Dal Movimiento alla Movida

Marco Succio

Dal Movimiento alla Movida

Il romanzo spagnolo dal franchismo a oggi (1939-2011)

Il volume fornisce uno sguardo d’insieme sull’evoluzione del romanzo spagnolo degli ultimi settant’anni: dagli esordi del franchismo alle avvisaglie dello sperimentalismo, dalla matura stagione dei ‘cronisti’, che scandiscono il viaggio della Penisola verso l’Europa, agli approdi democratici, fino alle ultime generazioni.

Edizione a stampa

26,00

Pagine: 208

ISBN: 9788856846720

Edizione: 1a ristampa 2022, 1a edizione 2012

Codice editore: 291.87

Disponibilità: Discreta

L'immobilismo culturale e sociale del primo franchismo, la crescita economica degli anni Sessanta, le speranze e il desencanto della Transizione democratica, il nuovo millennio. Fasi della recente storia spagnola che un romanzo dalla robusta vocazione civile e testimoniale ha puntigliosamente rappresentato e restituito. Rinverdendo, nell'insieme, una nobilissima tradizione. Il volume passa in minuta rassegna le voci - critiche e integrate - degli esordi del franchismo (con il vertice riconosciuto del Nobel Camilo José Cela); le avvisaglie dello sperimentalismo (con Tiempo de silencio di Luis Martín-Santo, soprattutto); la matura stagione dei 'cronisti' che scandiscono il viaggio della Penisola verso l'Europa e gli approdi democratici (da Miguel Delibes a Juan Marsé, da Eduardo Mendoza a Manuel Vázquez Montalbán, tra gli altri) e le ultime generazioni (Arturo Pérez Reverte, Javier Marías, Lucía Etxebarría, Almudena Grandes e i più recenti Carlos Ruiz Zafón e Ildefonso Falcones) che, nell'estrema varietà di temi e motivi, hanno lasciato un'impronta inconfondibile sulla scena letteraria contemporanea.
L'Autore intende gettare uno sguardo d'insieme sull'evoluzione del romanzo spagnolo degli ultimi settant'anni allo scopo di ordinarne il cammino e di gettare un fascio di luce sulle numerose zone d'ombra che ancora oggi, in un momento di varie e assortite 'prosperità', lo accompagnano.

Marco Succio insegna Letteratura e cultura spagnola all'Università degli Studi di Genova. Tra i suoi interessi, il romanzo spagnolo contemporaneo, la storia sociale e politica della Spagna del Novecento, i rapporti cinema-letteratura. È membro del comitato scientifico del dottorato in Letterature Comparate Euro-Americane dell'Università di Genova e della rivista letteraria "Hécula", pubblicata in Spagna dalla Fundación Castillo Puche. Ha pubblicato numerosi articoli e saggi ed è stato tra i curatori del volume collettaneo Il saggio in Spagna e Ispanoamerica tra il 1914 e il 1945 (2009).



José Belmonte Serrano, Prefazione
Il primo franchismo, tra repressione e isolamento
(Una ripresa difficile; La narrativa di Regime; Camilo José Cela, le stigmate del precursore; Esistenzialismo e Tremendismo; Miguel Delibes, cantore dell'umano;
Spain is different, l'evoluzione del regime e il boom economico
(Il romanzo sociale; Rafael Sánchez Ferlosio e la Generación del medio siglo; Lo sviluppo economico e le idee nuov; Juan Benet e la fase sperimentalista; L'esilio)
La Transizione e la stabilità democratica
(La ritrovata libertà; Le voci femminili; La Storia e il giallo, le forme predilette del nuovo; Arturo Pérez Reverte e Javier Marías, la Spagna esce dal guscio; E siamo all'oggi)
Bibliografia
Indice dei nomi.

Contributi: José Belmonte Serrano

Collana: Critica letteraria e linguistica

Argomenti: Letteratura

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche