SMARTechnology.

Matteo Quagini

SMARTechnology.

Crm & Digital Innovation per creare valore in azienda

Il metodo SMARTspiega in maniera semplice, ma rigorosa, come si possano implementare con successo progetti di Information & Communication Technology nelle PMI.

Edizione a stampa

18,00

Pagine: 126

ISBN: 9788891714152

Edizione: 1a edizione 2015

Codice editore: 100.847

Disponibilità: Buona

Pagine: 126

ISBN: 9788891730558

Edizione:1a edizione 2015

Codice editore: 100.847

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 126

ISBN: 9788891730565

Edizione:1a edizione 2015

Codice editore: 100.847

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

L'innovazione digitale, come elemento sostanziale di un approccio che parte dalla strategia, passa dalla gestione e arriva al processo, rappresenta un elemento indispensabile per fare (bene) business.
Dalla Prefazione di Paolo Attilio Catti, Director of research b2b Observatories Digital Innovation Politecnico Milano
Il concetto di SMART è una delle migliori rappresentazioni di come oggi i manager delle più importanti società sentano la necessità di dover rappresentare la realtà economico-strutturale italiana attraverso nuove e più attuali "chiavi di lettura".
Dalla Postfazione di Manlio Costantini, Enterprise Business Unit Director Vodafone Italia
SMART è sinonimo di tecnologia intelligente. Il metodo SMART ne descrive l'applicazione in azienda, delineando con l'acronimo stesso i vari step ed elementi che lo compongono: Strategia, Managerialità, Allineamento, Reengineering, Technology.
Il libro definisce come si possono realizzare con successo progetti di digital innovation
, dove la tecnologia non è di per sé il tutto, ma gioca un ruolo chiave come acceleratore del cambiamento e dell'innovazione nelle PMI.
Nell'illustrare il metodo per la scelta della tecnologia più adatta all'azienda, in logica tailor made, infatti vengono approfonditi gli aspetti strategico/organizzativi, di gestione del cambiamento e di BPR (Business Process Reegineering), al fine di coinvolgere a vari livelli tutte le persone di un'azienda.
Tre case histories di successo sviluppate in Revello S.p.a. ne narrano operativamente la fattibilità: Mobile Sales Force Automation, Mobile Corporate Performance Management e Mobile Field Force Automation.
Il testo è destinato a chiunque, impegnato in azienda in vari ambiti, partecipi attraverso il teamwork a migliorare le organizzazioni per cui lavora: dai decision maker (membri dei Consigli di Amministrazione, dei Consigli Direttivi, Amministratori Delegati), alle figure intermedie responsabili di funzione e di processo (Chief Information Officer, Chief Sales & Marketing Officer, ecc), ai program e project manager, consulenti di direzione e organizzazione aziendale.

Matteo Quagini, economista, già consulente di organizzazione e direzione aziendale per SDG Group per aziende di medio-grande dimensione e CIO e membro del Comitato Direttivo del Gruppo Datacol, attualmente ricopre l'incarico di CIO & Controller e membro del Comitato Direttivo di Revello Spa. È di frequente invitato come keynote speaker in importanti eventi legati all'ICT.

Paolo Attilio Catti, Prefazione
Introduzione - Il metodo S.M.A.R.T. per progetti ICT
Ringraziamenti
S come Strategia
(Strategia deliberata: mito o realtà; ICT governance: strategia di business vs strategia ICT; Il nuovo ruolo del CIO: da EDP Manager a Chief Innovation Officer; Balanced Scorecard (BSC) dell'area ICT)
M come Managerialità
L'organizzazione per progetti: persone, capacità e project management; Capitale manageriale: le capacità chiave per l'innovazione e il cambiamento; L'organigramma di progetti ICT: dallo steering committee ai key user; L'intelligenza manageriale in azione: fasi di progetto capacità individuali e fi gure professionali; L'intelligenza manageriale in azione: dalle capacità individuali alla creazione del team di progetto)
A come Allineamento
(Change management: cultura organizzativa e cambiamento; Resistenze al cambiamento e ruolo del change manager; Processi di cambiamento e resilienza; Guidare il cambiamento nei progetti ICT: le dieci regole da rispettare; Comunicazione e formazione: modalità e luoghi; Leadership e processi di cambiamento organizzativo)
R come Reengineering
(Definizione dei processi strategici e vitali; Gap analysis e matrice dei processi; Il reengineering dei processi di vendita; Il reengineering dei processi di assistenza tecnica)
T come Technology
(Business technology: dall'approccio TRAMS al metodo SMART; Tecnologie e forze di vendita: da venditori reattivi a consulenti proattivi, di Alessandro Silva; Conclusioni: il metodo SMART e il progetto di Mobile SFA)
Case History
(Revello S.p.a.; Il progetto di Mobile Sale Force Automation: l'ICT a supporto dei processi di vendita; Il progetto di Mobile Field Force Automation: l'ICT a supporto dei processi di assistenza tecnica; Il progetto di Mobile Corporate Performance Management: l'ICT a supporto del processi di budgeting; KPI per il monitoraggio e la valutazione del progetto iRev; Progetto iRev: lesson learned)
Conclusioni
Manlio Costantini, Postfazione
Bibliografia.

Contributi: Paolo Attilio Catti, Manlio Costantini

Collana: Am / La prima collana di management in Italia

Argomenti: Applicazioni professionali - Business intelligence, Big Data, gestione delle informazioni, IT governance

Livello: Testi per professional

Potrebbero interessarti anche