Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
La gestione degli spettacoli

Cristiano Ciappei, Claudia Livia Costa

La gestione degli spettacoli

Dall'impresa Tv, all'ideazione di un format, alla realizzazione della produzione

Il primo volume che analizza in modo sistematico e in termini di project management le attività caratteristiche delle imprese appartenenti al settore dell’entertainment televisivo. Riuscirà utile ai professionisti che già vi operano e prezioso ai giovani e agli studenti che vogliano accostarsi a questo mondo.

Edizione a stampa

24,00

Pagine: 196

ISBN: 9788846483706

Edizione: 1a edizione 2007

Codice editore: 366.13

Disponibilità: Discreta

Dietro lo spettacolo televisivo esiste un mondo complesso, animato da logiche economiche del tutto particolari, che costituiscono la realtà dell'impresa televisiva. L'estrema importanza di queste unità organizzative è legata all'entità del consumo privato del medium televisione, che ha la capacità di produrre ascolti elevati catalizzando l'attenzione di migliaia di telespettatori.
Questo volume si propone di analizzare, in ogni sua fase determinante e indipendentemente dalla tecnologia di trasmissione utilizzata per assicurarne la fruizione le attività caratteristiche delle imprese appartenenti al settore dell'entertainment televisivo, ossia la costruzione del palinsesto ("contenitore") e la realizzazione dei programmi per la messa in onda ("contenuti"). Tale attività coinvolge tre funzioni, rappresentate da altrettante strutture: la direzione di rete, le strutture di programmazione e le strutture produttive.
La mancanza di testi inerenti la gestione e l'organizzazione delle risorse produttive per le aziende in questione, ha reso obbligatoria una supervisione diretta all'interno delle "fabbriche della televisione", ossia i centri di produzione, in cui si trovano gli spazi e si concentrano tutti i mezzi necessari alla realizzazione dei programmi.
La ricerca sul campo è stata indirizzata prevalentemente su Rai e Mediaset le quali, seppur totalmente diverse da un punto di vista organizzativo e giuridico, possiedono modalità produttive ed operative simili. In effetti, la realizzazione di una produzione televisiva può essere ricondotta alla dimensione organizzativa del project management, all'interno del quale operano varie professionalità preposte all'ideazione, pianificazione, implementazione artistica e tecnica del progetto stesso.
Inoltre il volume approfondisce le tematiche relative al posizionamento del progetto nel contesto televisivo: ad un palinsesto molto ampio ed articolato per generi, proprio delle televisioni generaliste, si contrappongono schemi di programmazione specializzati e tematici (pay tv) o personalizzati (pay-per-view), che puntano a soddisfare la domanda di pubblici specifici. Infine traccia le nuove tendenze (il format), l'implementazione e l'analisi dei costi e dei ricavi della performance d'impresa.

Cristiano Ciappei, Ordinario di Strategie di impresa presso la Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Firenze, è attualmente impegnato nello studio della governance imprenditoriale, dell'innovazione di prodotto e della valuta-zione della strategia.
Claudia Livia Costa, Ricercatrice presso l'Università degli Studi di Firenze e consulente nell'area del controllo di gestione, ha effettuato studi approfonditi nel campo dell'entertainment industry economics e delle performing arts, realizzando materiale didattico per gli studenti della Facoltà di Economia e Lettere e Filosofia e per la formazione a distanza.



L'evoluzione gestionale delle imprese televisive
(Evoluzione e sviluppo dell'impresa televisiva; La diversificazione dell'offerta e i nuovi prodotti; Il modello televisivo americano; Aspetti del modello imprenditoriale televisivo italiano)
Il processo di gestione dell'impresa televisiva
(L'impresa televisiva: aspetti gestionali; La funzione editoriale dell'impresa televisiva; Le fonti di finanziamento della gestione caratteristica; La gestione dei "canali di distribuzione" del prodotto televisivo: frequenze e impianti)
L'analisi interna: le risorse e le competenze nell'impresa televisiva
(Le risorse e le competenze nell'attività di produzione di spettacolo; Le risorse tangibili come base della strategia competitiva; L'importanza della risorsa umana nelle condizioni artistiche; Il significato delle competenze nell'attività di produzione di spettacolo televisivo)
Il targeting e posizionamento nel contesto competitivo televisivo
(Le condizioni esterne all'impresa che influenzano la scelta della strategia competitiva: l'analisi dell'ambiente settoriale; La concorrenza diretta; La rilevanza delle barriere all'entrata nel settore televisivo; Le minacce di prodotti o servizi sostitutivi; Il potere contrattuale dei fornitori; Il potere contrattuale degli acquirenti; Una possibile definizione del "business televisivo")
L'influenza delle istituzioni pubbliche in ambito televisivo
(L'intervento dello Stato e le "regole" del settore; La legislazione antitrust e l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni: gli interventi in materia di vigilanza; Indici di affollamento, obblighi di programmazione e strategia aziendale; La L. 112/04 (Gasparri) e le novità in ambito di riassetto del sistema televisivo italiano)
L'ideazione del progetto di spettacolo televisivo
(Lo sviluppo di prodotti nuovi in un'organizzazione "multiprogetto"; La fase ideativa del progetto di programma attraverso lo studio di alcune produzioni televisive; La valutazione e la selezione delle idee: gli organi responsabili e criteri utilizzati; Lo sviluppo del concetto di prodotto e lo studio del posizionamento ottimale attraverso il concept testing; I test preliminari al lancio e la valutazione economica del progetto di programma; L'analisi di fattibilità)
La progettazione, l'implementazione, la messa in onda
(L'iter del progetto di spettacolo televisivo verso la realizzazione concreta; La programmazione di un programma: decisioni iniziali; Lo studio del posizionamento ottimale del programma al momento del lancio: l'uso delle mappe di posizionamento; L'analisi dei risultati conseguiti attraverso l'elaborazione dei dati Auditel)
L'Analisi costi-ricavi dello spettacolo e la sua Balanced Scorecard
(La modalità di approvvigionamento dei contenuti; I costi dello spettacolo televisivo: la fase di pianificazione; Le modalità di imputazione dei costi di produzione diretti e indiretti; I costi di natura tecnica; I costi artistici; Tabulati esemplificativi delle schede di costo commessa; Le altre spese di rete; L'importanza della Balanced Scorecard come misura della performance d'impresa)
Bibliografia.

Collana: Economia e Management

Argomenti: Economia e gestione aziendale - Radio e televisione - Management della cultura, turismo, sport, servizi

Livello: Studi, ricerche - Testi advanced per professional

Potrebbero interessarti anche