Adolescenti in trappola

Come aiutarli a muoversi tra i rischi e le opportunità che offre la rete

Autori e curatori
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 140,      1a edizione  2019   (Codice editore 239.336)

Adolescenti in trappola. Come aiutarli a muoversi tra i rischi e le opportunità che offre la rete
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Navigare in rete è per i giovani uno splendido e irrinunciabile gioco. Tuttavia comunicare on line può offrire grandi opportunità ma anche rischi insidiosi. Questo libro vuole favorire un uso consapevole e partecipe delle nuove tecnologie. Un volume agile, ma insieme profondo e denso, che vuole presentare buone pratiche e strategie consapevoli per far sì che figli e allievi non cadano vittime delle trappole della rete.

Presentazione del volume

Navigare in rete è per i giovani uno splendido e irrinunciabile gioco.
Tuttavia, come tutte le navigazioni in mare aperto, comunicare on line può offrire grandi opportunità ma esporre anche a rischi insidiosi.
Come poterli riconoscere ed evitare? Come rendere i giovani consapevoli del "paradosso Internet" per cui essere sempre connessi con il mondo virtuale può portare alla solitudine nel mondo reale?
I rischi sono sempre più evidenti. Si parla di "cultura della convergenza", dove vita on line e off line costituiscono un unico sistema.
È stato addirittura coniato il concetto di "effetto Proteo", secondo cui la vita in rete plasmerebbe la vita e le relazioni in vivo, senza che ce ne sia consapevolezza. Si è arrivati perfino al punto di individuare possibili patologie: per esempio il fenomeno dei giovani Hikikomori, nato in Giappone, si va diffondendo oggi ovunque. Anche da noi ci sono giovani che preferiscono rinchiudersi nella loro stanza e vivere solamente on line.
Si rende dunque sempre più necessario un percorso educativo in cui gli adulti, genitori e insegnanti, senza demonizzare o osannare i nuovi media, sappiano condurre figli e allievi a un uso critico della rete, delle sue opportunità e dei rischi che l'esposizione eccessiva comporta.
Questo libro vuole indirizzare il lettore ad un uso consapevole e partecipe delle nuove tecnologie. I genitori evitino l'errore di lasciare che i figli, anche molto piccoli, stiano sempre attaccati ai nuovi media e gli insegnanti e gli educatori si adoperino per utilizzare i nuovi media in modo didatticamente efficace.
Un volume agile, ma insieme profondo e denso, che intende stimolare la costruzione di un rapporto virtuoso tra adulti, adolescenti e nuove tecnologie, presentando buone pratiche e strategie consapevoli per fare sì che figli e allievi non cadano vittime delle trappole della rete.

Maria Luisa Genta ha insegnato Psicologia dello Sviluppo come professore ordinario all'Università di Bologna. Ha guidato ricerche internazionali sul fenomeno del bullismo tradizionale ed elettronico e sulle strategie di intervento in Italia e in Europa. Nel 2019 ha ricevuto il premio SWAP.v e SWAP.v.it Award "in recognition of sustained contribution to the wellbeing of the society" (Flinders University, Australia, Bologna University, Bozen University) per avere promosso ricerche internazionali sul bullismo tradizionale e sul cyberbullismo. Ha pubblicato per i nostri tipi Cyberbullismo. Ricerche e strategie di intervento (2013) e Bullismo e cyberbullismo. Comprenderli per combatterli (2017).

Indice

Introduzione
Quale comunicazione?
(Interazioni sociali faccia-a-faccia e interazioni parasociali mediate da Internet: una cultura della convergenza?; Intersecazione della vita online e offline; Processi lenti e veloci. Il formarsi delle nostre emozioni: alcuni interrogativi)
Gli adolescenti si presentano online
(Adolescenti e Internet: chi sono io? La costruzione dell'identità online/offline; Stare online: visione positiva e negativa sulle nuove tecnologie; Gli adolescenti si presentano online)
Percorsi problematici degli adolescenti e nuove tecnologie
(Il "paradosso Internet", senso di solitudine e sindrome da ritiro sociale (Hikikomori); Percorsi di rischio: ansia da crescita, felicità/infelicità, pensieri suicidari; Percorsi di rischio: dipendenza, bulimia/anoressia, abuso di alcol)
Il bullismo elettronico
(Gli adolescenti e il cyberbullismo; Gli adolescenti e il cyberbullismo sessuale (sexting e revenge porn))
Insegnanti, genitori e adolescenti della generazione digitale
(Gli insegnanti di fronte agli adolescenti della generazione digitale: che fare?; Genitori e adolescenti della generazione digitale: che fare?; Odi et amo: la centralità delle emozioni nel rapporto con le nuove tecnologie; Conclusioni: alcune strategie protettive)
Bibliografia.





  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità