Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Human Body Design

Giorgio Casoni, Flaviano Celaschi

Human Body Design

Corpo e progetto nell'economia della trasformatività

Come e perché siamo diventati quello che siamo e continuiamo a cambiare? Com’è nata questa attitudine e come si è sviluppata? Quali economie scatenano queste conoscenze e quali conoscenze necessitano ai nostri designer contemporanei per renderli soggetti attivi in questo continuo cammino? Il saggio intreccia esperienze e conoscenze provenienti da saperi e discipline diverse, cercando di tenere la barra sul nostro corpo-mente e sulla nostra necessità-capacità di progettarlo.

Edizione a stampa

24,00

Pagine: 160

ISBN: 9788835106784

Edizione: 1a edizione 2020

Codice editore: 84.34

Disponibilità: Discreta

Pagine: 160

ISBN: 9788835104568

Edizione:1a edizione 2020

Codice editore: 84.34

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 160

ISBN: 9788835104575

Edizione:1a edizione 2020

Codice editore: 84.34

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Siamo cresciuti nella certezza che, come esseri umani, ci siamo progressivamente distinti da ogni altro animale soprattutto per la nostra grande ed evoluta capacità di maneggiare utensili e modificare e costruire l'artificiale. Abbiamo fatto degli artefatti, degli oggetti, degli ambienti, delle cose di cui ci siamo circondati - il nostro mondo -, dimenticando o ignorando che il nostro percorso creativo si è sviluppato a partire da noi stessi, dal nostro corpo e dalla nostra mente. Come Homo Sapiens siamo quegli animali che meglio di ogni altro adattano l'ambiente ai propri bisogni e, se non ci riusciamo, adattiamo noi stessi alle esigenze dell'ambiente e facciamo tutto questo in gruppo.
In questa ricerca abbiamo concentrato il nostro interesse sulla seconda azione: cosa succede quando adattiamo intenzionalmente noi stessi, quando con il fuoco della nostra attenzione e creatività, delle tecnologie e degli utensili che sappiamo creare, diventiamo altro?
Come e perché siamo diventati quello che siamo e continuiamo a cambiare? Come è nata questa attitudine e come si è sviluppata? Come evolve tutto questo quando diventiamo in grado di comprendere porzioni del nostro comportamento utilizzando strumenti tecnologici e saperi neuroscientifici? Quali applicazioni ricadono nelle attività umane contemporanee e quali competenze ricadono sul comportamento progettuale dell'uomo di oggi? Quali economie scatenano queste conoscenze e quali conoscenze necessitano ai nostri designer contemporanei per renderli soggetti attivi in questo, continuamente rinnovato, cammino verso l'autoplasticità?
Il saggio intreccia esperienze e conoscenze provenienti da saperi e discipline diverse, cercando di tenere la barra sul nostro corpo-mente e sulla nostra sempre più emergente e sofisticata necessità-capacità di progettarlo.

Giorgio Casoni, già professore di Economia e gestione dell'innovazione all'Università di Urbino, al Politecnico di Torino e al Politecnico di Milano, svolge docenza presso la Bologna Business School. È research fellow presso l'Advanced Design Unit dell'Università di Bologna. Co-fondatore e AD di Neocogita, startup che sviluppa sistemi e servizi neurotecnologici.

Flaviano Celaschi, PhD, è professore ordinario di disegno industriale nel Dipartimento DA dell'Università di Bologna, dove ha fondato e dirige l'Advanced Design Unit. Tra i suoi testi: Il design della forma merce (2000), Lusso versus design (2005), Design e Innovazione (2007), Non Industrial Design (2017).

Luana Franchini, sociologa, master di secondo livello in Previsione Sociale, è assegnista di ricerca nel Dipartimento di sociologia e ricerca sociale dell'Università di Trento. È ideatrice e curatrice del progetto culturale "Dissonanze: realtà e rappresentazione della donne".

Il designer allo specchio
Flaviano Celaschi, Somatizzare i bisogni, incorporare la cultura
(L'opacità progressiva delle cose; Fuga dagli artefatti; Il critical design; Il rinascimento del corpo; Le radici profonde; Tabù e rimozioni; La rivoluzione cognitiva; La coscienza del corpo plastico; Possibilità e progettualità; Le tecnologie e le prassi; La "dramedy" del corpo plastico e della macchina; Parole chiave; Bibliografia)
Giorgio Casoni, Tecnologie trasformative
(Accelerazione esponenziale; Tecnologie trasformative crescono; Il mercato delle soluzioni; Sensori indossabili; Le interfacce cervello-computer (BCI); Mindfulness; Training cognitivo; I processi addestrativi; Neuro-architettura; I limiti allo sviluppo; L'economia della trasformazione; Il cambiamento trasformazionale; Indicatori e misure; Le promesse; Bibliografia)
Luana Franchini, Il corpo merce
(La costruzione sociale del corpo; Il corpo tra spiritualità, sociologia, psicanalisi e marketing; Il corpo luogo del mercato; Il corpo identità e oggetto di consumo; Fenomenologia del corpo merce; Effetti collaterali del capitalismo sul corpo; Bibliografia)
Repertorio di casi studio
(Neurab: Neurotablet(r) per la riabilitazione cognitiva; Neocogita: il Brain Wellness(r) in azienda; Starpool: ZerobodyTM & NurelaxTM; Rotaliana: Smart+ illuminazione per il benessere; Il mercato delle tecnologie trasformative; Generated Photos; Zao App e Face App; Biobanche; Campaignforrealbeauty.com - Perlabellezzaautentica.it; Il Design antropomorfo; Mostra tattile "Si prega di toccare", 14 settembre-27 ottobre 2019; Intervento a Firenze, primo in Italia, con chirurghi e ingegneri in sala operatoria per ricostruzione orecchio in 3D; Cobot di Universal Robots; UP Università delle persone; Informing Haptic Feedback Design for Gait Retraining).

Contributi: Luana Franchini

Collana: Serie di architettura e design. Strumenti

Argomenti: Disegno industriale - Tecnologia e materiali per il design - Design dei servizi e delle esperienze

Livello: Saggi, scenari, interventi - Testi per professional

Potrebbero interessarti anche