Coltivare interesse
Contributi
Luigino Bruni, Michele Colasanto, Giovanni Grandi, Francesco Viola
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 116,      1a edizione  2016   (Codice editore 1073.3)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 13.00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891742551
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 9.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891746009
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Gli interventi presentati nel volume illustrano percorsi antropologici, economici, filosofici e sociali in cui il riconoscimento della legittimità degli interessi individuali possa armonizzarsi con la riscoperta dell’interesse nella sua polifonia semantica: non la somma di bisogni individuali ma ciò che li ricomprende a un livello più alto; non lo spazio neutro dell’utile ma ciò che riconosce nuova dignità a quanto è comune.
Utili Link
L'Impresa Recensione (di Gabriele Gabrielli)… Vedi...
Direzione del Personale Recensione (di Giuseppe Varchetta)… Vedi...
Presentazione del volume

Formato tascabile
Al di là del mero tornaconto individuale, l'"inter-esse" richiama l'orizzonte di "ciò che ci sta a cuore" (l'essere-tra): un "nostro" che eccede la somma delle parti, oltre le frontiere bloccate del "mio" e del "tuo". In tale prospettiva si tratta di sostituire una logica di esclusione - che preferisce un individualismo finalizzato al solo profitto a una dimensione disinteressata del vivere insieme - con una logica di tipo inclusivo - orientata alla fioritura piena dell'inter-esse come condizione di possibilità del bene comune e della cura della felicità pubblica.
Gli interventi di Luigino Bruni, Michele Colasanto, Giovanni Grandi e Francesco Viola illustrano percorsi antropologici, economici, filosofici e sociali in cui il riconoscimento della legittimità degli interessi individuali possa armonizzarsi con la riscoperta dell'inter-esse nella sua polifonia semantica: non la somma di bisogni individuali ma ciò che li ricomprende a un livello più alto; non lo spazio neutro dell'utile ma ciò che riconosce nuova dignità a quanto è comune.

Luca Alici è ricercatore in Filosofia Politica presso l'Università di Perugia. Tra i suoi libri: Fidarsi (Meudon 2012), Il diritto di punire (Morcelliana 2012), Il paradosso dell'educatore (La Scuola 2013).
Silvia Pierosara è docente a contratto di Filosofia Morale presso l'Università di Macerata. Tra i suoi libri: L'orizzonte e le radici. Sul riconoscimento del legame comunitario (Aracne 2011), Legami privati e relazioni pubbliche. Una rilettura di Axel Honneth (Orthotes 2013).

Indice
Luca Alici, Silvia Pierosara, Tasso di inter-esse relazionale. Rinegoziare il senso, rigenerare il valore
(Tra la credenza e il tavolo; Che bene relazionale è l'inter-esse?; Post-scriptum)
Luigino Bruni, Ben-essere e Inter-esse. Uno sguardo sui beni relazionali
(I beni relazionali; Organizzazioni di consumo; Il lavoro, i manager, gli sguardi)
Giovanni Grandi, Nutrire inter-esse. Quel che c'è tra noi: una prospettiva antropologica
(Interesse e talenti: tra economia e antropologia; Risorse, investimenti e paure: una questione di fiducia; Ascolto interiore e discernimento: i preliminari della fiducia; La donazione sorprendente: i frutti della fiducia; Tessere nella fiducia, ovvero nutrire un inter-esse)
Francesco Viola, Il concetto di cooperazione
(L'accordo delle intenzioni; L'accordo sulla tipicità dell'azione congiunta; L'aiuto reciproco; Cooperazione e fiducia)
Michele Colasanto, Ripensare il lavoro tra inter-esse e partecipazione
(La tesi; Nel secolo del lavoro la centralità conquistata; Una postmodernità incerta; La resilienza difficile; Tre scenari)
Note.



Pubblicità