Hr Metrics.

Renato Votta

Hr Metrics.

Misurare il valore aggiunto della Direzione Risorse Umane e della Formazione ai tempi della crisi

Un libro molto pratico e operativo, da “usare” nel lavoro da subito, per misurare le performance attuali di una Direzione HR, ma anche e soprattutto per orientare quelle del futuro. Un testo per Direttori del personale, della formazione, specialisti Hr, progettisti ed erogatori di formazione.

Edizione a stampa

20,00

Pagine: 144

ISBN: 9788820407834

Edizione: 1a ristampa 2017, 1a edizione 2012

Codice editore: 1065.89

Disponibilità: Discreta

Pagine: 144

ISBN: 9788856856378

Edizione:1a edizione 2012

Codice editore: 1065.89

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Fornire strumenti e metodiche per aiutare la Direzione HR a capire se e quanto contribuisce al business dell'azienda: è questa la principale finalità di questo libro. Produrre cifre, numeri, dati, informazioni riscontrabili e non generiche enunciazioni di principio o sofisticati teoremi.
La Direzione Risorse Umane deve mostrare quanto "vale", nel senso letterale della parola: quanto valore genera . Ed è proprio nei momenti di crisi come quello di oggi che può essere estremamente importante dimostrare e rendicontare come la selezione, la gestione delle risorse umane e la formazione possano rappresentare indiscutibilmente dei grandi volani e moltiplicatori di business.
Questo libro si rivolge a Direttori del personale, della Formazione,
specialisti HR, progettisti ed erogatori di formazione, per aiutarli a rispondere ad alcune domande importanti.
- Come può HR dimostrare il valore aggiunto del proprio lavoro?
- Quali indicatori è possibile utilizzare?
- Quali indicatori più propriamente del business possono essere adottati anche da HR per le sue attività?
- Come si calcolano questi indicatori?
- Come posso quantificare o comunque rendicontare il contributo della formazione ai risultati aziendali?
- Quale ritorno economico generano gli investimenti in HR?
- Che ritorno economico generano gli investimenti in formazione?
Il taglio è molto pratico ed operativo, ogni metodologia presentata è accompagnata da esempi concreti e reali. È dunque un libro da "usare" nel lavoro da subito, per misurare le performance attuali di una Direzione HR, ma anche e soprattutto per orientare quelle del futuro.

Renato Votta è stato quadro direttivo in una grande banca internazionale, poi responsabile dello Sviluppo Organizzativo di un grande ente pubblico italiano, quindi direttore generale di un ente di previdenza privato; dal 2008 è consulente e formatore e si occupa di valutazione delle performance individuali ed organizzative nonché di formazione manageriale e comportamentale. È autore di varie pubblicazioni in campo aziendale e gestionale.



Introduzione. HR 3.0: la nuova vision, la nuova mission
Parte I. Misurare HR
Misurare per valere
(Test di verifica iniziale; Definire un sistema di indicatori per la direzione Risorse umane; Collegare HR con il business)
Dalla missione alla misurazione
(Valutare lo stato dell'arte; Il punto di partenza: prodotti e servizi; Come HR consegna i suoi servizi; Trarre le considerazioni operative dalle risultanze delle survey; Misurazione dei cambiamenti generati)
Isolare gli effetti dei programmi e delle iniziative HR
(Raccogliere i dati per misurare HR; Estrarre i dati "hard" e "soft"; Il problema dei problemi di HR: isolare gli effetti delle proprie azioni)
Analisi dei costi e dei dati della funzione HR
(Convertire i dati in denaro; I risparmi di tempo; Strategie di costo; L'indice costi/benefici; Return on Investment - Roi; Il Roit (Return on invested talent); Misurazione di fenomeni intangibili)
Come implementare un processo di misurazione delle performance HR
(Programmazione delle attività; Responsabilità del team; Definire policy e procedure; Un prontuario di indicatori per partire subito; Schema dei principali punti trattati in questa parte)
Parte II. La valutazione della formazione
La valutazione della formazione: fondamenti teorici
(Le dimensioni coinvolte nell'attività formativa; Gli approcci per la valutazione della formazione; I tempi della valutazione; I modelli della valutazione formativa più attuali)
Criteri e tecniche di valutazione
(Le finalità e i criteri di una valutazione della formazione; Le misure di impatto: i quattro livelli di Kirkpatrick e il quinto livello: il Roi della formazione; Il calcolo del Roi della formazione; Il processo semplificato di calcolo del Roi; Isolare gli effetti della formazione: rimando; Gli effetti intangibili della formazione: il salto di qualità personal-professionale; Schema dei principali punti trattati in questa parte)
Parte III. La rilevazione dei fenomeni organizzativi: i dati soft
Una rassegna delle principali tecniche di rilevazione
(Premessa: obiettivi e attori della rilevazione dei fenomeni organizzativi; Classificazione; Intervista e questionario a confronto: quando utilizzarli?; Le varie tipologie di questionario; La costruzione del questionario; Il focus group; Schema dei principali punti trattati in questa parte)
Parte IV. La valorizzazione del capitale intellettuale in azienda: un business da Risorse umane
Il capitale intellettuale: un "business" della direzione HR
(Definizione di capitale intellettuale e perché occorre misurarlo; Principali metodi di misurazione degli asset intangibili; La classificazione degli asset intangibili; Gli indicatori del bilancio del capitale intellettuale; Schema dei principali punti trattati in questa parte)
Conclusioni
Bibliografia.

Collana: Management Tools

Argomenti: Selezione, valutazione, gestione delle carriere - Formazione

Livello: Testi per professional

Potrebbero interessarti anche