Manuale di finanza per manager non finanziari
Argomenti
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 392,      8a edizione, nuova edizione  2018   (Codice editore 1065.94.1)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 42.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 28.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 28.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Un volume divulgativo per i quadri e i manager delle funzioni Commerciali, Marketing, Acquisti, Personale, Produzione. Questa nuova edizione è stata aggiornata con tutte le norme attuali a seguito del d.lgs. 139/2015 che ha modificato molti articoli del CC, il contenuto degli schemi di bilancio e conto economico, il rendiconto finanziario con un esempio di elaborazione con il metodo indiretto…
Presentazione del volume

Il volume nasce da una duplice esigenza: da una parte il permanente desiderio dei manager non finanziari di avvicinarsi al tempio delle discipline amministrative e dall'altra dalla necessità dei manager amministrativi di poter parlare lo stesso linguaggio con i non-finanziari per le decisioni gestionali quotidiane.
I manager devono elaborare e gestire i propri budget, esprimere giudizi su scelte economico-finanziarie, valutare il rischio commerciale, scegliere i giusti canali di distribuzione, selezionare fornitori affidabili, confrontarsi con la concorrenza, prendere insomma decisioni che direttamente o indirettamente richiedono conoscenze tecniche e finanziarie. La conoscenza dei principi finanziari permette al manager di valutare con consapevolezza le conseguenze delle proprie decisioni sull'andamento della propria impresa. Il volume si rivolge in modo piano, pratico e soprattutto non troppo specialistico, a tutti i manager delle Direzioni Commerciali, Acquisti, Marketing, Produzione, Personale e Direzioni Tecniche in genere fornendo conoscenze fondamentali di finanza operativa. È utile anche a quadri intermedi e in genere a tutti coloro che hanno avuto poche e non precedenti esperienze di finanza e analisi finanziarie e anche, perché no, a tutti gli amministrativi e finanziari fedeli al vecchio adagio "repetita iuvant". Questa nuova edizione è stata aggiornata con tutte le più recenti norme a seguito del d.lgs. 139/2015 che ha modificato molti articoli del c.c., il contenuto degli schemi di bilancio (patrimoniale ed economico), l'obbligo della redazione del rendiconto finanziario, per il quale viene presentato un esempio di elaborazione con il metodo indiretto, che è il più diffuso nelle imprese. Gli accordi di Basilea sono pure stati aggiornati con notizie su Basilea 4, così come sono state aggiornate le norme del d.lgs. 231/2001 che ha introdotto nel nostro ordinamento la responsabilità in sede amministrativa e penale degli enti in generale per fatti illeciti commessi dai dipendenti e/o collaboratori esterni, a meno che l'impresa abbia adottato opportuni modelli organizzativi e gestionali idonei a prevenirli. Un paragrafo in particolare del capitolo 18 è dedicato ad un interessante e sorprendente sistema noto come "Il punteggio z di Altman" che permette di prevedere l'insolvenza delle imprese con due anni di anticipo nell' 82% dei casi, attraverso l'analisi storica degli indici finanziari. Infine un intero nuovo capitolo è stato dedicato al reg. Ue 2016/679 (GDPR - General Data Protection Regulation) le cui norme vanno ad affiancarsi al d.lgs. 231/2001 e all'ex-codice della privacy d.lgs. 196/2003. In tale regolamento spicca la nuova figura aziendale del DPO (Data Protection Officer) che entrerà in vigore nei paesi dell'Unione europea dal 25 maggio 2018 e per il quale abbiamo tracciato un profilo di job description.

Luigi Lombardi, laureato in Economia e Commercio e Master on Business Administration, oltre che noto specialista di tecnica del commercio internazionale, ha una lunga esperienza di problemi amministrativi e finanziari maturata presso importanti società industriali e commerciali italiane e internazionali con incarichi di Finance Director. Attualmente è consulente amministrativo e finanziario, iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano, nonché al Registro ministeriale dei Revisori Contabili e a quello dei periti della Cciaa di Milano. L. Lombardi è autore di tre pubblicazioni di successo sul commercio internazionale: Manuale di tecnica doganale, Manuale delle tecniche del commercio estero e Guida pratica per l'esportatore e di altre pubblicazioni edite dalla FrancoAngeli: Il manuale delle procedure aziendali, La determinazione del fido commerciale e la gestione del credito. Già docente ai Master post universitari dell'Ice di Roma per la disciplina della "Tecnica degli scambi internazionali".

Maria Pennica,
laureata in Economia e Commercio presso l'Università la Sapienza di Roma, ha maturato una significativa esperienza aziendale, svolgendo funzioni di crescente responsabilità nell'ambito della direzione societaria presso una società industriale di rilevanza internazionale. Componente dell'Organismo di vigilanza ha seguito ed implementato il Modello Organizzativo ed il Codice di condotta adottato all'interno, introducendo procedure specifiche ed avviando corsi di formazione tra i dipendenti, quadri e dirigenti della società. Attualmente continua la sua attività di Controllo societario ed amministrativo nell'ambito della Capogruppo.

Indice
Obiettivi del volume
I prospetti finanziari fondamentali
(Stato patrimoniale; Conto economico; Nota integrativa; Flusso dei fondi)
I principi contabili generali. Alcuni postulati
(Sviluppi sull'applicazione dei principi contabili internazionali e nazionali; Regole internazionali; Regole nazionali; Comprensibilità (chiarezza); Neutralità (imparzialità); Prudenza; Comparabilità; Omogeneità; Competenza; Il costo come criterio base delle valutazioni di bilancio dell'impresa in funzionamento; Conformità del complessivo procedimento di formazione del bilancio ai corretti principi contabili; Funzione informativa e completezza della nota integrativa al bilancio e delle altre informazioni necessarie; Il duplice aspetto contabile)
La redazione del bilancio civilistico quale base delle analisi finanziarie
(Il concetto di quadro fedele e il principio di chiarezza; Gli schemi di bilancio; Contenuto dello stato patrimoniale; Contenuto del conto economico; I principi di redazione del bilancio; La nota integrativa; La relazione sulla gestione; Il bilancio in forma abbreviata)
Riclassificazione dello stato patrimoniale per le analisi finanziarie
(Considerazione preliminare sulle poste attive; Considerazione preliminare sulle poste passive; Tabelle di collegamento voci dello stato patrimoniale civilistico con voci del piano contabile aziendale; La riclassificazione dello stato patrimoniale per le analisi di bilancio)
Riclassificazione del conto economico per le analisi finanziarie
(Considerazione preliminare sulle voci di conto economico civile in forma scalare; Tabelle di collegamento voci del conto economico civile con voci del piano contabile aziendale; Raggruppamento delle voci del conto economico scalare nelle aree gestionali; Gli schemi di conto economico maggiormente in uso per le analisi di bilancio)
Relazione fra conto economico e stato patrimoniale
Il flusso dei fondi
Che cos'è il capitale circolante
Il cash-flow operativo
(Perché il cash-flow operativo è importante; Come può essere migliorato il cash-flow operativo)
Il rendiconto finanziario
(Introduzione; La normativa contabile internazionale e nazionale; Definizione di disponibilità liquide e variazioni finanziarie e non finanziarie; Forma e contenuto del rendiconto finanziario; Classificazione dei flussi finanziari; Precisazioni operative flussi finanziari calcolati secondo il metodo indiretto; Esempio di redazione del rendiconto finanziario secondo il metodo indiretto)
Analisi dei rapporti finanziari. Generalità
Tipi di indici usati nelle analisi finanziarie
(Indici di liquidità; Indici di struttura; Indici di rotazione; Indici di redditività; Altri indici; Nuovi indici finanziari: l'EVA e il WACC; Il calcolo del WACC; Esemplificazione di calcolo del WACC e dell'EVA; Applicazione dei modelli derivanti dagli indici WACC, EVA, ROI; Dove reperire i bilanci aziendali e i dati di settore)
Esemplificazione sul calcolo e sull'interpretazione degli indici finanziari
(Lo stato patrimoniale e il conto economico riclassificati e i relativi indici; Commenti sugli indici emergenti; Conclusioni)
Politiche di marketing nella determinazione del prezzo di vendita
(Costo di produzione; Prezzi praticati dalla concorrenza che opera sullo stesso mercato con prodotti analoghi; Prezzi determinati sul valore percepito dal mercato; Prezzi marginali; Il calcolo del "ricarico" nel prezzo di vendita dei commercianti; La crescita del fatturato e i condizionamenti interni all'impresa)
I problemi di produzione
(La capacità di produzione; I livelli di capacità; Gli elementi determinanti la capacità produttiva; Altre limitazioni; Relazione fra costo, profitto e volume. Margine di contribuzione e punto di equilibrio; Applicazione dell'analisi costo-profitto-volume; Alcune formule applicate)
Processo sommario di pianificazione annuale per la preparazione del budget
(Pianificazione e budget; Il budget come strumento operativo e come strumento contabile; I vari tipi di budget; Il budget del personale; Il budget delle vendite; Il controllo dei risultati; Il controllo dei risultati delle vendite in particolare; L'analisi degli scostamenti nelle vendite; Le fasi essenziali del processo di pianificazione annuale)
Argomenti correlati allo scopo del volume
(La previsione delle insolvenze con l'ausilio degli indici finanziari; Gli accordi europei di Basilea 1-2-3; Il d.lgs. 231/2001 con specifico riferimento alle conseguenze sulle imprese)
Il nuovo reg. Ue 2016/679 (GDPR) in materia di protezione dei dati personali
(Gli obiettivi del reg. Ue 2016/679; Alcune definizioni sui soggetti in causa, nuove definizioni, ambito di applicazione, obbligatorietà dei registri delle attività di trattamento dei dati, accountability, diritto all'oblio e alla portabilità; Le Linee Guida a cura del Gruppo di Lavoro dell'Ue; La nuova figura del DPO (Data Protection Officer) o Responsabile della Protezione (RDP); Sanzioni; Osservazioni conclusive).


Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access