Gli snodi di un anno speciale.

Un mese di sociale 2008

Autori e curatori
Contributi
Giuseppe De Rita
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 112,      1a edizione  2008   (Codice editore 139.24)

Gli snodi di un anno speciale. Un mese di sociale 2008
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856803877
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846494535
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

L’appuntamento di riflessione del Censis “Un mese di sociale/2008” approfondisce i quattro passaggi socioeconomici fondamentali di un anno in cui si sono addensate le aspettative di discontinuità rispetto al passato: la parabola del localismo italiano dal tradizionale primato del territorio alla deriva verso il corporativismo localistico; la crisi del sociale; la vitalità continuata dei sottoinsiemi economici, sociali, culturali; l’incrinatura della fiducia cieca nel primato assoluto del mercato e un nuovo bisogno di Stato.

Presentazione del volume


Gli snodi di un anno speciale è il titolo dell'appuntamento di riflessione del Censis "Un mese di sociale/2008", nel quale sono stati approfonditi i quattro passaggi socioeconomici fondamentali di un anno in cui si sono addensate le aspettative di discontinuità rispetto al passato.
Il primo passaggio riguarda la parabola del localismo italiano: dal tradizionale primato del territorio alla deriva verso il corporativismo localistico, fino alla auspicabile affermazione di una prassi comunitaria del vivere sociale.
Il secondo concerne l'attuale crisi del sociale, intesa come crisi di senso collettivo ed esaurimento della forza di spinta del welfare italiano, che lascia emergere un'ampia dimensione di bisogni sociali non presidiati. Il terzo riguarda i sottoinsiemi economici, sociali, culturali che stanno dimostrando vitalità continuata, in modo dissonante rispetto al dibattito monocorde sul declino italiano.
Tra inquietudini globali e un crescente allarme sociale, il quarto passaggio è legato all'incrinatura della fiducia cieca nel primato assoluto del mercato e al ritorno, nella percezione diffusa, di un nuovo bisogno di Stato.

Indice



Giuseppe De Rita, Introduzione
L'affermarsi della comunità di territorio
(Introduzione; Il perdurante rispecchiamento nella dimensione locale; L'ambigua deriva dei processi di autoregolazione negli enti locali; Il perdurante rispecchiamento nella dimensione locale; L'ambigua deriva dei processi di autoregolazione negli enti locali; Il confinamento localistico dell'intervento infrastrutturale; Dal corporativismo localistico alle comunità di territorio)
Il sociale non presidiato
(Investire nella comunità inclusiva; I bisogni insorgenti poco o male coperti; Ripresidiare il sociale)
L'ascesa dei segmenti vitale
(La doppia faccia del declino; L'impresa delle minoranze trainanti; Il sociale vitale)
Il nuovo bisogno di stato
(Inquietudini globali e scricchiolii del mercato; Il ritorno del bisogno di stato; Un nuovo equilibrio publico- privato: il brando di territorio che si fa"dal basso")
Giuseppe Roma, Conclusioni.