Archetipi del sottosuolo.

Vanessa Pietrantonio

Archetipi del sottosuolo.

Sogno, allucinazione e follia nella cultura francese del XIX secolo

Un’antologia di testi medico-filosofici, per lo più inediti in Italia, in cui affiora una suggestiva rappresentazione della vita onirica. Allucinazioni, deliri, epilessia, isteria, catalessi, sonnambulismo, alienazione mentale sono tutti fenomeni riconducibili all’immagine di un corpo sognante. Un corpo che, per la sua natura proteiforme e metamorfica, si trasforma liberamente, senza poter essere cristallizzato in una diagnosi definitiva...

Edizione a stampa

42,00

Pagine: 400

ISBN: 9788856845266

Edizione: 1a ristampa 2022, 1a edizione 2012

Codice editore: 291.85

Disponibilità: Discreta

Archetipi del sottosuolo è un'antologia di testi medico-filosofici, per la maggior parte inediti in Italia, in cui affiora una singolare quanto suggestiva rappresentazione della vita onirica. Ma il discorso medico sul sogno inevitabilmente conduce su altre strade, sconfina in altri campi del sapere: antropologia, letteratura, arte, sociologia, fino a coinvolgere tutti gli aspetti della vita diurna degli uomini del XIX secolo.
Agli occhi dello scienziato dell'Ottocento la fisiologia del sonno coincide con uno stato patologico del sogno. Allucinazioni, deliri, epilessia, isteria, catalessi, sonnambulismo, alienazione mentale sono tutti fenomeni che, in un modo o in un altro, sono riconducibili all'immagine di un corpo sognante. Un corpo che, a causa della sua natura proteiforme e metamorfica, si trasforma liberamente, senza poter essere bloccato, cristallizzato in una diagnosi definitiva. Ed è proprio attorno a questo nucleo originale della patologia onirica, di cui l'incubo costituisce l'accesso che "riecheggia - come direbbe Didi-Huberman - il pathos del tempo" e affiora il lato sintomatico di ogni cultura, la sua radice primitiva e arcaica formicolante di tutte quelle immagini insepolte destinate a sopravvivere nelle pulsioni, nelle angosce e nel terrore che la loro apparizione suscita agli occhi del sognatore paralizzato e pietrificato all'improvviso dallo sguardo di Medusa.

Vanessa Pietrantonio ha conseguito il dottorato di ricerca in letterature comparate a New York. Ha vinto diverse borse di studio fra cui un assegno di ricerca e una borsa post dottorato presso l'Università degli Studi di Bologna. Ha inoltre tenuto cicli di lezioni all'Università Iulm ed è stata visiting professor presso Vassar College (NY). Fra le sue pubblicazioni: V. Pietrantonio, F. Vittorini, a cura di, Nel paese dei sogni , Le Monnier, Firenze, 2003; V. Pietrantonio, Debenedetti e il suo doppio. Una traversata con Marcel Proust , il Mulino, Bologna, 2003; F. Amigoni, V. Pietrantonio, a cura di, Crocevia dei sogni. Dalla Nouvelle Revue de Psychanalyse , Le Monnier, Firenze, 2004; G. Debenedetti, Proust , a cura di V. Pietrantonio con una introduzione di M. Lavagetto, Bollati Boringhieri, Torino, 2005.



Vanessa Pietrantonio, Introduzione. Dal visibile all'invisibile: i simulacri del sogno
La macchina onirica
Pierre-Jean-Georges Cabanis, Il corpo onirico
Pierre Maine de Biran,
L'alterità del sogno
Jacques-Louis Moreau de la Sarthe,
Per una botanica del sogno
Laboratori del sogno
Jacques-Joseph Moreau de Tours, I sogni artificiali
I fantasmi del sogno e della follia
Jean-Étienne-Dominique Esquirol, Sognare da svegli
Jules Gabriel François Baillarger,
La linea d'ombra dei sogni: il dormiveglia
Louis-Ferdinand Alfred Maury,
Con gli occhi chiusi
Louis-Ferdinand Alfred Maury,
Il linguaggio allucinato dei sogni
Louis-Ferdinand Alfred Maury,
L'automa del sogno
Maurice-Martin-Antonin Macario,
Metamorfosi: il corpo patologico in scena
Alexandre-Jacques-François Brierre de Boismont,
Apparizioni
Note di Vanessa Pietrantonio
Indice dei nomi.

Contributi: Jules Gabriel François Baillarger, Alexandre-Jacques-François Brierre de Boismont, Pierre-Jean-Georges Cabanis, Jean-Etienne-Dominique Esquirol, Maurice-Martin-Antonin Macario, Pierre Maine De Biran, Louis-Ferdinand Alfred Maury, Jacques-Louis Moreau de la Sarthe, Jacques-Joseph Moreau de Tours

Collana: Critica letteraria e linguistica

Argomenti: Letteratura

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche