L'approccio psicoanalitico nella cura dell'anoressia-bulimia
Contributi
Maria Barbuto, Roberto Bertolli, Denis Bochereau, Selene Bosisio, Pietro Enrico Bossola, Francisco Josè Burgos, Laura Ciccolini, Francesco Comelli, Flaminia Cordeschi, Domenico Cosenza, Valerio Costa, Fabiola De Clercq, Giuliana Grando, Silvia Grases, Ronny Jaffè, Pierre Naveau, Pamela Pace, Furio Ravera, Elena Riva, Giorgio Rossi, Pierluigi Sommaruga, Annamaria Speranza
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 176,      1a edizione  2005   (Codice editore 4.7)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21.00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846470225

Presentazione del volume

Il libro fa il punto sullo "stato dell'arte" del trattamento psicoanalitico dell'anoressia e della bulimia. Attraverso contributi di clinici orientati alla psicoanalisi, intende mettere a confronto le diverse anime della psicoanalisi ed evidenzaire, al di là delle differenze specifiche, i fondamenti comuni dell'approccio psicoanalitico alla cura delle psicopatologie alimentari.
Nonostante le diverse modalità con cui vengono concepite la logica del trattamento, la funzione terapeutica, i dispositivi di cura e i suoi scopi finali dall'approccio cognitivo-comportamentale - egemone in questo campo della clinica - e dall'orientamento psicoanalitico, ci sono punti cardinali su cui gli analisti impegnati in questo campo possono riconoscersi al di là delle differenti formazioni. Innanzitutto, l'idea dell'anoressia-bulimia come soluzione (per quanto patologica) piuttosto che come disturbo, e dunque la tesi conseguente secondo cui la cura non deve avere di mira la risoluzione del sintomo alimentare quanto il trattamento di ciò che lo ha causato. In secondo luogo, la centralità della singolarità del soggetto e della sua storia nella cura, da cui far emergere la genesi della sua anoressia-bulimia e la funzione inconscia che essa ha esercitato. In terzo luogo, la tesi dell'anoressia-bulimia come risposta ad una patologia del legame del soggetto con l'Altro, che si rivela in modo esemplare nel rapporto con le figure parentali.
Partendo da questi presupposti, il libro esplora le diverse logiche di trattamento e i dispositivi di cura nell'attuale clinica delle psicopatologie alimentari alla luce dell'orientamento della psicoanalisi: vengono descritti il funzionamento del trattamento individuale, il dispositivo del piccolo gruppo monosintomatico, l'esperienza del lavoro con le famiglie, ed infine il percorso nelle istituzioni semiresidenziali e residenziali, in particolare nelle comunità terapeutiche nei reparti ospedalieri di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza.

Indice


Fabiola De Clercq, Prefazione
Domenico Cosenza, Introduzione
Parte I. Il trattamento individuale
Anna Maria Speranza, Introduzione
Silvia Grases, Francisco Burgos, Il lavoro preliminare nella cura dell'anoressia e della bulimia nell'era dell'informazione
Domenico Cosenza, Parola e godimento nella cura analitica dell'anoressia-bulimia
Pierre Naveau, Il niente o il troppo. Come fare con l'intensità del rapporto all'oggetto in un soggetto femminile?
Flaminia Cordeschi, I colloqui preliminari. L'attivazione del transfert e la costituzione del rapporto analitico nei pazienti con disordini del comportamento alimentare
Parte II. Il piccolo gruppo monosintomatico a conduzione analitica
Domenico Cosenza, Introduzione
Pierluigi Sommaruga, Dall'appartenenza all'identità. Un percorso nel piccolo gruppo
Pietro Enrico Bossola, Gruppo anoressico-bulimico e legame
Ronny Jaffé, La sofferenza in un gruppo di adolescenti anoressiche e bulimiche: dal corpo alla mente
Francesco Comelli, Relazioni di senso fra psicosi e dipendenze
Parte III. Il lavoro con i familiari
Pamela Pace, Introduzione
Giuliana Grando, Tra le generazioni. Particolarità nella domanda di cura e nel trattamento dei genitori
Maria Barbuto, Anoressia-bulimia e nuovi contesti familiari. Il tempo delle cure, il tempo dello sguardo
Elena Riva, Ruolo materno e paterno nei genitori di adolescenti con disturbo del comportamento alimentare
Parte IV. Il trattamento nelle istituzioni residenziali e semiresidenziali: la comunità terapeutica e l'ospedale
Domenico Cosenza, Introduzione
Laura Ciccolini, La funzione dell'équipe in una comunità per pazienti con disturbi del comportamento alimentare
Furio Ravera, Roberto Bertolli, Selene Bosisio, Anoressia, bulimia, disturbi di personalità: nuove riflessioni
Valerio Costa, Anoressia e tossicodipendenza. Tra psicosi e nevrosi due volti di una sofferenza
Denis Bochereau, Comprendere i disturbi del comportamento alimentare per meglio rispondervi nel lavoro istituzionale
Giorgio Rossi, Percorsi e nodi del lavoro ospedaliero nei disturbi del comportamento alimentare: la gestione dei casi complessi
Le nostre spedizioni verranno sospese dal 19 Dicembre al 6 Gennaio (inclusi).
  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità