La scienza degli abbracci.

Francesco Bruno, Sonia Canterini

La scienza degli abbracci.

Alla scoperta del nostro cervello socio-emotivo

Che cosa avviene nel nostro cervello quando diamo e riceviamo un abbraccio? Quali messaggi comunichiamo? Che effetti hanno gli abbracci sulla nostra salute e sul nostro benessere? O ancora, è possibile inviare un abbraccio anche distanza di migliaia di chilometri? Un testo emozionante per tutti gli appassionati di neuroscienze e psicologia.

Edizione a stampa

19,00

Pagine: 166

ISBN: 9788891771520

Edizione: 1a ristampa 2021, 1a edizione 2018

Codice editore: 1400.6

Disponibilità: Discreta

Pagine: 166

ISBN: 9788891784315

Edizione:1a edizione 2018

Codice editore: 1400.6

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 166

ISBN: 9788891784322

Edizione:1a edizione 2018

Codice editore: 1400.6

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

"L'ho letto tutto d'un fiato perché la trattazione è piacevole e brillante tanto che non vedevo l'ora di saltare alle pagine seguenti per scoprire cosa riservavano al lettore. Poi l'ho riletto con estrema attenzione e ho potuto constatare la profondità degli argomenti trattati che vengono presentati sì in un linguaggio comprensibile, ma mai a discapito del contenuto scientifico". Donatella Marazziti, psichiatra AOU Pisana e Università di Pisa

"Un abbraccio è certamente il luogo più bello in cui perdersi. Francesco Bruno e Sonia Canterini ci insegnano però qualcosa di molto più importante a riguardo, analizzando e spiegando in questo saggio tutte le sfaccettature e le curiosità di un gesto che comunica molto di chi dà e di chi riceve". Flaminia Bolzan, psicologa e criminologa


Che cosa avviene nel nostro cervello quando diamo e riceviamo un abbraccio? Quali messaggi comunichiamo? Che effetti hanno gli abbracci sulla nostra salute e sul nostro benessere? Esistono dei disturbi mentali che inficiano la possibilità di stabilire un contatto fisico positivo con le altre persone? O ancora, è possibile inviare un abbraccio anche a distanza di migliaia di chilometri? Un testo emozionante per tutti gli appassionati di neuroscienze e psicologia.

Partendo dall'analisi etimologica della parola "abbraccio", gli autori ci accompagnano in un affascinante e sorprendente viaggio alla scoperta del nostro cervello e del modo in cui le informazioni che ci vengono trasmesse mediante un abbraccio raggiungono le aree cerebrali coinvolte nell'elaborazione delle informazioni emotive e sociali.
Ma quali sono esattamente le emozioni e i messaggi sociali che siamo in grado di comunicare attraverso un abbraccio? Analizzando i più recenti studi scientifici internazionali, gli autori dimostrano come il modo in cui viene fisicamente realizzato un abbraccio - e vengono disposte e mosse le mani - può aiutarci a decifrare il tipo di emozione che la persona vuole trasmetterci. E spiegano come il sostegno sociale che fornisce l'abbraccio stimola il rilascio di grandi quantità di ossitocina - il famigerato "ormone dell'amore" - con importanti ripercussioni su tutte le dimensioni-chiave della nostra salute e del nostro benessere.
Questo saggio, però, va anche oltre. Parla del modo in cui alcuni disturbi mentali - come l'autismo e l'aptofobia - possano compromettere la capacità di stabilire un contatto fisico positivo con le altre persone, per arrivare a raccontare dei prototipi e delle tecnologie che i ricercatori stanno cercando di sviluppare per consentirci di ricevere e trasmettere la sensazione di un abbraccio anche a distanza di migliaia di chilometri.

Francesco Bruno, dottore di Ricerca in Neuroscienze del Comportamento, docente a contratto di Neuropsichiatria Infantile presso il Dipartimento di Medicina Clinica e Molecolare della Facoltà di Medicina e Psicologia - "Sapienza" Università di Roma, negli ultimi anni ha svolto attività di ricerca sulle malattie neurodegenerative. È autore di pubblicazioni su riviste internazionali e abstract in congressi nazionali e internazionali.

Sonia Canterini
, ricercatore confermato di Biologia Applicata, titolare dell'insegnamento di Biologia presso il Dipartimento di Psicologia della Facoltà di Medicina e Psicologia - "Sapienza" Università di Roma, lavora da diversi anni nell'ambito delle Neuroscienze. Il suo principale interesse di ricerca è rivolto allo studio dei meccanismi biologici alla base dei disturbi del neurosviluppo.

Donatella Marazziti, Presentazione
Francesco Bruno, Prefazione
Il meraviglioso mondo degli abbracci
(Origine e significato del termine; Abbracci nel regno animale; Un semplice gesto di saluto?; Gli amanti di Valdaro)
Dal cervello alle funzioni degli abbracci
(Dalla pelle al cervello; Correlati neuro-funzionali; Abbracci ed emozioni; Abbracci e specializzazione emisferica; L'importanza del sostegno sociale)
Abbracci, salute & benessere
(I concetti di salute e di benessere; Abbracci e sistema endocrino: il ruolo dell'ossitocina; La risposta allo stress; Effetti sul sistema cardiovascolare; Effetti sul sistema immunitario; Abbracci e sviluppo del bambino; Riassumendo...)
Abbracci & disturbi mentali
(Che cosa sono i disturbi mentali?; A.J. e la paura del contatto fisico; Abbracci e disturbi di personalità: la storia di E.G.; Georgia McGrath: abbracci che cambiano la vita; Luigi Sgrizzi: abbracci che chiedono aiuto; Autismo: se ti abbraccio non aver paura; Temple Grandin e la macchina degli abbracci)
Abbracci & tecnologia
(Gli abbracci ai tempi di internet; Abbracciare a distanza; The Hugvie: il cuscino abbracciabile; Abbracci robotici e accettazione sociale; Sense-Roid: abbracciare se stessi)
Curiosità
(La Giornata Mondiale dell'Abbraccio; L'iniziativa "Free Hugs"; Amma, la "Santa degli abbracci"; L'abbraccia-panda; L'importanza degli abbracci nel tango; Silvoterapia; I cani odiano gli abbracci?; La Scuola degli Abbracci; Il "Servizio Abbracci"; Limbani; Abbracci da Guinness World Record)
Sonia Canterini, Conclusioni.

Potrebbero interessarti anche