflessività; Lo sviluppo della pratica della riflessività; Le dimensioni dell'agire competente: l'anticipazione; Le dimensioni dell'agire competente: la dimensione dell'autodirezione; Conclusioni: verso una nuova formatività dell'azione lavorativa)
Un nuovo patto tra sviluppo ed educazione
(Dalla teoria del capitale umano a quella dello sviluppo umano; Partecipazione e cittadinanza nel nuovo learnfare; La sfida delle politiche formative per un modello di crescita intelligente, sostenibile e inclusiva; Politiche europee per la formazione e il lavoro; Ripensare la formazione aziendale; Far fiorire il talento in azienda; Conclusioni: capacitare la trasformazione e il talento)
Bibliografia.





Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità